laRegione
Il ‘vestito’ ST appare sportivo senza eccessi, connotando la Fiesta più sportiva con una certa discrezione. Cerchi in lega fino a 18”
Auto e moto
02.07.18 - 06:000

Ford Fiesta ST

È pronta la Fiesta sportiva, agguerrita più che mai: ha gli stessi cavalli ma il nuovo tre cilindri spicca per sound, generosità ed economia, mentre telaio adattato e differenziale autobloccante completano una guida di gran carattere.

Tornano i 200 cavalli della Fiesta di punta, insieme ai 290 Nm di coppia e al vivace scatto da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi: non c’è errore, i “numeri” sono proprio gli stessi della precedente ST. L’evoluzione del modello è tuttavia tangibile ed in realtà è tutto diverso, già sotto il cofano dove al posto del precedente quattro cilindri ora c’è il “tre” in linea di 1.5 litri. Il frazionamento dispari si afferma tra i costruttori comportando risparmi vari – peso, dimensioni, costi – ma generalmente non offre una sonorità granché coinvolgente. Qui, invece, vale tutto il contrario: Ford è riuscita a realizzare un’unità tanto capace nelle prestazioni quanto appagante nella stessa tonalità di scarico. C’è anche molto altro, a dire il vero: più economia (riduzione dei consumi dell’11%) grazie alla doppia iniezione diretta e indiretta con terzo cilindro disattivabile a carico parziale, ma in special modo un comportamento dinamico che si affila grazie a numerosi interventi specifici. Il più in vista dei quali risiede nell’introduzione del differenziale autobloccante, seppur soltanto a richiesta; l’opzione è caldamente consigliata.
Con una posizione di guida ottimamente integrata, grazie ai sedili sportivi (vagamente stretti per le corporature meno longilinee), si ha tutto sotto controllo e si accendono subito i primi sorrisi scoprendo un assetto rigido quanto basta, con rollio molto limitato ma anche buona capacità di incassare le asperità improvvise. Lo sterzo, poi, è diretto ma al tempo stesso mai brusco, lasciando spazio ad azioni precise, senza assorbire troppa concentrazione. Il “motorino”, di suo, è spettacolare: offre un funzionamento rotondo e pieno, spinge con vigore già da 2’000 giri (la coppia è costante da 1’600 a 4’000 giri) e verso l’alto sfodera una “voce” davvero di prima classe, piena e leggermente metallica, di carattere. Tanto più nelle modalità di marcia più dinamiche (Sport e Track), grazie all’apertura della valvola di scarico che lascia spazio anche al gradevole borbottio tipo auto da corsa in fase di rilascio. Lo scatto è mordente, la velocità massima elevata (oltre 240 km/h).
Tra le curve, il pacchetto motore-telaio garantisce un raffinato effetto “sala giochi”. L’inserimento è pronto e reattivo, l’avantreno morde subito la nuova traiettoria e con il gas si può restare ampiamente generosi portando velocità e gran trazione dentro ogni volta, grazie all’azione combinata di autobloccante meccanico e controllo attivo di motricità (Torque Vectoring) che agisce sui singoli freni. La coda a sua volta è lesta a seguire, stabile ma non inerte alzando facilmente la ruota interna – sono montate tra l’altro speciali molle brevettate, forgiate a freddo, insieme ad ammortizzatori a smorzamento progressivo in funzione della frequenza – e mostrando gran rapidità nel chiudere la traiettoria, incrementabile alleggerendo appena la potenza dove si può trovare anche un velo di sovrasterzo; tanto più in modalità “Track” che libera in parte l’azione del controllo di stabilità. Con la Fiesta ST si può insomma giocare con gas e sterzo per stringere o allargare a piacimento, rilanciando l’azione dinamica davvero con grande agilità e poco sforzo.
Qualche difettuccio non manca, ma ci si può passare sopra: il cambio ha una leva accorciata che permette una corsa ridotta, ma in questo modo gli innesti risultano leggermente meno agili e la distanza stessa dal volante è un filo eccessiva; la pedaliera è ben fatta ma freno e gas sono troppo distanziati per facilitare il “punta-tacco” quando serve il virtuosismo in scalata, mentre da ultimo il tasto di selezione delle modalità di marcia, nascosto sul tunnel centrale, è piccolo, difficilmente raggiungibile e soprattutto confondibile con l’adiacente pulsante di disattivazione dell’Esp. Tranne che per alcuni dettagli specifici, l’abitacolo è quello delle altre Fiesta e si fa apprezzare per accoglienza e costruzione piuttosto curata, seppur non particolarmente ricercata nei materiali. Anche per la ST – in consegna da luglio – si può scegliere tra carrozzeria a tre o cinque porte (+ 23 kg); entrambe sono caratterizzate da un look sportivo con appendici specifiche, ruote in lega fino a 18” e freni maggiorati, appariscente quanto basta.

Scheda Tecnica

Motore tre cilindri turbo, 1.5 litri
Potenza, coppia 200 cv, 290 Nm
Trazione anteriore
Cambio manuale a sei rapporti
Massa a vuoto 1’262 kg
0-100 km/h 6,5 secondi
Velocità massima 243 km/h
Consumi medi 6,0 L/100 km (omologato)
Prezzo da 24’200 Chf
La compri se… ti piace la guida sportiva di qualità a bordo di una brillante compatta, adatta anche all’uso quotidiano
Potrebbe interessarti anche
Tags
fiesta
km
st
modalità
ford
fiesta st
cilindri
velocità
gas
coppia
TOP NEWS Auto e moto
© Regiopress, All rights reserved