laRegione
lo-smart-working-e-netflix-mettono-a-dura-prova-swisscom
Tecnologia
16.03.20 - 14:100

Lo smart working e Netflix mettono a dura prova Swisscom

Diversi clienti hanno lamentato interruzioni di servizio. La rete di telecomunicazioni sta lavorando per ampliare le capacità.

L'aumento del lavoro da casa e la necessità di evitare, per quanto possibile, contatti da persone a persona stanno mettendo a dura prova la rete fissa e mobile di Swisscom, il maggiore operatore elvetico. Diversi clienti hanno infatti lamentato interruzioni del servizio. Il gigante blu ha frattanto comunicato che lavora alacremente per ampliare le capacità.

Stamane l'azienda ha registrato un forte incremento delle chiamate sulla rete mobile, il triplo secondo dati dell'operatore riferiti a Keystone-ATS. Massiccio incremento anche per i volumi di dati sulla rete fissa, scrive Swisscom in una nota odierna. Ciò ha portato a problemi: diversi clienti sia privati che aziendali hanno registrato problemi nei collegamenti. Il portale di notizie Nau.ch si è fatto eco di questi contrattempi.

Al momento il comportamento dei fruitori delle rete Swisscom non è prevedibile. In ogni caso, i collaboratori dell'operatore sorvegliano al momento la rete con maggiore attenzione, adottando laddove necessario provvedimenti affinché tutto fili liscio. Tuttavia, mette in guardia la società, non si possono escludere ancora problemi in caso di sovraccarico puntuale della rete.

Anche il traffico Internet potrebbe rallentare, specie per quelle aziende che non hanno provveduto a rafforzare i rispettivi sistemi d'accesso alla rete. Swisscom è in ogni caso sempre pronta ad offrire ai propri clienti una banda larga maggiore purché via siano sufficienti capacità.

Priorità verrà data ai clienti attivi in ruoli chiave per l'approvvigionamento del Paese, precisa nella sua nota Swisscom. Il gigante blu pensa tuttavia che, nonostante l'incremento del telelavoro, vi siano al momento capacità a sufficienza. Il lavoro a domicilio, secondo l'azienda, non necessità risorse comparabili a quelle necessarie per lo streaming televisivo o Netflix.

Intanto, per arginare la propagazione del coronavirus, Swisscom comunica anche che nei cantoni in cui è stato dichiarato uno stato di necessità, i suoi negozi rimangono chiusi. Si tratta di Ticino, Basilea Campagna, Giura, Neuchâtel, Grigioni e, dalle 18 di stasera, Ginevra e Vallese.
 
 

TOP NEWS Tecnologia
Tecnologia
2 gior
TikTok aprirà un centro di raccolta dati in Europa
L'app cinese TikTok ha annunciato di prevedere un data centre in Irlanda, che raccoglierà i dati dei suoi utenti europei
Tecnologia
5 gior
TikTok contro Facebook: 'Ci plagia e ci infanga'
A lanciare l'accusa al social network californiano è ByteDance, la compagnia cinese proprietaria della popolare app TikTok
Tecnologia
1 sett
Videochat con il buco, 'Zoom non è un'eccezione'
Angelo Consoli, esperto ticinese di sicurezza informatica: 'Oggi si preferisce vendere e poi mettere le pezze'. Sei regole per le videoconferenze sicure
Tecnologia
1 mese
Col coronavirus la tv è tornata in auge
La pandemia ha fatto riguadagnare punti alla televisione, indica un rapporto della Reuters. Cresce il bisogno di accedere ad informazioni affidabili.
Tecnologia
2 mesi
Facebook, metà dei dipendenti a lavoro remoto nel 2030
Mark Zuckerber vuole adottare misure per iniziare ad aprire all'impiego a distanza anche per gli attuali lavoratori
Tecnologia
2 mesi
Spariscono le Sim dei telefoni e arrivano nuovi rischi
Intervista al professor Alessandro Trivilini (Supsi) sul nuovo fenomeno, che ammonisce: attenzione ai furti d'identità nell'internet sommerso
Tecnologia
3 mesi
Meteorologia, senza gli aerei osservazioni in calo
L'emergenza Covid ha messo in ginocchio l'aviazione. Difficile senza questi mezzi il monitoraggio atmosferico e climatico
Tecnologia
3 mesi
Zoom annuncia migliorie alla sicurezza
L'applicazione di teleconferenza era stata al centro dell'attenzione per falle e uso dei dati personali
Tecnologia
3 mesi
Hacker violano Zoom, oltre 500'000 credenziali sul dark web
L'applicazione di videoconferenze è stata presa di mira: dati di mezzo milione di utenti sono in vendita nel lato scuro della rete
Tecnologia
3 mesi
Una tastiera braille sugli smartphone Android
L'ha sviluppata Google, e si può scaricare gratuitamente (per ora, però, funziona solo per l'inglese)
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile