laRegione
Il lieve restyling coinvolge gruppi ottici, calandra e paraurti
Auto e moto
23.01.19 - 09:120

Honda HR-V

Vettura giovane ma con le... ruote per terra: piccolo motore aspirato e cambio Cvt, per contenere i consumi e dare il massimo nel traffico cittadino. Anche se, di fondo, nasconde doti dinamiche intriganti.

Quella che nel 1999 era conosciuta come “Joy Machine” è ancora giovane e fresca. Forse, oggi è giusto un po’ meno originale; in compenso è concreta e matura e anche invitante, con la riconferma di un design che riprende quello delle sorelle sportive, futuristico, ma senza eccessi.
Pur costruita sulla piattaforma della Jazz, offre decisamente molto più spazio, non solo per i passeggeri anteriori, ma anche per chi siede dietro; grande anche il bagagliaio, che dispone perfino di doppio fondo. Buona la visibilità anteriore, migliorabile quella posteriore. La posizione di guida è alta, tipica dei crossover e, nonostante la scarsa regolabilità del sedile e il volante leggermente troppo lontano, si ha una gradevole sensazione di controllo. Non mancano lussi come i sedili riscaldabili, e l’infotainment Android e il navigatore Garmin soddisfano ogni necessità tecnologica.
Nella versione in prova 1.5 i-VTEC Cvt Elegance Navi Adas, è un’ottima compagna quotidiana in città: l’ottimo raggio di sterzo facilita manovre e parcheggio, il piccolo quattro cilindri da 130 cv e 155 Nm di coppia, aspirato (una specie di rarità di questi tempi), dialoga amabilmente con il cambio a variazione continua, fluido e dal carattere decisamente più confortevole nella guida in mezzo al traffico rispetto a un convertitore di coppia o doppia frizione.
Nella guida autostradale, la HR-V appare ben insonorizzata e confortevole, a dispetto della taratura piuttosto rigida degli ammortizzatori; gli ingegneri Honda hanno prestato particolare attenzione al contenimento del rumore in abitacolo, anche attraverso soluzioni innovative come l’Active Noise Cancellation, un sistema audio integrato nell’impianto che emette onde di controfase che entrano in azione quando i microfoni di bordo rilevano rumore eccessivo.
Parte di questi eccessi è opera proprio dell’educato Cvt: sempre alla ricerca del regime ideale per ottimizzare potenza e coppia, in determinati frangenti può costringere il motore a un regime troppo elevato. Lungo le strade secondarie, invece, emergono i limiti del motore, che sembra disporre giusto della potenza necessaria a spostare la massa della vettura; il Cvt tenta di aggiungere un po’ di sapore alla ricetta imitando una doppia frizione con paddles al volante, ma senza troppo successo.
La HR-V, in questa versione, non appare quindi la scelta più adatta per chi cerca sportività. Può in parte attrarre chi preferisce la coppia in alto e il suono del motore aspirato all’immediatezza del turbo, ma probabilmente è il caso di optare per la versione Sport con turbo e 182 cv; anche perché della HR-V sorprendono il rollio davvero contenuto, la precisione dello sterzo e la potenza decisamente elevata dell’impianto frenante, tanto che durante i primi chilometri bisogna dosare con attenzione la forza esercitata sul pedale. Insomma, dietro la facciata da educata cittadina, si cela l’anima sportiva Honda.
Tuttavia, in questa configurazione l’obiettivo erano i consumi: il motore adotta soluzioni tecniche pensate per limitare consumi ed emissioni ed è la stessa strumentazione ad aggiornarci sull’efficacia del nostro stile di guida in tal senso.
Sulla sinistra della plancia c’è infatti il tasto “Econ”, che attiva una modalità di guida a basso consumo pensata per ridurre ulteriormente la “sete” del motore e le emissioni allo scarico; inoltre, una particolare striscia a Led fa da cornice al tachimetro e si illumina di verde quando il rapporto consumi/prestazioni è giudicato ottimale. Durante il nostro test, abbiamo rilevato un consumo di circa 7 l/100 km nel ciclo misto.
La nuova Honda HR-V è parsimoniosa, ma anche sicura: sfoggia 5 stelle Euro Ncap e dispone delle migliori tecnologie Adas, come Lane Departure Warning, riconoscimento segnaletica stradale, allarme collisione frontale, frenata assistita, gestione automatica degli abbaglianti e limitatore intelligente di velocità. La retromarcia è facilitata dalla comoda retrocamera multi-angolo.
Honda HR-V è disponibile in tre diversi allestimenti: Comfort parte da 24’900 Chf, Elegance da 29’100 Chf ed Executive da 32’400 Chf.

Scheda Tecnica

Modello Honda HR-V
Versione 1.5 i-VTEC Cvt Elegance Navi Adas
Motore 4 cilindri aspirato 1.5 litri
Potenza, coppia 130 cv, 155 Nm
Trazione anteriore
Cambio a variazione continua
Massa a vuoto 1’249 kg
0/100 Km/h 11,2 secondi
Velocità massima 187 km/h
Consumo medio 5,3 l/100 km (omologato)
Prezzo 29’100 Chf
La compri se… cerchi una crossover compatta, parsimoniosa, giovane e spaziosa
Tags
motore
hr-v
honda
guida
coppia
cvt
km
versione
potenza
chf
TOP NEWS Auto e moto
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile