laRegione
over-the-top-porsche-taycan-turbo-s-st
Il profilo sinuoso di ispirazione coupé traspira ben vivo anche dalle forme della variante Sport Turismo, che aggiunge più spazio e versatilità a bordo
TEST DRIVE
04.08.22 - 07:00
di AS

‘Over the top’: Porsche Taycan Turbo S ST

Potentissima, dinamica e coinvolgente come poche, valorizza il design più familiare dando origine a una ‘shooting-brake‘ elettrica d’eccezione

La combinazione tra la carrozzeria certamente più versatile e – forse – anche riuscita della sinuosa Taycan e la meccanica elettrica Turbo S più prestante restituisce un veicolo del tutto speciale, come è giusto che sia al vertice di gamma: la Sport Turismo di punta non nasce per offrire la migliore autonomia ma ripaga con tecnologie, contenuti e soprattutto emozioni che permettono di toccare con mano ciò che l’autentica eccellenza sa offrire. Potenza e coppia delle due unità motrici a corrente esprimono numeri di assoluto rilievo, ma è sul campo – strada e pista – che la loro reale portata prende forma in modo compiuto: al di là che si condivida o meno il percorso di elettrificazione pura, la disponibilità pressoché istantanea di tanta spinta resa possibile da questo genere di propulsione apre le porte a un corredo di sensazioni quasi difficile da descrivere.

Certamente manca il suono tipico delle unità a benzina di razza come Porsche realizza, sostituito però da una sonorità artificiale comunque intrigante e combinata a un silenzio di fondo quasi irreale. Gli oltre 1’000 Nm combinati alla potenza di punta in modalità massime prestazioni "overboost" con Launch Control hanno inoltre la capacità di imprimere velocità in modo del tutto nuovo, capace di continuare a sorprendere il conducente – nonché la relativa schiena spinta contro lo schienale del sedile – a ogni affondo del gas (0-200 km/h in meno di 10 secondi): anche se si scende, per dire, da una 911 di punta, per come tutto questo avviene. Poi, naturalmente, ci sono le curve, "teatro" di azione dove la marca di Stoccarda eccelle nel garantire aderenza, sensibilità e qualità di guida da riferimento. Anche qui la trazione integrale elettrificata gioca un ruolo attivo, influenzando la dinamica di percorrenza con immediatezza sconosciuta.

Aiutano la sterzata integrale e le raffinate sospensioni regolabili, ma stupisce il potenziale di rapidità, di agilità e di reattività nei cambi di direzione che una berlina coupé lunga cinque metri e pesante oltre 2,3 tonnellate riesce a mettere in campo. Nessun’altra elettrica le si avvicina per piacere e intensità di guida. Si pilota d’istinto, in punta di dita. Ben pochi movimenti sul volante bastano per far scorrere rapidi persino i tornanti, con poca pressione con le mani per avvertire ancora di più la sensibilità trasmessa dal comando di sterzo. E la frenata, sontuosa per potenza ed efficacia, lascia spazio all’occorrenza a una modulabilità "racing": risposta cortissima del pedale, pressione direttamente correlata al rallentamento. La Taycan Sport Turismo tiene poi fede alla moderna versatilità dell’allestimento "Turbo S" anche in tema di viaggi e puro trasferimento. Sia offrendo la massima dolcezza di reazione nella modalità di marcia normale, sia attraverso l’assorbimento delle sospensioni, sportivo ma mai "duro" in eccesso per disturbare realmente il comfort. Con insonorizzazione di eccellente qualità, combinata a un’accoglienza interna dagli spazi avvolgenti e perfettamente calibrati, sia pur non esuberanti.

Il disegno stilistico della Sport Turismo appare particolarmente studiato e ha il pregio di conferire un’armonia indipendente alla Taycan così configurata: la vettura conserva un "appeal" fortemente sinuoso e dinamico ispirato al tema comune coupé che già caratterizza la berlina, al tempo stesso differenziandosi con un tocco di "familiarità" che invita al viaggio. In effetti, la sistemazione di bordo è qui più gradevole e ariosa, specie sul divano posteriore, mentre guadagna volume e praticità lo stesso vano di carico (405 litri) in aggiunta al piccolo vano sotto al cofano anteriore (84 litri). Quanto all’autonomia, il dato dichiarato dalla Casa prevede una libertà d’azione di 430-458 km, avvicinabile anche nella realtà quotidiana con impiego misto dove non si fatica a traguardare la soglia dei 400 km effettivi. La ricarica ultrarapida fino a 270 kW permette il ripristino 5-80% in appena 22,5 minuti in condizioni ottimali.

Scheda tecnica

ModelloPorsche Taycan Sport Turismo
VersioneTurbo S
MotoreDue unità elettriche sincrone
Potenza, coppia625/761 cv, 1050 Nm
TrazioneIntegrale
CambioAutomatico a due rapporti
Massa a vuoto2’325 kg (a secco)
0-100 km/h2,8 secondi
Velocità massima260 km/h
Consumo medio24,0-22,5 kWh/100 km (omologato)
Prezzo226’500 Chf
Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
porsche taycan sport turismo
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Auto e moto
TEST DRIVE
1 gior
Opel Grandland Hybrid4, solida a tutto tondo
Aggiornata con efficacia nello stile e nei contenuti, conferma le qualità della meccanica ibrida ricaricabile. Con guida confortevole e reattiva
TEST DRIVE
1 sett
Toyota Aygo X, crossover tascabile
L’ex compatta da città si è trasformata in ‘mini’ Suv stradale, con contenuti tecnologici di rilievo. La guida è agile, i consumi sempre ridotti
primo contatto
4 sett
Nissan Juke Hybrid, punta sui modi gentili
La versione ibrida dell’esuberante crossover-coupé permette una buona economia d’uso con una guida soprattutto agile, fluida e docile
primo contetto
4 sett
Mercedes EQB, sposa silenzio e famiglia
Il Suv intermedio elettrico offre l’accoglienza più ampia e flessibile con ingombri contenuti
primo contatto
1 mese
Alfa Romeo Tonale, debutto in ibrido leggero
Il nuovo Suv ‘cadetto’ è ispirato nel look, agile e accogliente al volante
Auto e moto
1 mese
Mercedes EQE, silenzio e dinamismo sul velluto
Berlina generosa nell’accoglienza, ma dal design levigato stile coupé, offre un’esperienza elettrica di prim’ordine per comfort, guida ed autonomia.
Auto e moto
1 mese
Hyundai Kona N, muscoli di qualità
Votata alla forte sportività, lascia spazio a guida e prestazioni di notevole intensità. Ma sa essere altrettanto docile e confortevole per viaggiare
prova su strada
1 mese
Aprilia RS 660: guida a misura d’uomo
Inizia una nuova era per Aprilia. Intorno a una base tecnica completamente nuova, definita dall’inedito bicilindrico parallelo 660 cc da 100 CV
Auto e moto
1 mese
Renault Kangoo, ama i viaggi in famiglia
Si distingue per i grandi spazi, ma è anche comoda e briosa da guidare
Auto e moto
1 mese
Hyundai Ioniq 5 4WD, brillante senza compromessi
La versione di punta spicca per reattività, confermando comfort e autonomia
© Regiopress, All rights reserved