laRegione
caso-funzionario-dss-excusatio-non-petita-et-inopportuna
27.07.21 - 05:40

Caso funzionario Dss, excusatio non petita...et inopportuna

Su LaRegione oggi: il CdM prende posizione sulle esternazioni del giudice Villa; i 100 giorni del sindaco di Gambarogno; domani la cronometro di Tokyo 2020

Il caso dell'ex funzionario del Dss condannato per reati sessuali ha ancora qualche strascico: l'eco delle "scuse a nome dello Stato" del giudice Villa ha raggiunto anche il Consiglio della Magistratura che, pur non ravvisando nessun illecito, non ha mancato di bacchettare le esternazioni come "inopportune".

Eletto 100 giorni fa a sindaco del Gambarogno, Gianluigi Della Santa si è trovato alla guida di uno dei Comuni più grandi del Ticino in un periodo reso difficile dal coronavirus. Lo abbiamo intervistato, partendo proprio dalle conseguenze della pandemia.

Il ricorso contro la legge sulla custodia di polizia è stato respinto dal Tribunale federale: ma è stato senz'altro opportuno, per l'avallo dato dall'Alta Corte e i confini di azione da essa stabiliti .

Capitolo Olimpiadi: domani si corre la cronometro, con la Svizzera che nutre ambizioni di medaglia. Il campione in carica Cancellara analizza la prova olimpica di domani.

Leggi anche:

Si scusò a nome dello Stato. Il Cdm: esternazione poco opportuna

Gambarogno: territorio mozzafiato, ma così fragile

Polizia, il Tribunale federale consolida la legge ticinese

Cancellara: ‘Otto pretendenti per tre medaglie’

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
funzionario dss gambarogno tribunale federale
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved