laRegione
Aarau
0
Grasshopper
1
1. tempo
(0-1)
tornano-a-competere-le-pinne-nina-angermayr-riparte-con-i-record
Il podio dei 50m monopinna: Nina Angermayr, Cristina Francone, Lea Del Ponte
Altri sport
14.09.20 - 15:350
Aggiornamento : 15:50

Tornano a competere le pinne, Nina Angermayr riparte con i record

La ventenne, ferma da un anno per gli studi, non ha perso lo smalto. A Tenero nella prima gara dopo il lockdown primati svizzeri per il Flippers Team nelle staffette.

Digerita la prevedibile ufficializzazione del definitivo annullamento anche dei Campionati europei 2020, a causa della pandemia, il nuoto pinnato svizzero è ripartito con la prima competizione dopo il lockdown. A Tenero il club locale del Flippers Team ha organizzato un trofeo, che si è scelto di limitare a un evento regionale con, unica eccezione, l'invito del club vallesano dell'Oberwallis.

Tra i di partecipanti, giocoforza in numero ridotto, soprattutto giovanissimi entusiasti di ritornare a vivere le emozioni della competizione. Ma a rispondere presente è stata anche una schiera di "grandi", tra i quali le punte di diamante del Flippers Team. Una presenza, questa, che ha permesso ai più piccoli di ammirare atleti di livello internazionale. Su tutti Nina Angermayr, bronzo agli europei dello scorso anno sui 400 metri, la quale quest'estate ha approfittato delle vacanze universitarie, per tornare ad allenarsi a Tenero con i compagni di club e Cristina Francone, nazionale italiana di apnea.

Angermayr - che, visti gli impegni universitari e lo stop imposto dalla pandemia, non gareggiava dalla scorsa estate -, ha mostrato di non aver perso lo smalto e ha vinto facilmente le gare nelle quali si è esibita. Oltretutto ha nuotato tempi di caratura internazionale e migliorato i record svizzeri (già suoi) sia sui 50 m monopinna in 19"26 (primato precedente: 19"64), che sui 50m apnea in 18"13 (precedente: 18"98). Ha inoltre contribuito, con Cristina Francone, Lea Del Ponte e la non ancora tredicenne Greta Casarini Munoz, a stampare un 1'27"61 nella staffetta 4x50m monopinna, ben 7 secondi in meno del precedente record nazionale già del Flippers Team (stabilito nel 2014 con un'allora giovanissima Angermayr). Oltre alle quattro atlete citate, anche Desire Tiu era tra le papabili a essere inserita nella formazione: le ragazze si sono giocate il posto nella gara individuale e Desire ha dovuto cedere il posto alla giovane Casarini Munoz per meno di un decimo di secondo.

La 4x50, non facendo parte del programma dei campionati internazionali, è di rado inserita nelle manifestazioni. Per questo anche tra gli uomini il record svizzero non veniva battuto dal parecchio (il 2001). Ci ha pensato il quartetto del Flippers Team composto da Boris Hefti, Gabriel Raineri, Alessandro Ruperto e Cyrill De Giacomi a polverizzarlo in 1'16"98. Da notare che due componenti della formazione che deteneva il record, sono l'attuale allenatore del Flippers Team e il papà di Gabriel Raineri.

Sempre tra gli assoluti, in grande spolvero Cyrill De Giacomi nei 50m e 100m pinne, autore di bei duelli con il compagno Alessandro Ruperto; Boris Hefti, molto vicino ai suoi personali; Cristina Francone (oro nei 50m pinne e nei 200m monopinna) e Gabriel Raineri, che ha mostrato una volta ancora la sua polivalenza spaziando dagli sprint ai 400m.

Tra i più giovani ottimi tempi per Lea Del Ponte sui 50m apnea e sui 50m monopinna, Greta Casarini sia sulle varie distanze con pinne che sui 50m monopinna, Alessia Pinto, Nawel Giglio, Ambra Benetollo, Martina Barloggio, Antonio Giglio, Filip Jancev, Ryan Giglio e Leonardo Carroccia.

SPORT: Risultati e classifiche

SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Hockey
1 ora
È ad Ambrì il futuro di Inti Pestoni?
Stando al Blick, il ventinovenne attaccante ticinese sarebbe pronto al ritorno in Leventina, dopo cinque stagioni trascorse a Zurigo, Berna e Davos
Hockey
2 ore
Brutta tegola per l'Ambrì: Conz fuori fino a fine febbraio
Il 29enne portiere dei biancoblù si è lesionato il legamento collaterale interno del ginocchio destro e ne avrà per almeno due mesi
Altri sport
2 ore
Lotta al doping, più protezione per le 'gole profonde'
Il Parlamento dello sport approva il nuovo statuto, in vigore da gennaio, che d'ora in poi punirà coloro cercheranno d'impedire le segnalazioni d'infrazione
Hockey
4 ore
Dopo il caos viario di venerdì, il Lugano riparte dal Ginevra
Una settimana dopo la loro ultima partita, Fazzini e compagni tornano in pista: domani alla Cornèr Arena è di scena il Servette
Calcio
8 ore
Una proroga per Cornaredo, ma a determinate condizioni
Swiss Football League ha approvato una modifica regolamentare essenziale per l'FC Lugano: il direttore Campana: ‘Abbiamo importanti scadenze da rispettare’
Il ricordo
10 ore
Pauli Gut: 'Doris ci batteva tutti, sarebbe andata lontano’
Il papà di Lara è stato uno dei testimoni (da compagno di sci club e non solo) del ‘volo’ di Doris De Agostini da Airolo alla Coppa del Mondo
Sci freestyle
11 ore
Buon inizio di stagione per Marco Tadé, terzo in Svezia
Impegnato con la selezione elvetica di moguls in due eventi Fis a Idre Fjäll, il 24enne di Gordola ha dimostrato di essere pronto per la Coppa del mondo
Il ricordo
14 ore
Doris e il senso lieve della fama
Il Ticino piange Doris De Agostini la ‘dura’, esempio di come lo sport può essere vissuto ai massimi livelli con genuinità e il sorriso sulle labbra
Tennis
22 ore
Medvedev batte Thiem e si aggiudica il suo primo Masters
All'O2 Arena di Londra, il russo piega l'austriaco con il punteggio di 4-6 7-6 (7/2) 6-4
Sci
1 gior
Figini e Gut-Behrami: 'Doris un esempio per noi'
Le due sciatrici che hanno seguito le orme della De Agostini facendo la storia dello sport ticinese raccontano il loro rapporto con la campionessa scomparsa
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile