laRegione
la-cina-blocca-le-criptovalute-crollo-del-bitcoin
Tempi duri per il Bitcoin (Keystone)
19.05.21 - 21:49
Ansa, a cura de laRegione

La Cina blocca le criptovalute, crollo del Bitcoin

Dopo Elon Musk anche la Banca centrale di Pechino affossa la moneta virtuale, che è arrivata a perdere oltre il 30%, per poi risalire

Dopo Elon Musk, la Banca centrale cinese assesta un duro colpo alle criptovalute e fa affondare i Bitcoin che a un certo punto hanno accusato una perdita di oltre il 30%, a 30.000 dollari, bruciando 500 miliardi di capitalizzazione di mercato per poi ridurre la perdita a -10%. La Cina ha vietato agli istituti finanziari e alle società di pagamento di fornire servizi relativi alle transazioni di criptovaluta e ha messo in guardia gli investitori dal suo trading speculativo: un'ultima mossa, in nome della stabilità dei mercati, per neutralizzare quello che era un fiorente mercato del trading digitale, ma dal potenziale effetto destabilizzante.

In base al divieto, tali istituzioni, comprese banche e canali di pagamento online, non devono offrire ai clienti alcun servizio che coinvolga le criptovalute, in base a una dichiarazione congiunta di National Internet Finance Association of China, China Banking Association e Payment and Clearing Association of China, che ha ripreso le indicazioni della Banca centrale.

Mix esplosivo

Quanto basta per scatenare un mix esplosivo, in aggiunta al patron di Tesla che pochi giorni fa ha annunciato che il colosso delle auto elettriche non accetterà più Bitcoin per l'acquisto di auto: la criptovaluta di punta è scesa a minimi di oltre tre mesi, mandando in fumo oltre il 50% rispetto al record di quasi 65.000 dollari di aprile e proseguendo la settimana di vendite nello spazio crittografico. Ether, la moneta principale per la rete blockchain di Ethereum, è stata anche bruscamente colpita dalle vendite, scivolando sotto i 2.000 dollari e perdendo oltre il 40% del suo valore in meno di 24 ore.

Sotto pressione anche la californiana Coinbase che ha subito perdite a due cifre. Anche Tesla, con tutti tecnologici, è finita sotto pressione, ma Musk è sembrato non voler arretrare verso la criptovaluta. Con degli emoji, il patron di SpaceX ha scritto su Twitter che "Tesla has diamond hands", un'espressione per indicare la volontà di un investitore di mantenere invariata la sua posizione nonostante i potenziali rischi e le perdite. I titoli della compagnia di auto elettrica sono calati a Wall Street del 5,4%, perdendo un record di circa 300 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato da gennaio.

Le conseguenze

La mossa della People's Bank of China (Pboc) non è stata la prima contro la valuta digitale. Nel 2017 chiuse le piattaforme di criptovaluta, soffocando un mercato speculativo pari al 90% del commercio globale di Bitcoin, nonostante le 'fonderie' o 'miniere' di produzione dei Bitcoin continuino a fiorire nel Paese, al punto da mandare in tilt le forniture elettriche in intere province, come nel caso della Mongolia interna. A giugno 2019, la Banca centrale emise una nota in cui affermava che avrebbe bloccato l'accesso a tutti gli scambi di criptovaluta nazionali ed esteri e ai siti Web di offerta iniziale di monete, con l'obiettivo di reprimere tutto il trading di criptovaluta con il divieto di cambio. Nell'occasione, la Pboc lanciò anche un monito che può aiutare a leggere l'ultimo tracollo delle criptovalute: "I rischi del trading, essendo valute virtuali, poggiano anche sul fatto che non sono supportate dal valore reale", i loro prezzi sono "facilmente manipolabili" e i contratti di trading non sono protetti dalla legge cinese.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bitcoin cina criptovalute elon musk mercato
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Notizie Economia
Economia
10 ore
Euro ai minimi storici nelle quotazioni con il dollaro
Il rallentamento dell’economia e la politica meno aggressiva sui tassi da parte della Banca centrale europea zavorrano la moneta unica
Economia
5 gior
Per la Bns 5,74 miliardi di franchi in valuta estera
È l’ammontare dei riacquisti operati dalla Banca nazionale svizzera nel primo trimestre dell’anno
Economia
5 gior
Prospettive fosche per l’economia svizzera
Lo indica l’Istituto di ricerche congiunturali (Kof) del Politecnico di Zurigo. Difficoltà in particolare per le esportazioni e la produzione industriale.
Economia
5 gior
Commercio al dettaglio, vendite stabili in maggio
Rispetto all’anno scorso, tenendo conto di rincaro e giorni lavorativi, in termini reali il giro d’affari è diminuito dell’1,6%
Economia
1 sett
La Fed ha perso 6-7 mesi e ora deve inseguire gli eventi
La conseguenza: una pericolosa accelerazione della stretta monetaria. Quadro economico assai incerto, soprattutto in Europa
Economia
2 sett
Ecco servito il caro-ipoteche: tassi ai massimi da dieci anni
Prime conseguenze dopo la decisione della Banca nazionale di alzare il tasso di riferimento. E secondo gli analisti non è finita
Economia
2 sett
Raiffeisen riconferma il CdA per i prossimi due anni
Assemblea generale ieri a Locarno. Il presidente Thomas A. Müller è stato confermato alla carica con il 96% dei voti
Economia
2 sett
Altri guai giudiziari per la filiale francese di Ubs
L’istituto bancario elvetico verrà processato per presunte molestie sui due ex dipendenti all’origine delle rivelazioni di frode fiscale
Economia
2 sett
Ubs e Credit Suisse rafforzano le loro basi patrimoniali
Entrambe le banche hanno superato i requisiti della regolamentazione ‘too big to fail’. Lo indica un rapporto sulla stabilità della Bns
Economia
2 sett
Competitività economica, la Danimarca fa meglio
La Svizzera perde il primato in classifica: ora è seconda in un podio completato da Singapore. Italia 41esima
© Regiopress, All rights reserved