laRegione
30.05.22 - 22:26
Aggiornamento: 31.05.22 - 16:57

In arrivo una dieta mediterranea e globale: è ‘pianeterranea’

A presentarla sulla rivista ‘Nature’ è stata la Cattedra Unesco di educazione alla salute e allo sviluppo sostenibile. Riduce a metà il rischio di infarto

Ats, a cura de laRegione
in-arrivo-una-dieta-mediterranea-e-globale-e-pianeterranea
WikiMedia
Paese che vai, ingrediente che trovi

Arriva la dieta "pianeterranea", la dieta mediterranea a km 0, sostenibile e su misura per chiunque, in tutto il mondo. Riduce del 50% il rischio di infarto e ictus e del 30% il pericolo di diabete, secondo la Cattedra Unesco di educazione alla salute e allo sviluppo sostenibile dell’Università Federico II di Napoli, che l’ha appena proposta sulle pagine della rivista Nature.

Unica in Europa a essere dedicata alla prevenzione dello stato di salute della popolazione, agendo su fattori nutrizionali, ambientali e culturali, la Cattedra Unesco è coordinata da Annamaria Colao, ordinario di Endocrinologia e presidente della Società italiana di endocrinologia (Sie), assieme a uno staff di scienziati ricercatori in ambito medico, agroalimentare e ingegneristico, che per questo nuovo modello alimentare hanno coniato il termine "dieta pianeterranea", a indicarne la portata globale e la validità ovunque nel mondo.

Basata sulle proprietà nutrizionali della dieta mediterranea, potrà essere declinata a livello locale utilizzando i cibi disponibili nelle diverse aree del mondo, creando tante nuove piramidi alimentari locali: dall’avocado e la papaia dell’America Latina alla manioca e il teff in Africa centrale, dall’olio di canola e le noci pecan in Canada al sesamo e la soia dell’Asia, fino alla noce di macadamia australiana, in ogni angolo della Terra sarà possibile rispettare i canoni della dieta pianeterranea e restare in salute.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Curiosità
Curiosità
4 ore
Anche quest‘anno, è Whamaggedon: in fuga da ’Last Christmas’
È partita ieri la tradizionale “sfida” social che consiste nell’evitare di ascoltare il celebre brano dei Wham per tutto il periodo natalizio
Curiosità
2 gior
Dal forno all’Unesco: la baguette Patrimonio dell’Umanità
Il celebre sfilatino francese, insieme alle competenze artigianali e la cultura a riguardo, è stato inserito nella lista del patrimonio immateriale
Video
Curiosità
6 gior
Madre Natura contro Babbo Natale: ‘Basta consumismo!’
Il servizio postale norvegese Posten ha pubblicato uno spot natalizio che evidenzia l’impatto della stagione dei regali sul cambiamento climatico
Video
Curiosità
1 sett
Mamma scimpanzé si ricongiunge al suo cucciolo
Il piccolo era stato isolato per problemi respiratori. Il video del primo abbraccio fra madre e figlio
Curiosità
1 sett
Scoperto il messaggio in bottiglia più antico del mondo
Il rinvenimento è avvenuto sotto il pavimento d’una casa scozzese. Il foglietto è datato 6 ottobre 1887
Curiosità
1 sett
Suor Cristina lascia la vita consacrata e continua con la musica
L’ex religiosa vinse The Voice Italia nel 2014. Ha duettato con artisti del calibro di Ricky Martin e Kylie Minogue.
Curiosità
1 sett
Cos’hanno in garage i calciatori? Dipende dal ruolo
Analizzate le preferenze di 305 giocatori di 45 Nazionali: gli attaccanti amano le auto veloci, robusti Suv per portieri e difensori
Curiosità
2 sett
Hanno Fifa dei gay? Un bacio in attesa del Qatar
Nuova provocatoria opera di Andrea Villa, lo street artist ribattezzato il Banksy torinese: protagonisti Thierry Henry e Cristiano Ronaldo
Curiosità
2 sett
‘Convertito’ da un articolo, restituisce 19 reperti d’arte
L’uomo, un collezionista dell’Illinois, ha deciso di ‘fare la cosa giusta’ dopo aver letto un servizio dedicato al traffico illegale di beni culturali
Curiosità
3 sett
Finalmente un... porto sicuro per Tatoosh
Da due anni sul mercato (al prezzo di 90 milioni di dollari), il superyatch del cofondatore di Microsoft Paul Allen ha trovato un acquirente
© Regiopress, All rights reserved