laRegione
billag-e-non-piu-billag
Newsletter
11.09.20 - 05:000

Billag e non più Billag

Il parlamento decide di restituire 50 franchi di canone per l'Iva incassata illegalmente, a Locarno si dimette Salvioni, a Bidogno si spara

Di nuovo la Billag. Eppure dalle Camere federali erano rimbalzate anche altre notizie ieri. Tipo il primo sì per concedere il voto ai 16enni, oppure il pacchetto di aiuti ai media nel post-covid o la volontà di aumentare la velocità minima di Internet di 8 volte. Ma per finire ha tenuto banco soprattutto il rimborso di 50 franchi sul canone radiotivù. Son pur sempre soldi!

Nel mentre, a Locarno, il municipale Niccolò Salvioni si dimette e si toglie un sassolino dalla scarpa: 'La Commissione cerca mi aveva fatto capire di non ricandidarmi'. Ma non lo dice proprio così. A Bellinzona le congiunzioni politiche sembrano essere favorevoli all'arrivo di un educatore di strada, mentre a Bidogno c'è chi spara dallo stand di tiro e chi 'spara' sullo stand di tiro.

Infine, Covid in pillole: Ticino ok, Svizzera... mah, ospedali friborghesi ko, patriarca ucraino "il-covid-è-punizione-divina" positivo.

Ogni giorno la redazione seleziona le notizie che compongono la nostra newsletters.
Per riceverla tramite email, iscriviti, l'invio è gratuito
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile