laRegione
07.07.22 - 05:30

Hyundai Kona N, muscoli di qualità

Votata alla forte sportività, lascia spazio a guida e prestazioni di notevole intensità. Ma sa essere altrettanto docile e confortevole per viaggiare

di AS
hyundai-kona-n-muscoli-di-qualita
La caratterizzazione estetica e aerodinamica dell’allestimento di punta N rende particolarmente appariscente e aggressiva la Kona più sportiva
+1

Compatta e "cattiva", ma dall’animo comunque gentile: la Kona gioca la carta dell’allestimento sportivo N per mettere in campo un carattere davvero deciso. Il compatto crossover coreano, con lunghezza contenuta in 4,22 metri, adotta infatti l’affilata meccanica già largamente apprezzata sulla i30 N, guadagnando una forte iniezione di espressività già nel look: filetti in tinta rossa nella zona inferiore della carrozzeria, paraurti e minigonne specifici con appendici aerodinamiche in vista – inclusi lo spoiler posteriore sopra al lunotto e l’ampio diffusore in coda – si combinano all’assetto ritarato con cerchi fucinati da 19", sui quali calzano coperture Pirelli PZero sviluppate specificamente. Sotto il cofano pulsa dunque il potente due litri turbo, che invia il moto alle ruote anteriori tramite il cambio automatico a doppia frizione a otto rapporti; è inoltre presente un differenziale a slittamento limitato controllato elettronicamente, con gestione computerizzata di trazione, assetto e modalità di marcia particolarmente sviluppata.

In effetti, dal posto di guida il caratteristico volante sportivo "N" non lascia dubbi sull’anima potenzialmente corsaiola di questa versione, presentando in primo piano il trio di pulsanti che permettono la selezione diretta del carattere della vettura. I due azzurri fanno scegliere due delle modalità di marcia a scelta, idealmente la più sportiva standard e quella personale (entrambi sono comunque personalizzabili), quello rosso attiva all’istante e per 20 secondi le massime prestazioni. Assetto, risposta all’acceleratore, taratura del servosterzo, risposta più o meno diretta del cambio e controllo di trazione sono tutti parametri influenzati dalle modalità di marcia, cui si aggiunge un esaustivo profilo personale che l’utente può configurare con notevole versatilità, potendo allestire una soluzione pressoché "su misura" al proprio gusto. Vi sono inoltre alcune automazioni interessanti. Con il pedale del gas premuto per oltre il 90%, la trasmissione automatica risponde comunque con la massima rapidità e secchezza nei passaggi di marcia, trasmettendo al conducente un’appagante sensazione di sportività; la funzione di partenza automatica (launch control) ottimizza la rapidità nello scatto da fermo, con un tempo appena superiore ai 5 secondi per traguardare i 100 km orari. La valvola di scarico regolabile lascia inoltre apprezzare il caratteristico scoppiettio "racing" in rilascio, mentre il comparto audio di bordo amplifica discretamente il timbro pieno e metallico del quattro cilindri per completare il coinvolgimento.

Le sospensioni in modalità più spinta offrono un controllo molto saldo del corpo vettura, ma anche in questo caso l’assorbimento resta accettabile su strada pur filtrando poco le ridotte asperità isolate: è pensato soprattutto per l’utilizzo in pista, ma si fa impiegare senza eccessiva rigidità anche su asfalti in buone condizioni. Viceversa, al pari delle altre versioni N, anche la Kona regolata nella modalità più "civile" lascia spazio a un valido comfort di marcia, anche sul piano dell’insonorizzazione ad andatura autostradale, pur lasciando comunque avvertire – ma pure apprezzare – la sua impostazione particolarmente dinamica.

La guida impegnata della Kona N restituisce così un piacere sportivo di notevole qualità. Non c’è la stessa precisione di conduzione sperimentabile a bordo della i30 con pari meccanica – il telaio è differente e il baricentro è in ogni caso più alto –, ma anche il conducente capace e smaliziato trova ampie soddisfazioni nell’apprezzare il notevolissimo "tiro" di questa affilata meccanica, potendola combinare a cambi di direzione incisivi, eccellente motricità in uscita di curva e retrotreno solido e stabile ma pure sufficientemente reattivo per "giocare" nel tiro-rilascio e valutare al meglio la tenuta a disposizione. Ottima l’accoglienza a bordo per quanto riguarda sistemazione di guida e dotazioni; gli spazi sono ben calibrati – si sta comodi anche dietro –, con sufficiente spazio per il bagaglio (361 litri).

Scheda Tecnica

ModelloHyundai Kona
VersioneN 2.0 T-GDi DCT
Motore4 cilindri, 2.0 litri, benzina turbo
Potenza, coppia280 cv, 392 Nm
TrazioneAnteriore
CambioDoppia frizione a 8 rapporti
Massa a vuoto1’644 kg
0-100 km/h5,5 secondi
Velocità massima240 km/h
Consumo medio8,5 l/100 km (omologato)
Prezzo44’490 Chf

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Auto e moto
Auto e moto
13 ore
Porsche Panamera 4 E-Hybrid Sport Turismo
Ibrida plug-in di ingresso con carrozzeria ‘shooting-brake’, spicca per comfort e dinamismo vellutato. Con guida altamente versatile e raffinata
Auto e moto
1 gior
Volkswagen Golf R, sportiva di rango
Ricercata trazione 4x4, potente due litri turbo e ‘carattere’ personalizzabile restituiscono dinamismo di gran sostanza e piacevole versatilità
test drive
2 sett
Ford Focus ST, mordente e divertente
Versione di punta a trazione anteriore, garantisce grinta e piacere nella guida più spinta, senza rinunciare al comfort
Auto e moto
1 mese
Bmw i4 eDrive40, ama curve e viaggi
La ricercata berlina-coupé elettrica offre eccellenti doti dinamiche che permettono una guida sensibile e godibile. Generosa l’autonomia
Auto e moto
1 mese
Seat Ibiza 1.5 TSI FR, agile e vivace
Ritoccata negli interni e nella dotazione tecnologica, si fa apprezzare per la guida rotonda e piuttosto sensibile. Con 1.5 turbo capace ed elastico
Auto e moto
1 mese
Yamaha R1, dalla strada al circuito con naturalezza
La R1 è una supersportiva fra le più godibili su strada e allo stesso tempo garantisce prestazioni da riferimento in pista
TEST DRIVE
1 mese
BMW iX xDrive50, viaggiatrice di sostanza
Potente, reattiva e dinamica da condurre, offre tuttavia il meglio di sé per comfort ed accoglienza. Con l’aggiunta di un’autonomia rilevante
TEST DRIVE
1 mese
Opel Grandland Hybrid4, solida a tutto tondo
Aggiornata con efficacia nello stile e nei contenuti, conferma le qualità della meccanica ibrida ricaricabile. Con guida confortevole e reattiva
TEST DRIVE
2 mesi
‘Over the top’: Porsche Taycan Turbo S ST
Potentissima, dinamica e coinvolgente come poche, valorizza il design più familiare dando origine a una ‘shooting-brake‘ elettrica d’eccezione
TEST DRIVE
2 mesi
Toyota Aygo X, crossover tascabile
L’ex compatta da città si è trasformata in ‘mini’ Suv stradale, con contenuti tecnologici di rilievo. La guida è agile, i consumi sempre ridotti
© Regiopress, All rights reserved