laRegione
30.05.22 - 05:30
Aggiornamento: 14:19

Il ‘nuovo’ TiSin, apparecchio acustico dei padronazzi

Il sindacato giallo (fu) leghista – che cercò di aggirare il salario minimo – cambia nome e comitato, ma conferma la sua vocazione servile

il-nuovo-tisin-apparecchio-acustico-dei-padronazzi
Wellcome/Wikimedia

A certuni piacerebbero sindacati poco ingombranti, quasi invisibili, capaci di starsene in un angolino senza disturbare: un po’ come le utilitarie o gli apparecchi acustici. O come TiSin, divenuto ‘Sindacato libero della Svizzera italiana’ ora che i leghisti Boris Bignasca e Sabrina Aldi se la sono filata alla chetichella. Nella sua risoluzione il nuovo comitato – erede di quello che cercò di aggirare la legge sul salario minimo con un’operazione picaresca – "prende atto delle mutate realtà dell’economia moderna, nella quale la contrapposizione aprioristica sindacato-padronato risulta antistorica e sterile", e denuncia "la farragine burocratica generata dalle commissioni paritetiche attraverso controlli ripetitivi, spesso senza senso quando non vessatori". Se non altro, stavolta sono sinceri: dicono subito che la loro missione sarà quella di non disturbare il manovratore. È il sindacato ‘libero’, bellezza: libero anzitutto dalle rivendicazioni dei lavoratori, solido come la Bianchina di Fantozzi e pratico come un Amplifon da agganciare al timpano di certi padronazzi. Per fare orecchie da mercante.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Opinioni
IL COMMENTO
1 ora
A Palazzo federale trionfa la concordanza. E la maggioranza
L’armonia ha regnato nel rinnovo parziale del Consiglio federale. Ma nella ripartizione dei dipartimenti si è imposta (senza voto) la maggioranza Udc/Plr.
IL COMMENTO
1 gior
Un film brutto e già visto
Una Svizzera priva di carattere viene umiliata (6-1) ed eliminata agli ottavi di finale dal Portogallo
IL COMMENTO
3 gior
Animali politici am(m)aliati dall’ambizione
Dopo aver capito da che parte gira il vento con ‘Avanti’, il presidente del Plrt Speziali si è tuffato sulla sua preda: il seggio socialista in governo
IL COMMENTO
4 gior
Granit Xhaka non ha perso la testa
Lo sapevamo tutti che per il ragazzo dalle origini kosovare quella contro la Serbia non è mai una partita qualsiasi
IL COMMENTO
6 gior
Il Covid a Sementina. E nelle altre case anziani del Ticino
Solo i vertici della struttura bellinzonese sono stati rivoltati come un calzino: manca un’analisi generale di quanto accaduto altrove
IL COMMENTO
6 gior
Ischia: lo scempio, i condoni, il disastro
La tragedia di Casamicciola è l’ennesima disgrazia frutto di anni di devastazione del territorio italiano a colpi di abusi edilizi e successivi condoni
IL COMMENTO
1 sett
Materiale infiammabile
I ricordi della sfida fra Svizzera e Serbia del 2018 a Kaliningrad sono ancora freschissimi, su entrambi i fronti
IL COMMENTO
1 sett
Imposta di circolazione, dalla confusione al circo
Il pessimo spettacolo della politica: incapace di trovare un’intesa, ma capace di alimentare confusione. E poi chissà perché le urne vengono disertate...
IL COMMENTO
1 sett
Basso Mendrisiotto, il coraggio di osare
Mentre le istituzioni comunali tentennano, a rompere gli indugi sull’aggregazione è un gruppo di cittadini di Balerna
IL COMMENTO
1 sett
La scintilla e la prateria
Le proteste in Cina rivelano il malcontento per le opprimenti politiche ‘zero Covid’ imposte dal governo, e investono la figura di Xi Jinping
© Regiopress, All rights reserved