laRegione
Ciclismo
11.05.21 - 18:46
Aggiornamento: 19:07

Giro d'Italia: vince Dombrowski, De Marchi in maglia rosa

Lo statunitense (Uae) al primo successo in Europa; l'italiano (Israël Sn) toglie il primato in classifica al connazionale Ganna. Domani tappa per velocisti.

giro-d-italia-vince-dombrowski-de-marchi-in-maglia-rosa
Keystone
Joe Dombrowski (Uae), vincitore della quarta tappa del Giro d'Italia

Lo statunitense Joe Dombrowski (Uae) ha vinto la quarta tappa del Giro d'Italia a Sestola, davanti all'italiano Alessandro de Marchi (Israël Sn) il quale è la nuova maglia rosa. Un gruppetto di favoriti, guidato dal colombiano Egan Bernal, ha chiuso la frazione di mezza montagna, corsa sotto la pioggia, con un distacco di poco più di un minuto e mezzo. Il britannico Simon Yates ha perso 11 secondi su Bernal, uno dei corridori più vivaci sul finale, insieme allo spagnolo Mikel Landa e al russo Aleksandr Vlasov. Il francese Romain Bardet e il belga Remco Evenepoel hanno pure perso lo stesso tempo di Yates, mentre l'australiano Jai Hindley (secondo del Giro 2020) ha ceduto 34 secondi rispetto a Bernal al termine dei 187 chilometri.

Per la vittoria di tappa, Dombrowski ha staccato De Marchi sui tratti più duri dell'ultima salita, a cinque chilometri dall'arrivo, e ha tagliato il traguardo con una dozzina di secondi di vantaggio sull'italiano, che faceva parte di una lunga fuga lanciata da 25 corridori una quarantina di chilometri dopo la partenza. Lo statunitense di 29 anni, passato al professionismo nel 2013 nella Sky, si è imposto per la prima volta in Europa. Il suo miglior risultato al giro era un dodicesimo posto nel 2019. 

De Marchi, 34 anni, indossa dal canto suo la maglia rosa per la prima volta in carriera, in cinque partecipazioni alla gara a tappe italiana. Il suo compatriota Filippo Ganna, leader fin dalla cronometro di apertura, ha lavorato per la sua squadra Ineos facendo a lungo l'andatura in testa al plotone, per poi rallentare gli ultimi 40 chilometri.

Domani la quinta tappa porterà i corridori da Modena a Cattolica, lungo un percorso praticamente in linea retta e senza alcuna asperità di 177 chilometri; terreno dunque ideale per i velocisti. 

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Hockey
2 ore
L’hockey stravagante di Sankt Moritz ’48
75 anni fa, al termine di una lunga pausa forzata, per ospitare i primi Giochi dopo la pace ritrovata furono scelte la Svizzera e le nevi engadinesi
il dopopartita
7 ore
L’Ambrì espugna Zugo ‘con la testa e con la lotta’
Uno spunto di Heed dopo 14" di overtime regala la decima vittoria da due punti ai suoi. Pestoni: ‘Ora sottovalutare l’Ajoie sarebbe un errore gigantesco’.
IL DOPOPARTITA
7 ore
Lugano in bianco in un martedì nero. ‘Questione di feeling’
Cinque schiaffi nel primo tempo, triste primato di una partita che si spegne subito. Gianinazzi ‘Probabilmente, un domani gestirei la cosa diversamente’
Altri sport
7 ore
Hockey su prato, Lugano promosso in Serie B Indoor
Decisivi i due successi ottenuti contro Grasshopper e Berna al torneo finale di Prima Lega a Zurigo
Hockey
9 ore
Tim Heed regala due punti d’oro all’Ambrì Piotta
Ottima prestazione dei leventinesi a Zugo: la sfida ha premiato la truppa di Cereda, vittoriosa 3-2 dopo l’overtime
Hockey
9 ore
Nuovo tonfo del Lugano, gode il Friborgo
Dolorosa sconfitta per la truppa di Luca Gianinazzi: ospiti padroni totali alla Cornèr Arena e vincenti per 6-1, con cinque gol nei primi 20’.
Unihockey
12 ore
Ticino fermato dal Kloten
I bellinzonesi, sconfitti in casa dai Jets 7-3, chiudono settimi in classifica e sfideranno nei playoff l’Ad Astra
sci nordico
12 ore
Campionati regionali, vince un... varesino
Fra le donne successo di Manuela Leonardi di Bedretto, fra le ragazze vince Anna Pronzini e fra i ragazzi Levin Arduser
Basket
12 ore
Nancy Fora: ‘Importante la cultura del lavoro’
La cestista ticinese spiega i segreti dei successi dell’Elfic Friborgo, squadra che in Svizzera non ha praticamente rivali
Basket
13 ore
Mercoledì di nuovo in campo Lugano e Massagno
La Sam vincitrice della Coppa di Lega ospita il Neuchatel, mentre i Tigers ricevono il Vevey forse privo di Sefolosha
© Regiopress, All rights reserved