laRegione
bmw-x3-30e-xdrive-docile-e-godibilissima
La 30e ibrida plug-in conserva lo stesso look delle altre versioni, aggiungendo lo sportello per la ricarica elettrica nel fianco anteriore sinistro
Auto e moto
15.03.21 - 09:000
Aggiornamento : 11:54

BMW X3 30e xDrive, docile e godibilissima

La propulsione ibrida sottolinea versatilità e relax, insieme al noto dinamismo

di AS

La via di mezzo. Alternativa solida alle motorizzazioni convenzionali - verrebbe da dire consolidata, nonostante la relativa giovinezza di questa soluzione tecnica e le conseguenti, potenzialmente ampie evoluzioni dietro l'angolo specie in materia di batterie -, la propulsione ibrida e ricaricabile guadagna terreno tra i costruttori e nel gradimento della clientela, interpretando con altrettanta attitudine la vocazione al viaggio come l’impiego prettamente in ambito urbano. Sono forse queste due le qualità maggiormente in vista sulle plug-in, il che vale anche nel caso del Suv intermedio di Casa BMW: la vocazione dinamica è sempre ben presente quanto apprezzabile per assaporare precisione, guida raffinata e cambi di direzione incisivi quando se ne ha voglia, ma la 30e è una versione che esprime il meglio di sé precisamente nella vellutata rotondità e nel comfort di marcia.

Lanciata appena nel 2018, la X3 porta con sé tutte le più recenti tecnologie della marca bavarese, inclusa la compatta ma performante propulsione mista con batteria al litio ricaricabile che aziona l’auto del test. La meccanica BMW conserva sia la “solida” e versatile trasmissione integrale di tipo meccanico a controllo elettronico - configurazione che consente di disporre sempre della spinta distribuita sulle quattro ruote, indipendentemente dalla fonte di spinta prescelta (solo termico, solo elettrico, ibrido) -, sia il cambio automatico a otto rapporti, particolarmente fluido, rapido e godibile. Il motore di base è il quattro cilindri benzina turbo di 2 litri da 184 cv, combinato al propulsore elettrico eDrive integrato all’interno del cambio; la batteria al litio ha una capacità di 12 kWh e su rete elettrica domestica a 3,7 kW/16A richiede circa 2,6 ore di ricarica per la rigenerazione fino all’80% della capacità.

Al volante si ritrovano le riconosciute qualità di guida del modello, ben evidenti con le motorizzazioni più sportive ma apprezzabili anche in questo caso specifico. Tuttavia, la propulsione ibrida, per sua natura, tende ad addolcire i picchi del carattere. Non che non si possa spingere con sportività decisa; la stessa trazione xDrive risponde con notevole precisione e “gusto” agli impulsi della piena accelerazione in uscita di curva, offrendo la bella sensazione della spinta prevalente al retrotreno. Con lo stesso assetto regolabile in posizione Sport che indurisce parecchio sospensioni e sterzo (volante dal diametro piuttosto “importante”), rendendo tutto decisamente più reattivo. Ma la notevole elasticità su tutto l’arco di erogazione, molto lineare, spinge verso la rotondità: il “modus” di guida che in definitiva è il più adatto per apprezzare la soluzione ibrida. Va inoltre detto che l’assetto Comfort aggiunge un assorbimento realmente eccellente, tra i migliori del mercato per assicurare l’effetto “cuscino” senza però togliere sensazioni e precisione di controllo: questa soluzione, magari combinata al cambio in modalità sportiva, si rende in definitiva quella più godibile e rilassante in ogni condizione di marcia, incluso il misto guidato.

Quanto all’economia di esercizio, le percorrenze medie rilevate sono discrete: tenuto conto anche dell’allestimento M Sport con ruote maggiorate da 20”, a batteria totalmente scarica abbiamo rilevato medie d’uso attorno ai 9 l/100 km su ciclo misto, in discesa non appena prevale l’utilizzo urbano, mentre nella marcia puramente elettrica si riescono a coprire di slancio i 30 km di autonomia; sfruttando i vantaggi del “pieno” di corrente, non è impensabile avvicinare i consumi dichiarati di benzina. Vita a bordo sui livelli di consueta eccellenza: spazi ampi e ben calibrati tra le due file di sedili, sistemazione di guida avvolgente, altamente personalizzabile e pressoché ideale per ogni corporatura, strumentazione digitale configurabile e schermo centrale ampio nonché di elevata qualità per comandare al meglio tutte le funzionalità di bordo; l’unico piccolo neo che questa 30e impone è nella cubatura del vano di carico, leggermente ridotta (da 550 a 450 litri di base) dal piano di appoggio rialzato per far spazio all’elettrificazione, ma comunque più che sufficiente per le normali necessità di carico.

Scheda Tecnica

ModelloBMW X3
Versione30e xDrive M Sport
Potenza, coppia292 cv, 420 Nm
TrazioneIntegrale
CambioAutomatico a 8 rapporti
Massa a vuoto1990 kg
0-100 km/h6,1 secondi
Velocità massima210 km/h
Consumo medio2,8-2,2 l/100 km + 29,9-26,5 kWh/100 km (omologato)
Prezzo75’110 CHF

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Auto e moto
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile