laRegione
un-occasione-colta
Trasporto pubblico
15.06.20 - 15:300

Un’occasione colta

Forte segnale di certezza in un momento in cui, proprio a causa della pandemia, di certezze ve ne sono poche e le occasioni è più facile perderle che coglierle!

È una decisione tanto positiva, quanto non scontata, quella presa martedì scorso di far entrare in vigore tutto il potenziamento, previsto da tempo, del trasporto pubblico su gomma con il cambio d’orario nazionale del prossimo 13 dicembre 2020, malgrado il malaugurato posticipo da parte delle FFS del completamento dell’offerta ferroviaria regionale alla prossima primavera.
Ferrovie federali che, dopo l’infausta comunicazione di non essere in grado, a causa del recente lockdown dovuto al Covid-19, di concludere entro dicembre tutti i cantieri ancora in corso a corollario di quello principale di AlpTransit al Monte Ceneri, tramite la partecipata TILO SA pure si sono mostrate sufficientemente flessibili, dichiarandosi disposte ad introdurre per lo meno una prima offerta ridotta di collegamenti regionali nella galleria di base, in vista di poi completarla il prossimo 5 aprile 2020. Anche se non subito ottimale dal punto di vista delle coincidenze e degli interscambi fra treni e bus, ciò permetterà di evitare che il grande lavoro frutto della stretta collaborazione tra il Dipartimento cantonale del territorio e le Commissioni regionali dei trasporti, lo stanziamento politicamente coraggioso e lungimirante dei necessari 460 milioni di franchi per i prossimi quattro anni da parte del Gran Consiglio e dei Comuni ticinesi, l’assunzione di oltre 250 nuovi collaboratori da parte delle aziende di trasporto pubblico e l’acquisto dei mezzi necessari per l’esercizio di nuove linee e maggiori frequenze rimangano inattivi per un’intera stagione.
Sarebbe stato un vero peccato dover attendere anche solo, ma comunque, quattro mesi, con l’onere di dover rivoluzionare più volte gli orari previsti, per tutti gli attori del trasporto pubblico regionale e urbano su gomma che in questi anni si sono impegnati all’unisono per sfruttare al meglio l’apertura epocale della galleria di base del Monte Ceneri che, di fatto, permetterà la costituzione di un’unica città-Ticino con tempi di percorrenza dimezzati fra i poli principali e un’attrattività del trasporto pubblico finalmente al passo con quella di altri contesti urbani nazionali.
Si tratta però anche di un forte segnale di certezza in un momento in cui, proprio a causa della pandemia che ci ha investiti negli scorsi mesi, di certezze ve ne sono poche e le occasioni è più facile perderle che coglierle.

ULTIME NOTIZIE I dibattiti
Se ne parlava con un amico
3 gior
La pasegiada
Amico mio, ta sa regordat cusè che...
Il dibattito
3 gior
Lotta alle mafie: nessuno sconto
Tutti i partiti, e tutti i livelli istituzionali hanno dato un solo messaggio: in Svizzera certe cose non siamo disposti a tollerarle!
Il dibattito
5 gior
Tra parole importanti, strumentalizzate e omesse
No a timore, astio, denunce, segnalazioni. Sì a unità, dialogo, senso di collettività, di responsabilità. Sono la chiave per affrontare questa, come altre, sfide sociali.
Il dibattito
1 sett
Predazioni da lupo in Ticino: situazione giunta al limite della sopportabilità
Il tempo del buonismo e delle mezze verità è finito. Siamo ad una svolta e chi dice il contrario, con le solite false teorie, mente spudoratamente a sè stesso e alla comunità
Il dibattito
1 sett
Mendrisiotto: sono tornate le cicale
Meditate gente, perché tutte queste piccole cose portano alla scomparsa di insetti, poi anche il cambiamento climatico è foriero di cattive notizie per la flora e la fauna nostrana.
I dibattiti
1 sett
La morte del cane Sturn, 'attacchi e calunnie sui social'
I dibattiti
1 sett
Perché una rendita ad un ex consigliere federale?
Un ministro deve impegnarsi e lavorare senza timori sul suo futuro, senza la preoccupazione di reperire un’occupazione qualsiasi, non appena terminato il mandato!
Il ricordo
1 sett
Questo mi ha insegnato Gualtiero
Mi auguro che, mentre ci stavi lasciando, in cuor tuo ci sia stata una piccola traccia del tuo sorriso ironico, e che il brano che hai scelto per accompagnare il tuo passo ti abbia aiutato a non renderlo per niente pesante
I dibattiti
2 sett
La Mappo-Morettina è pericolosa?
Se non rispetta i criteri di sicurezza dobbiamo insistere che la si adegui al più presto. Ma abbiamo anche i mezzi per evitare aumenti di traffico
Sguardo a nord
3 sett
I nuovi mattacchioni
I cliché sugli svizzeri tedeschi noiosi e privi di fantasia? Da scordare! Leggete...
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile