laRegione
25.03.22 - 05:30

In fuga dal centro di un’Europa da rifondare

Su LaRegione oggi: fuga dall’Ucraina e idea di Europa; minori non accompagnati in Ticino; lotta alla criminalità e banca dati; il ritorno di Ale&Franz

in-fuga-dal-centro-di-un-europa-da-rifondare

‘Ora potremo addormentarci senza più tremare’. Nel suo reportage Dino Stevanovic racconta il viaggio fino a Przemysl, per portare gli aiuti ticinesi ai rifugiati. E il ritorno in Svizzera insieme ad Olena, Svetlana e la piccola Zlata, fuggite dalle bombe di Kiev e accolte a Vacallo.

C’è poi un villaggio ucraino che, in concorrenza con altre località, sarebbe collocato nel centro geografico d’Europa. Da qui, dal centro del nostro continente da dove ora si fugge, parte la riflessione di Dino Stevanovic sulla rifondazione dell’idea di Europa.

E fra chi fugge ci sono anche tanti minori non accompagnati. In Ticino saranno alloggiati al foyer della Croce Rossa di Paradiso che avrà nuovi spazi, personale supplementare e formato. Approfondiamo l’argomento con lo speciale di Simonetta Caratti.

Torniamo a noi, parlando di criminalità organizzata: contrastarla è dura, e secondo il granconsigliere Plr Giorgio Galusero le armi della Svizzera sono "spuntate", serve una banca dati comune per agevolare il lavoro delle forze dell’ordine.

Finiamo con un po‘ di voglia di leggerezza, ma ’senza dimenticare quel che sta succedendo’: quella di Ale&Franz che con ‘Comincium’ saranno al Palacongressi di Lugano martedì 29 marzo alle 20.30.

Leggi anche:

‘Ora potremo addormentarci senza più tremare’

Fuga dall’Ucraina, centro d’Europa

I genitori a Kiev, i figli in Ticino. Le mosse del Cantone

‘Armi spuntate contro la criminalità senza quella banca dati’

‘Comincium’, voglia di leggerezza di Ale e Franz

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved