laRegione
Tennis
10.12.19 - 17:27
Aggiornamento: 17:54

Yves Allegro condannato per coazione sessuale

L'ex tennista non è tuttavia stato ritenuto colpevole del reato di violenza carnale. Per lui due anni sospesi condizionalmente

a cura de laRegione
yves-allegro-condannato-per-coazione-sessuale
Yves Allegro (Foto Keystone)

L'ex tennista Yves Allegro è stato condannato oggi dal Tribunale penale di Sierre (Vallese) a due anni di prigione con la condizionale. È stato ritenuto colpevole di coazione sessuale, ma non di violenza carnale. L'imputato ha annunciato ricorso al Tribunale cantonale.

La procura aveva richiesto quattro anni di carcere, includendo la violenza carnale, mentre la difesa domandava l'assoluzione da tutte le accuse.

Il 41enne, allenatore presso presso la federazione svizzera di Tennis (Swiss Tennis), è stato processato per fatti avvenuti nell'ottobre del 2014 a Tallin, capitale dell'Estonia, in occasione di una riunione di allenatori di Tennis Europe, la federazione europea del Tennis.

In tale contesto avrebbe abusato di una collega austriaca dopo una serata in cui entrambi avrebbero consumato alcol in abbondanza. Secondo l'atto d'accusa, dopo che le delegazioni svizzera e austriaca si sono intrattenute in vari bar della città sul Mar Baltico, la serata di Allegro si è conclusa nella sua camera d'albergo, dove avrebbe abusato della donna.

L'indomani entrambi hanno sostenuto di non ricordare precisamente quanto avvenuto. Il vallesano si scusò via sms del comportamento inadeguato. Quarantotto ore più tardi la donna ha sostenuto di ricordare progressivamente quanto avvenuto, prendendo consapevolezza di una possibile aggressione sessuale dopo aver provato forti dolori.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Calcio
32 min
‘Tifosi granata, stateci sempre vicini’
A due giorni dalla ripresa del campionato cadetto, il nuovo coach dell’Acb Stefano Maccoppi fa il punto della situazione e presenta tre nuovi arrivi
MOUNTAIN BIKE
15 ore
Nel 2023 per Filippo Colombo soffia un vento di novità
Il biker ticinese ha cambiato squadra (è passato alla Scott) e con la Q36.5 vuole intensificare l’attività su strada. ‘Ma punto a Cdm e Mondiali di mtb’
hockey
16 ore
Anche un po’ di Ticino alla finale di Champions League
Il linesman Eric Cattaneo selezionato per arbitrare Luleå-Tappara Tampere il prossimo 18 febbraio. Con lui Stolc e due tedeschi
Basket
16 ore
Ufficiale, Sefolosha a Vevey
Il primo svizzero ad aver giocato nella Nba torna a 38 anni nel club con cui aveva esordito
tennis
18 ore
Australian Open, continua la marcia di Aryna Sabalenka
La bielorussa accede alla finale di Melbourne dopo aver eliminato in due set 7-6 6-2 la polacca Magda Linette. Ora affronterà la kazaka Rybakina
Tennis
20 ore
Elena Rybakina prima finalista degli Australian Open
La kazaka ha eliminato in due set (7-6, 6-3) la bielorussa Viktoria Azarenka
Calcio
23 ore
Abramovich, Todd Boehly e il calciomercato del Chelsea
Il nuovo padrone dei Blues, dopo aver fatto piazza pulita dello staff, ha adottato un’innovativa e azzardata politica di ingaggio dei giocatori
COSE DELL'ALTRO MONDO
1 gior
Il sogno prosegue, Mr. Irrelevant non si vuole più svegliare
Brock Purdy ha vinto l’undicesima partita consecutiva, portando San Francisco alla finale della Nfc. A Kansas City brividi per l’infortunio a Pat Mahomes
Sci
1 gior
A Schladming arriva il gran giorno di Loïc Meillard
Il 26enne di Hérémence conquista infine il primo trionfo in gigante, lasciandosi alle spalle il grigionese Gino Caviezel in un mercoledì da incorniciare
SPORT
1 gior
Discriminazione nello sport, Berna scende in campo
Etica e competizione, il Consiglio federale vara un pacchetto di misure volte a rafforzare, in particolare, la protezione dei giovani atleti
© Regiopress, All rights reserved