laRegione
18.05.21 - 05:40

Di video distopici e fumetti che smontano la cancel culture

Cupe visioni di un futuro dominato dagli ambientalisti nel video dell'Udc contro la legge sulla Co2. E Zerocalcare spiega la cancel culture per bene

di-video-distopici-e-fumetti-che-smontano-la-cancel-culture

Una mamma che non c’è mai perché è diventata manager con le quote rose, rifugiati che tornano in patria in aereo due volte l’anno alla faccia degli svizzeri salassati dalle tasse sui biglietti aerei, generatori eolici che senza vento non producono elettricità. Lo scenario, cupo, è però solo distopico nel nuovo video dell’Udc contro la nuova legge sulla CO2. E Lorenzo Erroi ne immagina prequel e sequel.

Il Lido di Locarno non sembra riscuotere, al momento, l’interesse della popolazione locale. Si chiede dunque più appoggio ai comuni, e si tenta la carta dei buoni di ingresso gratuiti.

Cancel culture e polemiche, continue polemiche. A far chiarezza sulla faccenda, “senza spocchia e coi disegnetti”, è il fumettista italiano Zerocalcare. Che ci spiega che la 'dittatura del politically correct' è una balla, e come fare per cercare di essere costruttivi.

 

Leggi anche:

Nei video dell’Udc i ragazzini son mezzi mostri

Centro balneare, quel ‘virus’ del disinteresse indigeno

Zerocalcare spiega per bene la ‘cancel culture’

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved