laRegione
13.03.22 - 16:55

Doveva essere un viaggio di sei mesi. E tornano 22 anni dopo

L’incredibile avventura di una famiglia argentina si chiude a Buenos Aires. Dopo 362mila km a bordo di un’auto d’epoca. E... dopo 4 figli

Ats, a cura de laRegione
doveva-essere-un-viaggio-di-sei-mesi-e-tornano-22-anni-dopo
Keystone
La famiglia Zapp

Dovevano stare via per sei mesi. E sono tornati ventidue anni dopo. Con quattro figli, nati sulla strada. Il capolinea di questo incredibile viaggio lo hanno raggiunto domenica, a Buenos Aires. Dove tutto era cominciato e dove si è appunto chiuso il lungo periplo della famiglia argentina, giunta alla conclusione che «l’umanità è meravigliosa».

A Gualeguaychu, una delle ultime fermate, a poche ore e 230 km dalla fine del viaggio, Herman Zapp si chiede se deve dire a sé stesso «il mio sogno è finito» o «ho realizzato il mio sogno». Alla fine non importa, «tutto era più bello di quanto immaginassi».

All’inizio erano una coppia di 31 e 29 anni, benestante, con una casa nella periferia di Buenos Aires, e il desiderio di diventare genitori. Ma con un sogno cullato da anni: un viaggio di sei mesi con lo zaino in spalla dall’Argentina all’Alaska, con 4’000 dollari in tasca.

Poi qualcuno ha proposto loro l’acquisto di un’auto d’epoca, con molti chilometri; un improbabile mezzo di trasporto: una Graham-Paige del 1928, con cerchi in legno, «che non partiva nemmeno», ma di cui si sono innamorati. E così il loro viaggio è iniziato all’insegna del ritorno al passato.

La Graham-Paige è stata la star del periplo attraverso 102 Paesi, per una distanza di 362’000 km. Con tappe di pochi chilometri al giorno, tenuto conto dell’età della vettura. Fino ad arrivare, ventidue anni dopo, alla tappa di partenza: Buenos Aires.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Curiosità
Curiosità
5 gior
Compleanno insipido: cercasi Aromat disperatamente
Per il popolare condimento, l’anno del suo settantesimo di vita si apre con una penuria sugli scaffali dei negozi svizzeri
Curiosità
1 sett
Alla prova dei fornelli la spunta la Danimarca
Mark Hansen vince il concorso internazionale Bocuse d’Or, Campionato mondiale non ufficiale di cucina. Dove la Svizzera si piazza decima
Curiosità
1 sett
ChatGPT supera esami universitari di legge e business
Anche se con voti non particolarmente alti, il potente strumento di intelligenza artificiale è stato promosso in 4 corsi di alcuni atenei statunitensi
Curiosità
2 sett
È la fisica il segreto che ci rende irresistibile il cioccolato
La scoperta apre la strada alla produzione di un prodotto dolce meno grasso e più salutare, ma ugualmente appagante
Video
Curiosità
2 sett
Metti un lupo... nuotare al largo: pescatori allibiti
Mentre erano intenti in una battuta nel golfo greco l’eccezionale incontro con un predatore intento a ritrovare la riva
Curiosità
2 sett
Uscire la mattina e ritrovarsi a meno 62,7 gradi
Yakutsk, in Russia, nella Siberia orientale, è la città più fredda del mondo. Mai così sotto zero da oltre due decenni
Video
Curiosità
2 sett
Realizzata la pizza più grande al mondo: eccola!
L’impasto è lungo quasi un chilometro e mezzo ed è farcito con formaggio, ‘pepperoni’ e oltre 2mila chili di salsa di pomodoro
Curiosità
2 sett
In alto i forni: oggi è la Giornata Mondiale della Pizza
Il 17 gennaio, ricorrenza di Sant’Antonio Abate, patrono del fuoco e dei forni, si celebra l’alimento simbolo della cucina italiana nel mondo
Curiosità
2 sett
Gli stivali a rana di William e Harry sfilano in passerella
Ricordi di infanzia costellano la nuova collezione uomo dello stilista irlandese Jw Anderson presente alla settimana della moda di Milano
Curiosità
3 sett
Shakira gliele canta, Piqué replica, il fake se la ride
Mentre il nuovo brano della cantante colombiana è da record, continuano i dissapori fra i due ex coniugi e... scoppia anche il Cas(i)o
© Regiopress, All rights reserved