laRegione
una-famiglia-su-tre-compra-l-albero-di-natale-non-svizzero
L’albero del vicino non è sempre più verde
16.12.21 - 14:56

Una famiglia su tre compra l’albero di Natale (non svizzero)

Solo la metà degli arbusti è di provenienza elvetica, sebbene l’impatto ecologico del prodotto locale sia migliore

Ats, a cura de laRegione

Un terzo delle economie domestiche in Svizzera acquista un albero di Natale, ma solo la metà degli arbusti è di provenienza elvetica, sebbene l’impatto ecologico del prodotto locale sia migliore, stando agli esperti. BoscoSvizzero – associazione dei proprietari di boschi – stima che ogni anno nella Confederazione vengano venduti da 1,2 a 1,4 milioni di alberi natalizi. Secondo le statistiche doganali nel 2020 le importazioni sono ammontate a 6,3 milioni di franchi: due terzi dell’import provengono dalla Danimarca e circa il 20% dalla Germania.

Negli ultimi dieci anni le importazioni sono diminuite del 20%, il che ha permesso ai produttori elvetici di guadagnare quote di mercato: gli alberi svizzeri rappresentano ora il 45-50% delle vendite, rispetto al 40-45% precedente. E a medio termine si potrebbe assistere a una ulteriore progressione.

Il prodotto locale è più sostenibile: nel 2019 uno studio della società di consulenza Esu-Services ha stimato che l’impronta di CO2 degli alberi importati sia da due a cinque volte superiore a quella dei loro ‘fratelli’ svizzeri. Questo perché la maggior parte degli alberi smerciati nella Confederazione è prodotta localmente: il trasporto su brevi distanze limita le emissioni di gas a effetto serra. La situazione è diversa per gli alberi importati, che sono coltivati in grandi piantagioni e sono spesso trasportati per oltre mille chilometri, per essere a volte conservati in celle frigorifere.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
albero impatto ecologico natale prodotto locale
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Curiosità
Curiosità
10 ore
Gran Bretagna, raduno record di vampiri: Dracula compie 125 anni
Si celebrava l’opera di Stocker. Il dress code: scarpe nere, pantaloni o vestito nero, mantello nero e zanne piantate sui canini superiori
Curiosità
1 gior
Esuli cubani contro Laura Pausini, ‘castrista e comunista’
Accuse di complicità per foto con membri della sicurezza cubana, i suoi cd schiacciati con un rullo compressore. Presi di mira anche Biden e Los Van Van
Curiosità
3 gior
Cavallerizzi troppo pesanti per la schiena del cavallo
Tolleranza assoluta, il 20% in più del peso dell’animale, ma bisogna tener conto della sua capacità di cavalcare e delle condizioni fisiche
Curiosità
4 gior
La Svizzera va rimisurata: Swisstopo torna sul terreno
Sino a ottobre si procederà a ricalcolare la posizione dei 220 punti fissi determinanti per le triangolazioni. La precisione sarà millimetrica
Curiosità
4 gior
Ricola ‘inganna con le erbe’: causa da 5 milioni negli Usa
Consumatori fuorviati dalle immagini sui pacchetti, mentre l’unico principio attivo è il mentolo. E una donna trascina l’azienda in tribunale
Animali
1 sett
Il Bärenland dà il benvenuto agli orsi Sam e Jamila
Dopo un viaggio di due giorni dalla Macedonia, i due fratelli di 18 anni sono arrivati ad Arosa (Gr)
Curiosità
1 sett
Figlia di Putin sta con Zelensky, ma non il presidente ucraino
È Igor, è un ballerino ed è stato direttore del Balletto di Monaco
Curiosità
1 sett
La Chaux-de-Fonds capitale del clitoride
Questa domenica la città orologiera si riempirà di eventi in occasione della Giornata internazionale dedicata all’organo femminile
Curiosità
1 sett
Australia: azzannato da un coccodrillo, si libera lottando
L’uomo ha subito ferite al braccio, alle mani e a una gamba e ora si trova in ospedale ‘in condizioni stabili’
Curiosità
1 sett
Ecco le carte da gioco con i generali russi ricercati
L’iniziativa che prende spunto dal mazzo ideato vent’anni fa dagli Stati Uniti in occasione della guerra in Iraq
© Regiopress, All rights reserved