laRegione
BASKET
19.11.21 - 16:21
Aggiornamento: 17:04

Massagno, qualche cerotto ma tanta voglia di ripresa

La Spinelli unica ticinese in campo nel weekend. Sarà in trasferta a Lucerna contro lo Swiss Central dopo il ruzzolone contro il Nyon

massagno-qualche-cerotto-ma-tanta-voglia-di-ripresa
Robbi Gubitosa, coach della Sam Massagno

Una sola squadra ticinese, la Spinelli a Lucerna, per il basket di serie a maschile, avendo i Tigers già espletato l’ottavo turno mercoledì a Neuchâtel.

Al Massagno, sulla carta almeno, la trasferta non dovrebbe procurare grandi patemi d’animo. E ciò, con tutto il rispetto per Swiss Central che vanta 4 vittorie nei primi 7 incontri, molto di più di quanto si era ipotizzato a inizio stagione: ha perso in trasferta contro Olympic, Ginevra e Neuchâtel, sconfitte tutte nella logica delle forze in campo, ma nelle altre gare ha fatto valere un buon potenziale. La Spinelli è reduce dalla sconfitta di Nyon, maturata in modo abbastanza particolare e legata anche alle assenze dei due Mladjan e all’espulsione di Nikolic dopo 8 minuti di gioco. Perdere tre giocatori del quintetto base è un peso non indifferente e se poi il Nyon trova, come ha trovato, percentuali al tiro da tre del 60%, 9/15, le cose si complicano ulteriormente. Anche perché, sul fronte ticinese, il 10/34 è altrettanto inusuale per Kovac e compagni. Da quella serata, coach Gubitosa ha tratto le sue conclusioni: «Quando ci sono serate come quelle di Nyon, bisogna essere bravi a trovare risorse mentali e tattiche diverse e noi non siamo stati capaci di metterle in campo sin dal secondo quarto. Solo nell’ultima parte di gara abbiamo ritrovato una migliore difesa e siamo riusciti a rimontare sino a -2, ma non è bastato».

Per Nikolic nessuna squalifica? «No, lui può giocare, ma devo valutare, visto che è febbricitante da due giorni».

Dusan riprende? «Sì, ci prova per lo meno, perché vuole capire il suo dolore come reagisce. Però ho anche James che non si allena da tre giorni a causa di un dolore alla caviglia per cui sarà importante capire quanti potranno essere in campo in maniera per lo meno egregia».

Rimane l’aspetto trasferta perché il campo di Lucerna, per la sua struttura che non dà riferimenti, non è mai facile. Ma questa Spinelli non può permettersi altri passi falsi anche perché, dopo la pausa per la Nazionale, a Nosedo arriverà l’Olympic. Ma questa sarà tutta un’altra storia.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
COSE DELL'ALTRO MONDO
6 min
Mr. Irrilevant, anche gli ultimi hanno il loro giorno di gloria
Scelto quale 262.mo giocatore al draft 2022, Brock Purdy è salito agli onori della cronaca con San Francisco. Ma nella Nfl la carriera è molto breve
TIRI LIBERI
30 min
I progetti del basket svizzero sembrano usciti da un incubo
Dall’assurdità di una fase a orologio basata sulla classifica della scorsa stagione a una Coppa Svizzera che produce palestre vuote
CALCIO
1 ora
Fissata la prima amichevole, sabato il Lugano ospita il Monza
La compagine di Serie A a Cornaredo dalle 14.00. Oggi l’inizio della prevendita (agibili solo tribuna principale e spalti)
Qatar 2022
16 ore
L’arte del pallone: il Brasile non dà scampo alla Corea
Primo tempo a passo di danza in un lunedì senza storia, con la selezione di Tite che liquida la pratica degli ottavi segnando quattro gol
HOCKEY
16 ore
L’ipocrisia dell’ibrido. Mottis: ‘Che formazione sia’
L’inverno rigido di una Swiss League che attende di conoscere il proprio destino dopo aver sopravvalutato se stessa. ‘Quei 400 mila franchi ora mancano’
Altri sport
18 ore
Riesaminate le provette dei Giochi 2012: 73 casi di doping
Immane lavoro dell’Ita su richiesta del Comitato olimpico internazionale: oltre 2700 campioni analizzati, trentun medaglie ritirate e 46 riassegnate
Qatar 2022
19 ore
Ai rigori vince la Croazia
I giapponesi non reggono la pressione e dal dischetto sbagliano 3 volte su 4
QATAR 2022
19 ore
Tutti i numeri di Kylian Mbappé
Il 24enne francese sta riscrivendo una parte dei libri di storia del calcio. È il primo giocatore ad aver totalizzato 9 reti mondiali ad appena 23 anni
QATAR 2022
21 ore
Santos non si sbilancia, mezz’ora di parole senza concetti
Il tecnico del Portogallo non fornisce indicazioni sullo status di Cristiano Ronaldo, che molti lusitani vorrebbero vedere in panchina
QATAR 2022
22 ore
Achraf Hakimi e un derby tra calcio e politica
Il laterale del Psg e del Marocco è nato a Getafe ed è cresciuto al Real Madrid: ‘Ma giocare per il Marocco non ha prezzo’
© Regiopress, All rights reserved