laRegione
16.05.21 - 19:30
Aggiornamento: 21:15

La lettera del Titanic che appassiona i francesi

Sarebbe stata lanciata dentro una bottiglia da una ragazzina di 13 anni il giorno prima del naufragio. Ma non si sa se è vera

Ansa, a cura de laRegione
la-lettera-del-titanic-che-appassiona-i-francesi
La prua del Titanic (Keystone)

Fra guerra e pandemia, la Francia si concede un attimo per fantasticare. E lo fa grazie a Mathilde, una ragazzina di 13 anni che si affacciò dal ponte di 3/a classe del Titanic, il giorno prima del più celebre naufragio della storia, per lanciare una bottiglia con una lettera. Era davvero un messaggio di Mathilde affidato all'oceano o è un falso, uno scherzo? Studiosi di tutto il mondo si alternano sul reperto, le possibilità che sia autentico sono in crescita.

Era il 2017 quando una famiglia canadese - due adulti e due bambini - passeggiando su una spiaggia della baia di Fundy, nel sud-est, si imbatté nella bottiglia. La aprirono. Dentro, un foglio ingiallito dal tempo. E una lettera firmata Mathilde Lefebvre: "Lancio questa bottiglia in mare - c'è scritto - dobbiamo arrivare fra qualche giorno a New York. Se qualcuno la trova, avvertite la famiglia Lefebvre a Liévin". La data è 13 aprile 1912, il giorno prima del naufragio del Titanic. Più numerosa e certamente più povera della famiglia che ritrovò la bottiglia, era quella di Mathilde. Franck, il padre, era minatore a Lièven, nel nord. Poverissimo, partì nel 1910 con uno dei figli, Anselme, che aveva 10 anni, per cercare fortuna in America. La trovò nelle miniere di carbone di Mystic, nell'Iowa, tanto che due anni dopo aveva racimolato i soldi per pagare il viaggio alla moglie, Marie, e agli altri 4 figli. Che perirono nel naufragio e non lo raggiunsero mai. Vero messaggio lanciato per avventuroso passatempo da una ragazzina, o clamoroso falso?

Da 4 anni, studiosi di tutto il mondo, grafologi, storici, ricercatori universitari, stanno collaborando con l'Università del Quebec per stabilire l'autenticità del reperto. Primo risultato positivo: la bottiglia sembra davvero antica, la fabbricazione è compatibile con quella di inizio Novecento, così la qualità e l'analisi chimica del vetro, stando al laboratorio di archeologia. Analoghe conferme dall'esame "carbonio 14" sul tappo e sulla carta da lettera. Uno spettroscopio ha passato al vaglio l'inchiostro: tutto sembra credibilmente databile 1912, anche se un abile falsario potrebbe essersi procurato vetro, tappo, carta dell'epoca e aver utilizzato un inchiostro contraffatto.

Ciò che lascia più interdetti gli studiosi è la grafia di Mathilde, che appare diversa dal corsivo regolare e dal tratto continuo che si insegnava allora nelle scuole. E' una scrittura nervosa, quasi spezzettata, che sembra influenzata dalla tipografia. Ma dice qualche grafologo, Mathilde avrebbe potuto chiedere ad un adulto di scrivere la lettera per lei. O era, forse, una ragazzina molto dotata per la sua età e con capacità di scrivere velocemente e in modo meno accurato. Epilogo tragico della vicenda dei Lefebvre, svelato da Le Parisien: appreso del naufragio e dell'esistenza di due bambini francesi sopravvissuti, il padre, Franck, corse a New York per chiedere se fossero i suoi. Ma era entrato in America con un nome falso e fu immediatamente rimpatriato in Francia.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Curiosità
Curiosità
5 ore
Elvetici accumulatori seriali di apparecchi inutilizzati
Eppure oltre il 50% degli svizzeri si dice disposto a consumare in modo sostenibile e ad agire nel rispetto dell’ambiente
Curiosità
23 ore
Un abito... spruzzato su misura
Sono virali le immagini che vedono protagonista la top model Bella Hadid alla Parigi Fashion Week, ‘vestita’ con un tessuto fatto sul momento
Curiosità
4 gior
Il principino al compagno: ‘Stai attento, mio papà sarà re’
A rendere noto il divertente aneddoto, Katie Nicholl, firma del Daily Mail, nel suo ultimo libro ‘The New Royals’
Curiosità
6 gior
Gli anziani sempre più a ‘dieta’ di frutta e verdura
Il costo della vita mette a dura prova la terza e la quarta età, costrette a fare i conti con il proprio borsello e il carrello della spesa
Curiosità
1 sett
Il libro esplosivo che scuote la Gran Bretagna
Il 6 ottobre esce ‘Cortigiani, il potere nascosto dietro la Corona’ e già è atteso come l’ultimo scoop che coinvolge la famiglia reale inglese
Curiosità
1 sett
Le scarpe biodegradabili che si sciolgono in mare dopo tre mesi
Merito dei ricercatori dell’Università della California a San Diego e dei nuovi materiali plastici biodegradabili a base di schiume di poliuretano.
Curiosità
1 sett
Un turgoviese campione del mondo di volo in mongolfiera
Il sette volte campione svizzero e cinque volte campione europeo ha battuto un centinaio di concorrenti nella competizione tenutasi in Slovenia
Curiosità
1 sett
I defunti? Verranno trasformati in concime per campi
Non più solo sepoltura o cremazione, con il 2027 in California i morti potranno portare beneficio all’ambiente
Curiosità
1 sett
Dopo tre anni torna il cricket. Ed è subito ressa e... rissa
Caos in India per la prevendita in vista del primo match internazionale previsto il 25 settembre. Sette persone all’ospedale
Curiosità
1 sett
Scopre su Facebook di essere stata scambiata nella culla
La vicenda è venuta alla luce in Puglia dopo una milionaria richiesta di risarcimento da parte di due donne che nel 1989 furono protagoniste di un errore
© Regiopress, All rights reserved