laRegione
Commento
09.02.18 - 06:300
Aggiornamento : 10:45

Swisscom: non solo numeri, ma persone

Fate parte anche voi degli 800mila clienti Swisscom ai quali sono stati rubati dei dati? Nome, data di nascita, numero di telefono… E basta?

Fate parte anche voi degli 800mila clienti Swisscom ai quali sono stati rubati dei dati? Nome, data di nascita, numero di telefono… E basta?
Se volete scoprirlo, l’azienda ha fatto sapere a mezzo stampa che basta un semplice sms. Ovvero, digitare al numero 444 la parola magica ‘Info’. Così, ciascuno può sapere, senza nemmeno attendere un secondo in più, se fa parte dei fortunati o dei gabbati. Se non siete nel plotone degli sfortunati, Swisscom vi dirà che ‘i suoi dati cliente non sono interessati dall’evento’. Capito? L’evento! Bel modo di chiamare un possibile furto di dati, comunque personali.

Ma questo è il meno, perché, se non fate parte del gruppo degli utenti scampati ‘all’evento’, sempre digitando il 444, Swisscom vi dirà quanto segue: ‘I suoi dati cliente sono stati alterati. Sino ad oggi non abbiamo rivelato alcun abuso. Ulteriori informazioni su…’. Abbiamo digitato oltre e scoperto cosa? Che in quel caso ‘potrebbe accadere che aziende di telemarketing utilizzino i dati sottratti per importunare i clienti Swisscom con chiamate pubblicitarie. Finora non abbiamo rilevato alcuna attività insolita di questo tipo’. Ah, però! Non proprio niente. Ma tranquilli, sinora ci dice l’azienda, non è stato riscontrato alcun abuso! Sarà, non ci resta che credere e attendere.

Che dire? Davvero un bel modo di procedere! La blasonata Swisscom non è forse una compagnia telefonica? Non ha forse nel suo Dna proprio la comunicazione? E allora perché non decidere di raggiungere autonomamente e direttamente perlomeno i clienti i cui i dati sono stati alterati e informarli senza lasciar passare mesi?

Una lettrice, dopo aver constatato che faceva parte dei gabbati, ci ha fatto presente ieri tutta la sua delusione. Proprio per non esser stata contattata direttamente dalla compagnia telefonica e per quella frasetta ulteriore – copia e incolla – ‘sino ad ora Swisscom non ha rilevato alcun abuso’. Come fanno a assicurarlo, si è chiesta? In base a quali verifiche? E, insomma, quanti degli 800mila a due giorni dalla pubblica ammissione sanno finalmente quanto accaduto loro?
Pare che, con la prossima revisione della legge sulla protezione dei dati, casi simili potranno venir sanzionati e che sarà richiesto all’azienda coinvolta di annunciare meglio ai clienti simili violazioni. Lo speriamo vivamente. Intanto però, da una compagnia così importante e seria, ci saremmo aspettati una maggior cura dei suoi affezionati clienti! Non solo numeri, ma persone.

TOP NEWS Opinioni
Commento
14 ore
Covid: movida e vacanze, rialzare la guardia, prego!
Mascherine da estendere anche a negozi e luoghi affollati! E poi, perché tirarsi addosso un lavoro immane per mettere in quarantena centinaia di persone?
Commento
1 gior
Plr e Ppd su cosa devono puntare?
Non c'è dubbio: il tema del lavoro deve essere al centro delle loro riflessioni
Commento
2 gior
Prudenza col Covid: difficile spiegarlo (anche) alla nonna!
Giusto godersi il momento, tornare ad una certa normalità, ma mantenendo ben bene i piedi per terra!
Commento
2 gior
Aeroporto di Lugano e piano sociale, è ‘scaricabarile’
Fino a qualche mese fa, (quasi) tutti a difesa del personale senza lavoro, ora altro rinvio fra ‘rimpalli’ di responsabilità e il Cantone che nicchia
Commento
3 gior
Violenza domestica. E vai con le assunzioni...
Il Dss preannuncia un concorso per reclutare 'una figura per il coordinamento operativo a sostegno delle vittime'. Ma oggi non ci sono profili nell'Amministrazione?
L'analisi
3 gior
Il funerale dell’etica ebraica
Cosa significa ‘popolo eletto’? Contrariamente alla vulgata dagli echi antisemiti, l’elezione non connota un senso di superiorità.
L'analisi
6 gior
Palestinesi stranieri in casa propria
Il primo luglio Israele potrebbe dare corso all’annessione del 30% della West Bank
Commento
1 sett
'Bravate' e disattenzioni mortali in stazione
Quei destini che si incrociano sulle rotaie portando sofferenza in tante famiglie.
Commento
1 sett
Covid-19, quel cortocircuito tra crisi e assistenza
Sono 8’300 le persone finite a carico dell’assistenza sociale. E come nel 1929, il rischio è ampliare la frattura sociale già esistente tra chi ha e chi non ha
Commento
1 sett
Djokovic irresponsabile, anche se il cuore è puro
Il cerchio dell’Adria Tour si è chiuso con la positività del serbo che il torneo ha voluto e promosso. ‘Abbiamo agito a fin di bene’. Ma con superficialità
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile