laRegione
CICLISMO
06.06.21 - 17:45

Stefan Küng è la prima maglia gialla del Tour de Suisse

A Frauenfeld il turgoviese ha preceduto di 4” l'altro svizzero Stefan Bissegger. In proiezione classifica generale, ottimo quarto posto di Julian Alaphilippe

stefan-k-ng-e-la-prima-maglia-gialla-del-tour-de-suisse

Soltanto quattro secondi hanno separato Stefan Küng da Stefan Bissegger nella prima tappa del Tour de Suisse numero 84. La cronometro di Frauenfeld (10,9 km) è stata vinta dal 27.enne della Groupama che veste così la maglia gialla di leader della classifica generale. Il 22.enne della Ef Education, comunque, è stato un avversario di grande spessore che ha dimostrato di avere un brillante futuro nelle prove contro il tempo. Entrambi hanno dovuto pedalare su strade bagnate dalla pioggia, mentre gli ultimi a partire hanno potuto approfittare di una carreggiata asciutta. Al terzo posto si è classificato l'italiano Mattia Cattaneo, staccato di 12”.

Tutti aspettavano il duello tra i due turgoviesi, i grandi favoriti della prova. Alla fine, stando ai dati rilevati, Bissegger ha sviluppato una potenza maggiore in watt, ma Küng è stato probabilmente più preciso nei passaggi tecnici e nelle occasioni in cui occorreva assumersi qualche rischio, a maggior ragione su strade rese scivolose dall'acqua.

Per Küng si tratta del secondo successo al Tour de Suisse. Il primo lo aveva colto nel 2018 nell'ultima tappa, una cronometro di 34 km, a Bellinzona. In quell'anno, il turgoviese si era pure aggiudicatola prima frazione, una cronosquadre vinta dalla Bmc e grazie alla quale aveva portato la maglia gialla fino al termine della quarta tappa, prima di cederla a Richie Porte, il vincitore finale. Anche quest'anno, Küng ha la possibilità di mantenere il segno del primato fino all'arrivo delle montagne, con la frazione che giovedì si concluderà a Leukerbad.

Secondo nella cronometro del Tour de Romandie alle spalle del francese Cavagna, Bissegger deve ancora una volta masticare amaro, anche se per un corridore alle prime esperienze da professionista, la sua stagione è già molto positiva.

Per quanto riguarda gli uomini di classifica, da notare l'ottima prestazione di Julian Alaphilippe. Il francese ha chiuso al quarto posto con un ritardo molto contenuto (19”) da Küng.  A metà percorso si trovava addirittura al secondo posto, ma nell'ultimo tratto, caratterizzato da lunghi rettilinei adatti soprattutto a veri passisti, ha perso terreno nei confronti dei due elvetici. Un risultato che dovrebbe rappresentare un'indicazione concreta sulle ambizioni del transalpino in questo Tour de Suisse.

Lunedì la corsa ripartirà dalle Cascate del Reno per chiudersi a Lachen, sulle sponde del lago di Zurigo. In totale, 178 km con tre salite di seconda categoria, l'ultima (2,4 km all'8,2%) a dieci chilometri dall'arrivo.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Calcio
4 ore
‘Carmelo Bene, male tutti gli altri’
In un libro di recente pubblicazione vengono raccolti alcuni degli scritti a sfondo sportivo firmati da un maestro del teatro italiano del Novecento
IL DOPOPARTITA
10 ore
Il Lugano ci prende gusto. ‘Però cerchiamo di badare al sodo’
Quarto successo filato per i bianconeri di Gianinazzi, che si confermano anche contro l’Ajoie. Il coach. ‘A me, però, la prima mezz’ora è piaciuta meno”
Altri sport
11 ore
Pattinaggio artistico, bronzo europeo per Lukas Britschgi
Lo sciaffusano grazie al miglior programma libero della carriera sale sul podio di Helsinki, alle spalle del francese Siao Him Fa e dell’italiano Rizzo
Hockey
11 ore
Il Lugano non si ferma e liquida anche l’Ajoie
I bianconeri, ora a 55 punti, non hanno lasciato scampo ai giurassiani, piegati 5-2 alla Cornèr Arena.
ciclismo
14 ore
Peter Sagan si ritira dal ciclismo su strada
Lo slovacco, triplice campione del mondo, da fine stagione si dedicherà unicamente alla mountain bike
volley
14 ore
Per il Lugano c’è lo Pfeffingen prima del derby
Sabato il campionato al Palamondo, domenica i quarti di Coppa Svizzera a Bellinzona
CALCIO
15 ore
‘Ci ho sperato, ma si capiva che la china portava al fallimento’
Miodrag Mitrovic deluso e arrabbiato per la fine dell’Fc Chiasso: ‘Qualcuno, per assurdo, in questa situazione ci ha pure guadagnato’
CALCIO
16 ore
La pazienza è la virtù dei forti
Il Lugano ospita il Grasshopper. Croci-Torti: ‘Sarà una sfida logorante, non dovremo perdere la testa se le cose non dovessero funzionare subito’
Basket
18 ore
Le speranze della Sam in un weekend tutto da gustare
Al via un Final Four di Montreux ricco di sorprese, con Thabo Sefolosha in campo ma senza l’Olympic e il massagnese Roberto Kovac. Gubitosa: ‘No comment’
Calcio
1 gior
‘Tifosi granata, stateci sempre vicini’
A due giorni dalla ripresa del campionato cadetto, il nuovo coach dell’Acb Stefano Maccoppi fa il punto della situazione e presenta tre nuovi arrivi
© Regiopress, All rights reserved