laRegione
Natura
07.10.22 - 12:49
Aggiornamento: 18:16

Cartoline da un mare sempre più sofferente

Ecco i vincitori della prima edizione del Conservation Impact Ocean Photographer of the Year. Scatti suggestivi di un mondo subacqueo inquinato dall’uomo

cartoline-da-un-mare-sempre-piu-sofferente
COPYRIGHT © 2022 CXD MEDIA LTD
SIMON LORENZ, Germania, primo classificato
+7

Il mare come forse non lo avete mai visto. Un cambio di prospettiva che porta l’osservatore a non restare nella superficie di una bella foto, ma lo spinge a tuffarsi in una riflessione più profonda. È questo l’obiettivo portato avanti dagli organizzatori e dai partecipanti dell’Ocean Photographer of the Year che coi loro scatti mostrano non solo la sconfinata bellezza degli oceani ma anche le difficoltà e le minacce che deve affrontare l’ecosistema marino.

Nove in totale le categorie in cui fotografi, appartenenti a varie discipline e livelli di esperienza, sono chiamati a confrontarsi. E fra queste, nell’edizione targata 2022, ha fatto il suo ingresso anche una nuova sezione, ovvero il ‘Conservation Impact Ocean Photographer of the Year’.

Un mondo affascinante ma sempre più ammalato

Una tartaruga che nuota schivando nuvole di spazzatura. Degli orsi polari che, privati del proprio habitat naturale, si rifugiano dentro una casa abbandonata. Una balena spiaggiata, che esala i suoi ultimi respiri nel suo stesso sangue. Una donna, rannicchiata in posizione fetale, dentro a una barriera corallina oramai morta. Sono solo alcuni degli scatti provenienti da ogni angolo del mondo. Scorci di quel Pianeta blu tanto affascinante, quanto sofferente. I cambiamenti climatici, l’inquinamento e l’eccessivo sfruttamento delle risorse marine stanno infatti portando gli oceani – e annessi ecosistemi – al collasso.

La tartaruga incastrata fra le reti

A vincere la prima edizione del ‘Conservation Impact Ocean Photographer of the Year’ è l’immagine, scattata dal fotografo naturalistico Simon Lorenz, che ha come protagonista una tartaruga marina della specie ‘Olive Ridley’. L’animale, avvistato al largo delle coste dello Sri Lanka, era rimasto impigliato fra alcune reti da pesca. Ed è proprio lo stesso fotografo, attraverso un messaggio a corredo della foto, a raccontare il particolare incontro.

"Quando andiamo alla ricerca di balene in mare aperto, perlustriamo sempre le cosiddette ‘isole dei relitti’, ovvero questi ammassi di rifiuti galleggianti di vario genere, in quanto possono essere interessanti aggregatori di fauna selvatica. A un certo punto ci siamo accorti che fra i cumuli di spazzatura, si era impigliata una tartaruga", spiega Lorenz, ricordando come oggetti, all’apparenza innocui, possono rivelarsi spesso trappole mortali per pesci, cetacei, uccelli e altre specie marine.

"L’animale sembrava ancora vivo, così ci siamo avvicinati e, facendo attenzione a non spaventarlo troppo, abbiamo iniziato a liberarlo. Per tagliare la rete abbiamo utilizzato un machete. Ci sono voluti 30 minuti di duro lavoro, ma alla fine ci siamo riusciti e la tartaruga ha potuto tornare a nuotare libera".

Nella gallery, in ordine di apparizione, le foto dei primi tre classificati e di altri sette finalisti, con nome degli autori e la nazione dove sono state scattate.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Curiosità
Curiosità
3 gior
Il digestivo? Te lo porta Bella, il robot-cameriere
Un po’ attrazione e un po’ supporto al personale in carne e ossa. A Losanna a fare lo slalom tra i tavoli di un ristorante c’è anche lei
Curiosità
4 gior
Trent’anni racchiusi nello spazio di 160 caratteri
Il 3 dicembre 1992 veniva trasmesso il primo Sms della storia. Un servizio sempre memo utilizzato, ma che non dovrebbe sparire
Curiosità
5 gior
Anche quest’anno, è Whamageddon: in fuga da ‘Last Christmas’
È partita ieri la tradizionale ‘sfida’ social che consiste nell’evitare di ascoltare il celebre brano dei Wham per tutto il periodo natalizio
Curiosità
1 sett
Dal forno all’Unesco: la baguette Patrimonio dell’Umanità
Il celebre sfilatino francese, insieme alle competenze artigianali e la cultura a riguardo, è stato inserito nella lista del patrimonio immateriale
Video
Curiosità
1 sett
Madre Natura contro Babbo Natale: ‘Basta consumismo!’
Il servizio postale norvegese Posten ha pubblicato uno spot natalizio che evidenzia l’impatto della stagione dei regali sul cambiamento climatico
Video
Curiosità
1 sett
Mamma scimpanzé si ricongiunge al suo cucciolo
Il piccolo era stato isolato per problemi respiratori. Il video del primo abbraccio fra madre e figlio
Curiosità
2 sett
Scoperto il messaggio in bottiglia più antico del mondo
Il rinvenimento è avvenuto sotto il pavimento d’una casa scozzese. Il foglietto è datato 6 ottobre 1887
Curiosità
2 sett
Suor Cristina lascia la vita consacrata e continua con la musica
L’ex religiosa vinse The Voice Italia nel 2014. Ha duettato con artisti del calibro di Ricky Martin e Kylie Minogue.
Curiosità
2 sett
Cos’hanno in garage i calciatori? Dipende dal ruolo
Analizzate le preferenze di 305 giocatori di 45 Nazionali: gli attaccanti amano le auto veloci, robusti Suv per portieri e difensori
Curiosità
2 sett
Hanno Fifa dei gay? Un bacio in attesa del Qatar
Nuova provocatoria opera di Andrea Villa, lo street artist ribattezzato il Banksy torinese: protagonisti Thierry Henry e Cristiano Ronaldo
© Regiopress, All rights reserved