laRegione
03.01.22 - 15:45

Nuovo Pse: ‘Polo Spiaggia Effettispeciali’

La replica di Sargenti a Petralli. Un sogno luganese di Capodanno: ‘Una spiaggia pulitissima, ben regolata, ben gestita’

di Aurelio Sargenti, consigliere comunale Ps Lugano
nuovo-pse-polo-spiaggia-effettispeciali
Ti-Press
Il consigliere comunale socialista

Chi legge i giornali cartacei, soprattutto dopo due giorni di festa, non può certo aspettarsi notizie nuove o clamorose (per queste ci sono i giornali online, che ogni ora ci informano), ma divertenti forse sì. Sul ‘Corriere del Ticino’ di oggi, 3 gennaio, nella sua rubrica Tra il dire e il fare, Alessio Petralli ritorna sulla sua proposta, o sogno di Capodanno, di una nuova spiaggia nel golfo di Lugano che “corra dal LAC verso Paradiso fino al Lido Riva Caccia per dare una botta di vita”. Poi ci invita a fare tutti insieme “un viaggetto a Ginevra” per vedere “la plage des Eaux-Vive” (anche se la plage ginevrina non è paragonabile al lungolago luganese, ma poco importa). Ha pure già in testa lo slogan promozionale: dallo scontato “la spiaggia che porta in (a) paradiso” a l’“unica spiaggia mediterranea della Svizzera” (forse un po’ lunghi: chiederemo alla facoltà della Comunicazione dell’Usi); ma soprattutto ha già individuato un generosissimo sponsor, “che in cambio chiede solo due cose: l’ologramma di un gigantesco orologio variopinto che ad intermittenza si palesi sulla superficie lacustre a tutti coloro che guardano il San Salvatore dal lungolago e il nome della spiaggia: Bay-Swatch”. No, lettrici e lettori, non siete su ‘Scherzi a parte’; al massimo potete concedervi il dubbio che Petralli abbia voluto fare dell’ironia, anticipando la Befana e il pesce d’aprile.
Certo che Lugano è davvero una città fantasiosa, cui non mancano i colpi... di scena; ogni giorno vi succede qualcosa, tanto da indurre i giovani cervelli in fuga a frenare, a riflettere un momento se non sia il caso di trattenersi ancora un po’ per vedere se la città regala loro “qualcosa di veramente nuovo, unico e inaspettato”. Un nuovo sogno. Vuoi vedere, come auspica Petralli, che “se c’è la volontà politica il nuovo polo balneare potrebbe nascere prima del Polo sportivo?”. E così Lugano potrà presto offrire un’ultima spiaggia ai Molinari.

Potrebbe interessarti anche
ULTIME NOTIZIE I dibattiti
© Regiopress, All rights reserved