laRegione
Ungheria
0
Portogallo
0
1. tempo
(0-0)
MOLTENI A./PELLA G.
1
ALTMAIER D./STRICKER D.
1
3 set
(7-6 : 4-6 : 0-0)
non-fatevi-mai-zittire
Commento
05.09.19 - 06:000

'Non fatevi mai zittire'

Bilancio positivo del dialogo aperto dal sindaco di Locarno Alain Scherrer con i giovani della città

“La difficoltà dei politici di dialogare con i giovani è un dato di fatto”. La provocazione era stata lanciata dal sindaco di Locarno Alain Scherrer lo scorso 1° gennaio. Un sasso buttato nello stagno che ha prodotto i suoi effetti. Ieri, di fronte ai giornalisti, lo stesso sindaco ha tracciato un primo bilancio di quanto avvenuto negli scorsi mesi: diversi incontri con i giovani della città, temi e problemi messi sul tavolo e segnali “da leggere con le lenti giuste”. E ancora: “Di solito non sappiamo metterci sullo stesso piano dialettico e ciò allontana i giovani; le nostre risposte sono per lo più nebulose e ingessate”. Per Scherrer i punti d’incontro passano attraverso la capacità d’ascolto. Perché ragazze e ragazzi sanno esprimersi e sono propositivi. Le idee arrivano, spesso via social, e ora vengono raccolte dalla neonata associazione ‘Locomotiva’. Spetterà all’autorità mettersi in moto per concretizzare le proposte, ovviamente coinvolgendo chi le ha formulate. Allargare il discorso oltre i confini della città sarebbe buona cosa. Ne convengono sia Scherrer, che presto renderà conto al Convivio dei sindaci del Locarnese (Cisl) dei passi avanti compiuti, sia i giovani di Locomotiva, che hanno già coinvolto nelle loro attività coetanei da tutto il cantone. La manifestazione del weekend nella Rotonda di Piazza Castello sarà un trampolino di lancio per l’associazione, che si presenta alla grande, con momenti d’incontro all’insegna della musica. Gli inizi sono promettenti e c’è la voglia di affrontare in futuro anche i temi tosti (sicurezza, ambiente, trasporti, spazi aggregativi e altri ancora). Il tutto con la disponibilità da parte di Scherrer di ascoltare “chi sa parlare apertamente, con onestà e trasparenza, molto più di tanti politici. Giovani, non fatevi mai zittire”.

TOP NEWS Opinioni
Commento
13 ore
Realpolitik alla ginevrina
Biden e Putin verso un summit che non fa presagire nulla di buono. Ma il precedente Reagan-Gorbaciov, in piena Guerra fredda, può farci sperare.
Commento
13 ore
Eriksen e le gazzette del voyeur
La tragedia sfiorata in campo del giocatore danese ha fatto dare il peggio a pagine social e media internazionali, che hanno preferito la morbosità alla cronaca
Commento
13 ore
L’arduo compito del successore di Petra Gössi
La presidente del Plr rassegna le dimissioni. La svittese lascia con un bilancio in chiaroscuro un partito che si trova di nuovo in una spirale discendente.
Commento
1 gior
Il clima, i pesticidi e una domenica ironicamente tragica
La fossa alla legge sul CO2 è stata scavata nelle zone rurali, da chi in nome della sopravvivenza dell’agricoltura si è battuto contro le due iniziative
Commento
3 gior
Non schwa tutto bene
Il tentativo di rendere più inclusivo il linguaggio usando nuovi segni grafici rischia di provocare l'effetto contrario, aumentando le divisioni
Commento
3 gior
Ex Macello di Lugano, a terra la fiducia nelle istituzioni
Silenzi, comunicazioni del Municipio e amianto nelle macerie dell'edificio abbattuto, alimentano forti dubbi sugli organi dello Stato
Commento
4 gior
Emozioni, ‘normali’ emozioni
Si apre stasera a Roma con Italia-Turchia un Europeo che per quanto ancora condizionato dalla pandemia, rappresenta un importante passo verso la normalità
La formica rossa
4 gior
È tutto colpa di quello sbadato pacherista
A questo punto qualche municipale fresca di nomina potrà ben dirgli che è anche responsabilità sua se poi si è ritrovato a respirare aria inquinata d’amianto
Commento
5 gior
Avs 21, quando l’esperienza non insegna
Il Parlamento aumenta a 65 anni l’età di pensionamento delle donne. Ma le compensazioni sono insufficienti. Una scelta che potrebbe costare cara alle urne
Commento
5 gior
La legge sul terrorismo minaccia un po’ tutti
Quando si sposta dal tribunale alla stazione di polizia la facoltà di decidere chi perseguire, gli abusi sono dietro l’angolo
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile