laRegione
Yverdon-sport Fc
0
FC Stade Ls Ouchy
0
1. tempo
(0-0)
Aarau
Xamax
20:15
 
Ginevra
Zurigo
19:45
 
Langnau
0
Lugano
1
1. tempo
(0-1)
Friborgo
1
Bienne
0
1. tempo
(1-0)
Davos
1
Berna
0
1. tempo
(1-0)
Zugo
2
Ajoie
0
1. tempo
(2-0)
Visp
Turgovia
19:45
 
Olten
1
Zugo Academy
0
1. tempo
(1-0)
Kloten
1
La Chaux de Fonds
0
1. tempo
(1-0)
Ticino Rockets
0
Langenthal
1
1. tempo
(0-1)
Sierre
0
GCK Lions
1
1. tempo
(0-1)
non-gioco-piu-vado-a-casa-l-ultradestra-piangina-e-la-tivu
‘Per un’informazione parziale’. Carino, il lapsus freudiano
29.11.21 - 07:140
Aggiornamento : 15:31

Non gioco più, vado a casa: l’ultradestra piangina e la tivù

Invece di affrontare a viso aperto i risultati delle votazioni dopo mesi di scempiaggini sul Covid, l’Udc si nega alla Rsi

a cura de laRegione

“Non gioco più, basta, vado a casa”. L’estrema destra ce la immaginiamo spesso gagliarda e volitiva, pronta a picchiare con mascelluto prognatismo contro i muri della realtà. Se per esempio ti chiamano alla tivù a parlare di Covid pass e vaccini, spari una serie di scempiaggini e te lo fanno notare, non è che ti metti a piagnucolare: tiri diritto, come diceva quello. Invece l’Udc ha deciso di non commentare i risultati delle votazioni alla Rsi, giudicata troppo parziale nel trattare le notizie. Le si contesta il viziaccio di certi giornalisti che quando un ospite dice “piove” e l’altro “c’è il sole”, invece di dare per buone entrambe le versioni, aprono la finestra e fanno vedere che tempo fa. Vezzo incompatibile col complottismo antiscientifico dei pupilli di Blocher, fantaccini d’una campagna finita com’è finita. Potevano almeno indossare una bella giacchetta e affrontare le telecamere con dignità. Macché: hanno preferito il “ce l’avete su con me, porto via il pallone”. Roba da far quasi tenerezza. Quasi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Opinioni
Commento
14 ore
Mendrisiotto senza via d’uscita
L’annuncio da Berna che la terza corsia si realizzerà con dieci anni d’anticipo disorienta tra timori e paradossi
Commento
1 gior
Manuele Bertoli fiero, solitario y final
Il direttore del Decs è andato nel modo più nobile verso una sconfitta annunciata. Ricreazione finita per chi l’ha provocata, Plr in primis: ora riforme
Calcio
1 gior
Goldküste o Sonnenstube, l’importante è l’Fc Lugano
Il nuovo presidente del club bianconero, Philippe Regazzoni, vive a Küsnacht e non parla italiano. Una scelta inaspettata, ma non per forza sbagliata.
il commento
2 gior
L’Ucraina e la civetta di Minerva
Usa e Russia strette tra rivendicazioni e muscoli in mostra, ma la guerra non è inevitabile, perché oggi non è nell’interesse di nessuno
Commento
3 gior
Bavaglio ai diritti imbevuto d’alcol
Tennis Australia copre le magliette recanti la scritta ‘Dov’è Peng Shuai?’. Uno degli sponsor del torneo è una storica distilleria... cinese
Commento
3 gior
I Casinò, vacche sacre da (ma prima ancora per) mungere
Mentre a Locarno volano gli stracci in vista del rinnovo delle concessioni federali, passa in secondo piano il tema di chi l’azzardo lo paga a caro prezzo
Commento
4 gior
Lo gnomo spendaccione
Dopo le dimissioni del presidente e dell’Ad di Credit Suisse si è discusso del crescente ricorso delle banche svizzere a top manager stranieri
Commento
6 gior
La mozione Paul Newman
Gli analisti politici del Wall Street Journal suggeriscono ai democratici di candidare di nuovo Hillary Clinton per un’eventuale sfida a Trump nel 2024
Commento
1 sett
Migrazione: la norma, la storia di India e gli altri
Nel caso della diciannovenne di Morbio accendere i riflettori è servito. Restano nell’ombra il resto dell’umanità migrante e leggi non sempre eque
Commento
1 sett
Scuola, che si aprano le porte della sperimentazione
Un precoce restringimento delle possibilità, che sia legata al rendimento oppure ai presunti interessi, implica un condizionamento e pertanto va evitato
© Regiopress, All rights reserved