laRegione
ford-s-max-2-5-fhev-l-ibrido-le-dona
I tratti più sportivi previsti dall’allestimento ST-Line aggiungono freschezza e contemporaneità alla dinamica monovolume Ford
13.12.21 - 07:00
Aggiornamento : 16:47

Ford S-Max 2.5 FHEV, l’ibrido le dona

La nuova propulsione ben si combina alle solide doti di spazio e guidabilità

di AS

A volte non è essenziale abbracciare il futuro per farsi sorprendere da efficienza e concretezza. Lo dimostra la “tradizionale” S-Max di questo test, vettura certamente attuale ma anche matura – l’ultima evoluzione sostanziale risale a qualche stagione addietro –, capace di rivelare una volta di più la bontà di progetto iniziale in combinazione alla sua evoluzione tecnica più recente: che l’ha portata ad adottare l’efficace propulsione ibrida convenzionale come unica soluzione in gamma. Si tratta di una combinazione fortunata, che rivitalizza la classica soluzione monovolume Ford dal taglio dinamico, estesa beninteso alle qualità di guida, attraverso rendimento e tecnologie della piena attualità.

A spingere il mezzo troviamo infatti la propulsione di recente già provata ad esempio a bordo della Kuga, con quattro cilindri aspirato di 2.5 litri a ciclo Atkinson coadiuvato dall’unità elettrica e cambio automatico a variazione continua. In questo caso, la batteria al litio da 1.1 kWh raffreddata a liquido è posizionata esternamente al pianale, isolata tramite uno speciale box antiurto: in questo modo non vengono precluse le doti di carico e di versatilità.

Prima ancora che al volante, alla freschezza d’insieme contribuisce lo stesso l’allestimento ST-Line, come sulla vettura in test, che nella dotazione aggiunge tra l’altro elementi stilistici più decisi per la zona inferiore della carrozzeria in combinazione a un assetto sportivo tutt’altro che estremo: la S-Max così equipaggiata offre un bel colpo d’occhio, e se non serve espressamente la trazione integrale (non disponibile) resta una candidata di tutto rispetto a confronto di tanti Suv e crossover stradali.

Sul piano dinamico, la guida di questa vettura familiare permette di riscoprire una volta di più le qualità del modello, concepito all’origine dalla Casa nell’ottica di una certa sportività. La taratura delle sospensioni, fissa, è sostanzialmente ideale perché conferisce un po’ più di immediatezza nei cambi di direzione, permette di apprezzare un controllo diretto del mezzo ma al tempo stesso è in grado di filtrare con buona efficacia i sobbalzi delle imperfezioni stradali. Col contributo di uno sterzo preciso e piuttosto sensibile, insieme a movimenti composti della carrozzeria tra una curva e l’altra, la S-Max si rivela piuttosto agile in relazione alle dimensioni ispirando da subito brio e vivacità; lo stesso scatto da fermo è consistente, seppur non bruciante, mentre al relax e alla piacevolezza d’insieme si aggiunge pure il rendimento della trasmissione, docile e piuttosto godibile grazie alla simulazione dei rapporti fissi preimpostati, senza evidenti trascinamenti nonostante la natura CVT (variazione continua). Si tiene agevolmente il passo del traffico in città come fuori porta con un filo di acceleratore, con la spinta elettrica più che adeguata per mantenere quasi sempre il regime motore basso e dunque ben poco avvertibile; quando serve, le doti di ripresa sono vivaci a sufficienza per affrontare la situazione con la necessaria sveltezza. Al capitolo consumi ulteriori sorrisi: nonostante la mole, con guida fluida ma non lenta abbiamo registrato confortanti medie d’uso attorno ai 5,5-6 l/100 km su percorso misto.

A bordo, la posizione di guida, leggermente rialzata ma anche molto ergonomica e piacevole; si ha tutto subito sotto controllo, al tempo stesso con una visione panoramica in tutte le direzioni. L’abitacolo conserva un tono contemporaneo ed è senz’altro accogliente: un ambiente piacevole specie sulla distanza. Eccellente la vivibilità di bordo, con spazi generosi per l’intero equipaggio: ottime le poltrone anteriori, ben distanziato il divano posteriore. Quest’ultimo è inoltre regolabile longitudinalmente oltre che composto da tre elementi indipendenti, per la massima versatilità, cui si aggiunge la possibilità di disporre della terza fila a scomparsa; il ribaltamento di ciascuna delle cinque sedute posteriori è automatizzato tramite pulsanti posizionati nel bagagliaio, permettendo di variare il volume utile nella maniera più rapida. Lo spazio per il carico è sempre soddisfacente: dai 285 litri a filo del tetto quando si viaggia in sette si possono raggiungere oltre 2 metri cubi di volume utile.

Scheda Tecnica

ModelloFord S-Max
Versione2.5 l Duratec FHEV ST-Line
MotoreSistema ibrido con motore 2.5 benzina e unità elettrica
Potenza, coppia190 cv, 200 Nm
TrazioneAnteriore
CambioAutomatico a variazione continua
Massa a vuoto1’947 kg (a secco)
0-100 km/h9,8 secondi
Velocità massima185 km/h
Consumo medio6,4 l/100 km (omologato)
Prezzo55’650 CHF

 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ford s-max ibrido
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Auto e moto
© Regiopress, All rights reserved