laRegione
Ambrì
5
Langnau
6
3. tempo
(2-1 : 0-5 : 3-0)
Lakers
6
Zurigo
5
3. tempo
(2-1 : 3-1 : 1-3)
Olten
5
Winterthur
0
fine
(0-0 : 2-0 : 3-0)
La Chaux de Fonds
7
Ticino Rockets
0
3. tempo
(1-0 : 5-0 : 1-0)
Kloten
6
GCK Lions
2
3. tempo
(2-0 : 2-1 : 2-1)
Visp
2
Zugo Academy
4
3. tempo
(1-2 : 1-0 : 0-2)
Turgovia
0
Sierre
3
3. tempo
(0-1 : 0-0 : 0-2)
Ambrì
5
Langnau
6
3. tempo
(2-1 : 0-5 : 3-0)
Lakers
6
Zurigo
5
3. tempo
(2-1 : 3-1 : 1-3)
Olten
5
Winterthur
0
fine
(0-0 : 2-0 : 3-0)
La Chaux de Fonds
7
Ticino Rockets
0
3. tempo
(1-0 : 5-0 : 1-0)
Kloten
6
GCK Lions
2
3. tempo
(2-0 : 2-1 : 2-1)
Visp
2
Zugo Academy
4
3. tempo
(1-2 : 1-0 : 0-2)
Turgovia
0
Sierre
3
3. tempo
(0-1 : 0-0 : 0-2)
la-linea-verde-del-lugano-l-amalgama-della-sam
TIRI LIBERI
26.10.21 - 18:010
Aggiornamento : 19:07

La linea verde del Lugano, l’amalgama della Sam

Ulteriori considerazioni in merito a un derby che sabato ha detto una cosa importante: il potenziale di pubblico c’è, bisogna fidelizzarlo

a cura de laRegione

Ci sembra opportuno tornare sul derby di sabato per evidenziare alcuni aspetti che la cronaca non permetteva, per ragioni di spazio, di analizzare. Cominciamo dal pubblico: penso che ci sia lo spazio perché il pubblico torni a seguire le gare di basket. Le società devono comunque trovare un modo per promuoverlo nel migliore dei modi: innanzitutto fidelizzare il proprio movimento giovanile, coinvolgere i ragazzi e le famiglie perché in questo modo si possono anche coinvolgere di più gli adulti e avere la loro collaborazione. Non si può pretendere che ci siano tifosi se non ci sono le adeguate promozioni. Riuscire a raggiungere le 3 o 400 unità sarebbe un segnale molto forte e darebbe ulteriori stimoli a giocatori e società. Abbiamo vissuto una stagione senza pubblico e abbiamo visto quale tristezza accompagnava anche le partite più intense. Ci vuole un lavoro in profondità e le due società, pur presentando squadre di livello diverso, hanno un bacino adeguato a cui attingere.

Pe quanto riguarda gli aspetti tecnici, diremo che il Lugano ha una carenza evidente legata alla giovane età dei suoi giocatori. Lo si è visto appena Nikolic ha chiamato in panchina uno dei suoi tre stranieri. Subito il pressing dei massagnesi ha permesso il recupero di palloni, facili contropiedi e punti a iosa, 16 contro 1. Anche perché i vari Togninalli, Matasic e Dell’Acqua non erano supportati da schemi validi per uscire dal pressing, rendendo ancor più facile l’assalto massagnese. Ma questo è un aspetto che si allena in settimana e certamente il coach ci porrà rimedio. In ogni caso, il Lugano sta crescendo e, come auspicavamo una settimana fa, ci ha messo grinta e determinazione. Senza quelle sarebbe stata una catastrofe.

Dal canto suo anche Massagno è in progresso. Facile, si dirà, visto lo spessore della squadra. Invece, come a tutti i livelli, l’amalgama non è un fatto scontato. Lo si è visto anche sabato quando, a inizio partita, i meccanismi erano parziali, i movimenti sugli schemi troppo lenti e il pallone, in uscita dai blocchi, arrivava tardi. Un altro aspetto sono i rimbalzi offensivi concessi ai “piccoli” del Lugano, dove chiaramente non vi sono ancora state scelte sufficienti nell’adeguamento difensivo. Aspetti che contro i bianconeri possono essere più o meno indolori, ma contro le squadre migliori costano punti e falli evitabili. Con il recupero dei due Mladjan, Gubitosa avrà ulteriori armi offensive: se poi i due decideranno anche di difendere come basket comanda... la musica sarà ottimale.

SPORT: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Hockey
27 min
Un brutto secondo tempo condanna l’Ambrì
La compagine leventinese chiude in vantaggio la prima frazione, ma incassa cinque reti nel periodo centrale e viene superata 6-5 dal Langnau
Hockey
3 ore
L’Ambrì senza Conz per almeno un mese
Il portiere ha subito un infortunio a causa di uno scontro nel corso della partita casalinga disputata sabato scorso contro gli ZSC Lions.
Basket
5 ore
È di nuovo tempo di Olympic-Sam, ma stavolta in Coppa
Domani, per gli ottavi di finale, il Massagno rende visita al Friborgo nella replica del big-match di domenica. Lugano ospite del Morges
Hockey
8 ore
National League e Swiss League impongono il 2G
Per assistere alle partite sarà necessario essere vaccinati o guariti dal Covid–19
Hockey
10 ore
Hcap, 2G per tutte le partite casalinghe
Alla Gottardo Arena potranno accedere solo i tifosi vaccinati o guariti
Hockey
1 gior
‘Occasione ghiotta per tornare a vincere’
Zaccheo Dotti lancia la sfida al Langnau. ‘Le prestazioni ci sono, la differenza la fanno i dettagli’
Gallery
Nuoto
1 gior
‘Svizzeri’ a squadre, sul podio Lugano e A-Club
Ai Campionati giovanili di Losanna quarto posto per la Turrita. Quinta la Nuoto Sport Locarno, ottavi i ragazzi di A-Club. Al femminile, ottava la Num
Minifootball
1 gior
Due su due per il Trevano e primato in classifica
Battuto anche il Kriens: i luganesi comandano la Prima Lega. Coach Demartini: ‘Ma non rilassiamoci: pensiamo già alla prossima sfida’
Gallery
Calcio
1 gior
Young Boys, vincere e sperare. Proprio come il Milan
Per accedere agli ottavi di Champions League i campioni svizzeri devono battere il Manchester United e sperare che il Villarreal superi l’Atalanta
Giornalisti sportivi
1 gior
Dall’Atsg 10’000 franchi a favore di Aiuto Sport Ticino
Premio Giuseppe Albertini a Giotto Morandi del Grasshopper, riconoscimento al Merito sportivo a Enzo Filippini e Boris Angelucci
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile