laRegione
18.06.21 - 05:40

Sport estremi: a Riviera nei torrenti, nel Mendrisiotto...al volante

Oggi su LaRegione: tanti, troppi cantieri stradali nel Mendrisiotto, sempre più appassionati di canyoning in Riviera, sport e cuore, turismo alternativo ad Ascona

sport-estremi-a-riviera-nei-torrenti-nel-mendrisiotto-al-volante

Un percorso a ostacoli e lunghe colonne. Questa è la quotidiana realtà, già da un po', per gli automobilisti che si avventurano sulla strada cantonale tra Capolago e Bissone. Tanti, troppi cantieri, e ora anche Mendrisio vuole chiarimenti dal Cantone sulla situazione.

Dalle avventure nel traffico a quelle lungo i torrenti e sulle rocce del nostro Cantone. Canyoning e bouldering attraggono sempre più appassionati in Riviera, e fra campeggi e parcheggi, si comincia a fare un po' di ordine.

Non è forse uno sport per cardiopatici il canyoning, ma anche chi pratica altre discipline potrebbe incontrare problemi di cuore, letteralmente, un arresto cardiaco nel peggiore degli scenari, e il caso Eriksen lo dimostra. In Ticino, fortunatamente, la rete e l'organizzazione dei soccorsi in questi casi è solida.

Una volta arrivavano i naturisti del Monte Verità. Ora, sul sedime sul lago in fondo a via Albarelle, ad Ascona, arriva un progetto innovativo proposto dall'albergo Castello del Sole: cinque moduli prefabbricati Lumipod, camere doppie con vetrate a 180°C, per un'esperienza a contatto con la natura, anche se non necessariamente in costume adamitico.

Dopo la batosta contro l'Italia, il cammino della Nati a Euro2020 si fa duro: e più che la tecnica e il talento, forse manca l'atteggiamento giusto.

 

Leggi anche:

Troppi cantieri fra Capolago e Bissone: viabilità al collasso

Canyoning e bouldering in Riviera, si comincia facendo ordine

Arresto cardiaco e sport, il Ticino se la cava

Ascona, dai naturisti d’antan ai Lumipod

Cercasi maturità, prima che talento e qualità

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved