laRegione
leuthard-leuenberger-villiger-e-il-buon-senso
Commento
22.11.19 - 06:200
Aggiornamento : 10:55

Leuthard, Leuenberger, Villiger. E il buon senso?

Ministri integri, ma perché non capiscono che è inopportuno?

L’ex consigliera federale Doris Leut­hard, impegnata in governo su tanti fronti (compreso quello della mobilità su rotaia), entrerà nel Consiglio di amministrazione del produttore di treni turgoviese Stadler Rail.

Prima di lei fece versare fiumi d’inchiostro l’entrata dell’ex consigliere federale Moritz Leuenberger, pure lui ex ministro dei Trasporti ma socialista, appena tre settimane dopo aver lasciato il Consiglio federale, dritto dritto nel Cda di Implenia, la numero uno svizzera della costruzione.

Anche in casa radicale, il passo compiuto da un altro ex ministro, l’insospettabile Kaspar Villiger entrato nella scuderia Ubs, aveva destato parecchi interrogativi sempre dal punto di vista dell’opportunità. In particolare quando, in piena bufera subprime, la corazzata bancaria fu salvata a cinque minuti dalla mezzanotte dal possibile fallimento grazie all’intervento miliardario della Banca nazionale e alla benedizione (senza l’imposizione di alcuna regola!) del Consiglio federale. Al termine dell’operazione: chi fu catapultato alla presidenza del Cda? L’ex ministro da poco a riposo: Kaspar Villiger!

Ora si tratta senza ombra di dubbio di ministri integri, competenti e che possono vantare una carriera politica straordinaria e al di sopra di ogni sospetto. Ma perché allora non capiscono che l’accettazione di mandati dentro taluni Cda (non tutti ci mancherebbe) troppo vicini all’attività precedentemente svolta come governanti è un passo inopportuno e tale da alimentare sospetti e illazioni che farebbero bene a evitare? Per loro e per la politica in genere.

In merito non si è voluta fare una legge, ma affidarsi semplicemente ad una sorta di accordo interno al governo fondato sul buon senso, secondo il quale, lasciata la carica politica, la futura attività va scelta con la necessaria circospezione evitando conflitti d’interesse con la precedente attività.

Scusate, nel caso specifico il buon senso dov’è?

TOP NEWS Opinioni
L'analisi
14 min
Lukashenko pronto a tutto per sopravvivere
Il presidente bielorusso 'ruba' le elezioni e sfida anche la Russia
Commento
1 gior
Bentornata, scuola: quanto ci sei mancata
La scuola è prima di tutto un punto di riferimento nella vita dei giovani: una funzione primaria che purtroppo è venuta meno per diversi mesi
Commento
2 gior
Mpc e Tpf, tornino protagonisti inchieste e processi
Dalla magistratura penale federale i cittadini si aspettano risultati investigativi e sentenze, soprattutto sui dossier importanti. Non (presunti) casi di mobbing interni
L'analisi
2 gior
Il giorno della rabbia nella tragedia libanese
Molti slogan ‘laici’ nelle proteste di sabato. Ma un Libano unito dalla e nella laicità sembra ancora un sogno irrealizzabile
Commento
4 gior
Ghiaccio bollente e tanti punti interrogativi
Mentre Ambrì e Lugano tornano a pattinare, il Losanna rinvia l'appuntamento col ghiaccio in attesa di novità
Commento
5 gior
L'uso della mascherina tra libertà e responsabilità individuale
La decisione di ieri del Consiglio di Stato è un atto di fiducia nei nostri confronti. A noi, adesso, mostrare coscienza e fare della nostra libertà l'uso migliore
L'analisi
6 gior
Il Libano era in ginocchio, ora è steso
La devastante esplosione di Beirut colpisce un paese prossimo al fallimento
Commento
1 sett
Treni a lunga percorrenza, una questione di cifre (e di cassa)
Le Ffs chiudono la partita con il Mendrisiotto, che non si arrende. Mentre Tilo e InterCity finiscono per entrare in concorrenza
Commento
1 sett
Locarno2020 e il futuro di una certa idea di cinema
Si apre domani un’edizione insolita, di emergenza, del festival del film. Aspettando tempi migliori: per Locarno e per il cinema
Commento
1 sett
Ha vinto lo Young Boys, ma pure il Lugano
I bernesi hanno griffato l'infinita Super League 2019/2020 con il loro terzo titolo filato, ma anche la quinta salvezza consecutiva dei bianconeri non è da sottovalutare
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile