laRegione
31.01.22 - 05:50
Aggiornamento: 16:05

Incendio indomabile in Gambarogno: evacuato Indemini

Ha preso una piega inaspettata, a causa del forte vento, il rogo divampato domenica mattina: la popolazione ha trascorso la notte alla Protezione civile

incendio-indomabile-in-gambarogno-evacuato-indemini
Rescue Media

Gli abitanti di Indemini sono stati evacuati e hanno trascorso la notte al centro della Protezione civile di Cadepezzo. Una misura precauzionale, come ha spiegato ai colleghi della redazione di Locarno il sindaco di Gambarogno Gianluigi Della Santa, in quanto l’incendio divampato domenica mattina sul Monte Gambarogno si è fatto sempre più minaccioso nel corso della giornata, anche a causa delle forti raffiche di vento.

Sempre nel Locarnese, il collega Davide Martinoni ci segnala una polemica in corso fra una famiglia e il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport, dopo che ad alcuni bambini – che i genitori non volevano mandare a scuola con la mascherina – è stato negato il materiale scolastico affinché potessero portarsi avanti con il programma a casa. In pagina la protesta delle famiglie e la replica del caposezione Scuole comunali Rezio Sisini.

E attorno al Covid ruota anche il servizio realizzato da Lorenzo Erroi: a quasi due anni dall’inizio della pandemia, il collega inaugura una serie di approfondimenti sulle ‘categorie invisibili’ e su come queste hanno affrontato e stanno affrontando l’emergenza sanitaria. Si inizia dalle badanti, fra testimonianze e sindacati.

Spostiamoci a Lugano, dove il collega Leonardo Terzi fa il punto sulla mobilità dolce, informandoci in particolar modo del boom di vendite delle e-bike e del miglioramento dei percorsi ciclabili. Se la passano invece decisamente peggio alcuni abitanti di Preonzo, esasperati dalle martore che infestano i loro sottotetti, soffitti e mansarde. Il collega Giacomo Rizza ha raccolto una testimonianza di malcontento e fatto il punto sui danni.

Infine, vi segnaliamo anche l’interessante commento scritto dal collega Roberto Scarcella sull’elezione del ‘nuovo’ presidente della Repubblica italiana, ossia il ‘vecchio’ Sergio Mattarella. Un incarico bis al quale si è arrivati dopo diversi giorni di tentativi, che hanno dato lo spunto al nostro giornalista di Estero per la sua riflessione sulla politica italiana.

Buona lettura!

Leggi anche:

Rogo in Gambarogno, in corso l’evacuazione di Indemini

La mamma ‘no mask’: ‘Rispediti a casa senza materiale didattico’

Due anni di pandemia, vissuti dalle badanti

Le e-bike si fanno strada in una città ‘difficile’

‘A Preonzo sottotetti devastati dalle martore’

Riecco Mattarella, il residente della Repubblica

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved