laRegione
PARALIMPIADI
05.09.21 - 13:13
Aggiornamento: 15:03

La Svizzera chiude i Giochi con altre due medaglie

Nella maratona, in campo maschile quarto titolo per Marcel Hug, tra le ragazze argento (e quinta medaglia) per Manuela Schär

la-svizzera-chiude-i-giochi-con-altre-due-medaglie

Le Paralimpiadi della Svizzera si sono concluse sul podio, grazie all'oro di Marcel Hug nella maratona e all'argento di Manuela Schär pure sui 42 km. Le due medaglie portano a 14 il bottino della delegazione elvetica. Per Hug si tratta del quarto titolo personale, mentre Schär si è messa al collo cinque medaglie.

«Sono molto felice, ma non riesco ancora a realizzare appieno ciò che ho fatto – ha commentato Hug, l'atleta più medagliato di queste Paralimpiadi, dopo aver vinto tutte e quattro le gare alle quali ha partecipato (800, 1500, 5000 e maratona) –. Quest'ultima prova è stata molto difficile, in particolare dal profilo mentale». Il 35enne turgoviese, che non ha per ora sciolto il punto interrogativo sulla sua presenza ai Giochi di Parigi 2024, ha vinto con 20” di vantaggio sul cinese Zhang Yong, dopo averlo staccato nell'ultimo chilometro.

Manuela Schär, paratleta più medagliata a questi Giochi, per un secondo ha mancato la sua terza medaglia d'oro. La lucernese, vincitrice di 400 e 800 metri e argento nei 1500 e nei 5000, nulla ha potuto contro l'attacco piazzato dall'australiana Madison de Rozario proprio all'ingresso dello stadio. La lucernese torna comunque a casa dopo aver ampiamente cancellato la delusione di Rio 2016, quando non aveva conquistato neppure una medaglia.

Per quanto riguarda il badminton in carrozzina, Cynthia Mathez e Karin Suter-Erath hanno chiuso al quarto posto nel doppio, dopo essere state dominate nella piccola finale dalle thailandesi Pookkham - Wetwithan.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Qatar 2022
3 ore
L’arte del pallone: il Brasile non dà scampo alla Corea
Primo tempo a passo di danza in un lunedì senza storia, con la selezione di Tite che liquida la pratica degli ottavi segnando quattro gol
HOCKEY
3 ore
L’ipocrisia dell’ibrido. Mottis: ‘Che formazione sia’
L’inverno rigido di una Swiss League che attende di conoscere il proprio destino dopo aver sopravvalutato se stessa. ‘Quei 400 mila franchi ora mancano’
Altri sport
5 ore
Riesaminate le provette dei Giochi 2012: 73 casi di doping
Immane lavoro dell’Ita su richiesta del Comitato olimpico internazionale: oltre 2700 campioni analizzati, trentun medaglie ritirate e 46 riassegnate
Qatar 2022
6 ore
Ai rigori vince la Croazia
I giapponesi non reggono la pressione e dal dischetto sbagliano 3 volte su 4
QATAR 2022
6 ore
Tutti i numeri di Kylian Mbappé
Il 24enne francese sta riscrivendo una parte dei libri di storia del calcio. È il primo giocatore ad aver totalizzato 9 reti mondiali ad appena 23 anni
QATAR 2022
8 ore
Santos non si sbilancia, mezz’ora di parole senza concetti
Il tecnico del Portogallo non fornisce indicazioni sullo status di Cristiano Ronaldo, che molti lusitani vorrebbero vedere in panchina
QATAR 2022
9 ore
Achraf Hakimi e un derby tra calcio e politica
Il laterale del Psg e del Marocco è nato a Getafe ed è cresciuto al Real Madrid: ‘Ma giocare per il Marocco non ha prezzo’
Nuoto
9 ore
Anche a Coira il Ticino c’è, e non teme confronti
Ai Campionati giovanili nazionali a squadre le formazioni della Svizzera italiana fanno incetta di podi, facendo addirittura ‘en-plein’ al maschile
Qatar 2022
10 ore
La Spagna non deve sottovalutare il Marocco
Fra le favorite per il successo finale, le Furie rosse agli ottavi trovano un avversario fastidioso
Qatar 2022
11 ore
Col Portogallo quinto assalto ai quarti di finale
Rossocrociati sempre sconfitti agli ottavi contro Spagna (1994), Ucraina (2006), Argentina (2014) e Svezia (2018): che questa sia la volta buona?
© Regiopress, All rights reserved