laRegione
28.09.21 - 07:00

Hyundai Santa Fe PHEV, moderna ammiraglia

Brillante e godibile, si distingue anche per spazi generosi e versatilità

di AS
hyundai-santa-fe-phev-moderna-ammiraglia
Imponenti ma equilibrate, le linee della Santa Fe trasmettono una solida personalità. Originale la conformazione dei gruppi ottici nel frontale

Complice l’introduzione della nuova piattaforma costruttiva, la Santa Fe ultima generazione mostra un forte livello di evoluzione verso ricercatezza e qualità d’insieme: tra i Suv “full size” spicca per completezza e personalità. La vettura non fa mistero della propria generosità sul piano degli ingombri: il look affilato e deciso pare anzi concepito proprio per esaltare forme e presenza su strada, tanto più osservando il frontale. Contraddistinto da una massiccia grigliatura con luci superiori sottilissime, combinate ai gruppi principali posti nella fascia centrale alle estremità: è lo stesso “tema” di design che ritroviamo anche sulle ultime Hyundai ma che in questo caso aggiungono ulteriore effetto combinandosi allo sviluppo maggiore in altezza e in larghezza (1,90 m). Spicca la stessa lunghezza, 4,79 m, con sviluppo del tetto lineare per poter accogliere fino a sette persone: la terza fila di sedili, a scomparsa, è a richiesta.

Prestazioni più che vivaci combinate ad un’economia d’uso sempre ben sotto controllo, sia pur ricorrendo alla ricarica di corrente esterna, sono appannaggio della riuscita propulsione ibrida ricaricabile che distingue la versione più performante del modello; rispetto ad altre concorrenti di pari architettura, la soluzione sviluppata da Hyundai resta più fedele nei confronti dell’organizzazione tecnica convenzionale, conservando dunque sia il cambio automatico doppia frizione a sei rapporti sia la trazione integrale di tipo meccanico, automatica con controllo elettronico completata dai programmi di gestione specifici per la marcia sui terreni naturali a bassa aderenza. Il cuore di spinta della vettura è affidato al consistente 1.6 Turbo da 180 cv, combinato ad un’unità elettrica da 91 cv, capaci insieme di generare una coppia massima a livello di un turbodiesel due litri evoluto (350 Nm): anche per questo, la massa superiore alle due tonnellate non limita la reattività in ripresa, né tantomeno lo stesso scatto da fermo che anzi appare brillante e piuttosto deciso.
In effetti, nonostante le apparenze il grosso Suv coreano riesce ad offrire subito una buona confidenza insieme ad una guida intuitiva, fluida e briosa; vanno prese le misure agli ingombri, anche se in questo aiutano gli ausili di bordo – telecamere miniaturizzate negli specchi retrovisori aggiungono tra l’altro nel cruscotto digitale la vista verso l’angolo posteriore nelle fasi di cambio di corsia –, mentre l’assetto è efficace nel contenere i movimenti laterali assicurando al contempo un assorbimento progressivo; con le modalità di marcia si può inoltre modificare il carattere di base della vettura, con la soluzione sportiva apprezzabile in special misura su percorsi montani tortuosi, aggiungendo più controllo e precisione. Sempre solida la stabilità, con valida maneggevolezza anche nei cambi di direzione rapidi ed elettronica di controllo di stabilità ottimamente tarata nell’intervenire se serve e mai in eccesso. Ben curata l’insonorizzazione anche ad andatura sostenuta: il comfort di marcia è elevato, cui si aggiunge il concorso dei numerosi dispositivi di ausilio attivo alla guida. Sul fronte dei consumi, a batteria scarica si resta pur sempre su una media d’uso inferiore agli 8 l/100 km, mentre in modalità puramente elettrica l’accumulatore al litio da 13,8 kWh “dura” per circa 50 km.

Altrettanto convincente l’abitacolo, sontuoso non soltanto per la sensazione di libertà di movimento. Spiccano infatti materiali, finiture e qualità anche nei dettagli, messi in risalto da un design moderno e piuttosto ricercato che si distingue per lo sviluppo piuttosto profondo e ribassato della plancia, con tunnel centrale di generose dimensioni dove sono raccolti tutti i pulsanti dei comandi secondari. Lo schermo centrale da 10,25” è dunque “solitario”, leggermente sopraelevato, ma è ben raggiungibile per il tocco oltre ad offrire una risoluzione di qualità. Alle poltrone anteriori generose per accoglienza e comodità si aggiunge un divano in seconda fila regolabile longitudinalmente, con spazio altrettanto ampio e climatizzazione specifica; la terza fila a scomparsa può essere una risorsa furba, e quando non in uso non toglie volume alla cubatura del vano di carico che in cinque è quasi “no limits”.

Scheda Tecnica

ModelloHyundai Santa Fe
Versione1.6 T-GDi PHEV Vertex
MotoreSistema ibrido con 1.6 benzina turbo e unità elettrica
Potenza, coppia265 cv, 350 Nm
TrazioneIntegrale
CambioAutomatico a sei rapporti
Massa a vuoto2’144 kg
0-100 km/h8,8 secondi
Velocità massima187 km/h
Consumo medio1,6 l/100 km + 18,1 kWh/100 km (omologato)
Prezzo67’900 Chf

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Auto e moto
Auto e moto
1 sett
Novità salone di Milano
Vi sveliamo sinteticamente le principali per il 2023
Auto e moto
3 sett
Porsche Macan, in cima alle preferenze
Apprezzabile per equilibrio e diversificazione nel livello di sportività, si conferma il modello di Stoccarda più diffuso tra la clientela svizzera
Auto e moto
3 sett
Volvo XC60 T8 eAWD, viaggiare sul velluto
Potente, versatile e raffinato per accoglienza e qualità di guida: il Suv svedese ibrido plug-in conferma il livello di classe della propria offerta
Auto e moto
3 sett
Mercedes-AMG SL 63, ritorno al futuro
La nuova roadster si riappropria della sportività d’origine, combinata a un corredo tecnico d’eccezione. Per una guida assai diretta e mordente
Auto e moto
3 sett
Più agile e reattiva: Porsche Macan T
L’edizione Touring invita alla sportività ‘leggera’ con il compatto 4 cilindri turbo e l’assetto sportivo, sfoggiando una guida diretta e sensibile
Auto e moto
1 mese
Hyundai Staria, accoglienza ‘no limits’
Grande monovolume dal look vistoso, spicca per qualità e versatilità dell’accoglienza. Con guida docile e godibile non soltanto in autostrada
test drive
1 mese
Mazda MX-5 S-G 184, anima pura senza tempo
Sempre classica per carattere e ispirazione, moderna nei contenuti e nelle tecnologie, risveglia a ogni istante il piacere di guida più autentico
Auto e moto
1 mese
Opel Grandland, passista con merito
Comoda, abitabile e dotata del corredo completo di tecnologie, conserva brio e vivacità anche spinta dal piccolo tre cilindri turbo a benzina
Auto e moto
1 mese
Opel Astra 1.2 AT8, cuore compatto ma capace
Prestazioni di livello e godibilità a tutto campo restano ben a portata anche col piccolo turbo benzina combinato alla trasmissione automatica
Auto e moto
1 mese
Porsche Panamera 4 E-Hybrid Sport Turismo
Ibrida plug-in di ingresso con carrozzeria ‘shooting-brake’, spicca per comfort e dinamismo vellutato. Con guida altamente versatile e raffinata
© Regiopress, All rights reserved