laRegione
hacker-violano-zoom-oltre-500-000-credenziali-sul-dark-web
Tecnologia
15.04.20 - 11:480
Aggiornamento : 16:41

Hacker violano Zoom, oltre 500'000 credenziali sul dark web

L'applicazione di videoconferenze è stata presa di mira: dati di mezzo milione di utenti sono in vendita nel lato scuro della rete

Dopo i problemi legati alla sfera privata, quelli di cibersicurezza per Zoom. La popolare applicazione mobile (app) di videoconferenze, che ha registrato un boom in questo periodo di quarantena, è stata presa di mira dagli hacker e ora oltre 500'000 credenziali di utenti sono in vendita nel dark web. E il prezzo per ogni account è irrisorio e in alcuni casi le credenziali sottratte sono addirittura gratuite.

Lo ha scoperto la società di sicurezza informatica Cyble secondo cui gli hacker sono riusciti ad accedere alle password e ai collegamenti Url di mezzo milione di account già dal primo aprile per poi venderli sul dark web al prezzo di 0,002 centesimi di dollaro (grossomodo la medesima somma in franchi) ciascuno. Alcune credenziali sono state regalate per consentire le "Zoombombing", vere e proprie invasioni che si verificano durante le videoconferenze.

Il furto di credenziali è avvenuto attraverso un attacco informatico chiamato "credential stuffing", che fa leva sul fatto che gli utenti usino le stesse chiavi d'accesso per più applicazioni, siti e servizi. Violati anche gli account di aziende note come Chase e Citibank.

In una dichiarazione al sito Bleeping Computer, Zoom spiega di aver arruolato diverse società di intelligence per indagare sull'accaduto e chiede agli utenti di cambiare le password.

Nelle scorse settimane Zoom era stata accusata di violare la sfera privata degli utenti inviando i loro dati in Cina. Tanto che alcune istituzioni, tra cui il Senato degli Usa, hanno fatto divieto assoluto di utilizzarla. Anche Google e Space X hanno vietato ai propri dipendenti di usarla.

La mossa di Zoom è stata quella di dotarsi di un consulente di spicco per riabilitare la propria immagine: la scelta è ricaduta su Alex Stamos, ex capo della sicurezza di Facebook e oggi docente presso la Stanford University.

TOP NEWS Tecnologia
Tecnologia
19 ore
TikTok contro Facebook: 'Ci plagia e ci infanga'
A lanciare l'accusa al social network californiano è ByteDance, la compagnia cinese proprietaria della popolare app TikTok
Tecnologia
2 gior
Videochat con il buco, 'Zoom non è un'eccezione'
Angelo Consoli, esperto ticinese di sicurezza informatica: 'Oggi si preferisce vendere e poi mettere le pezze'. Sei regole per le videoconferenze sicure
Tecnologia
1 mese
Col coronavirus la tv è tornata in auge
La pandemia ha fatto riguadagnare punti alla televisione, indica un rapporto della Reuters. Cresce il bisogno di accedere ad informazioni affidabili.
Tecnologia
2 mesi
Facebook, metà dei dipendenti a lavoro remoto nel 2030
Mark Zuckerber vuole adottare misure per iniziare ad aprire all'impiego a distanza anche per gli attuali lavoratori
Tecnologia
2 mesi
Spariscono le Sim dei telefoni e arrivano nuovi rischi
Intervista al professor Alessandro Trivilini (Supsi) sul nuovo fenomeno, che ammonisce: attenzione ai furti d'identità nell'internet sommerso
Tecnologia
2 mesi
Meteorologia, senza gli aerei osservazioni in calo
L'emergenza Covid ha messo in ginocchio l'aviazione. Difficile senza questi mezzi il monitoraggio atmosferico e climatico
Tecnologia
3 mesi
Zoom annuncia migliorie alla sicurezza
L'applicazione di teleconferenza era stata al centro dell'attenzione per falle e uso dei dati personali
Tecnologia
3 mesi
Una tastiera braille sugli smartphone Android
L'ha sviluppata Google, e si può scaricare gratuitamente (per ora, però, funziona solo per l'inglese)
Tecnologia
4 mesi
Lo smart working e Netflix mettono a dura prova Swisscom
Diversi clienti hanno lamentato interruzioni di servizio. La rete di telecomunicazioni sta lavorando per ampliare le capacità.
Tecnologia
4 mesi
Quando l'app ti tiene collegato... a tutto un mondo: scopriamole
Boom di software per videoconferenze, e-learning ma anche per feste virtuali: le nuove frontiere dei social.
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile