laRegione
01.12.22 - 21:19
Aggiornamento: 22:44

Giallo su sei pacchi bomba in Spagna

Oltre all’ordigno esploso all’ambasciata ucraina a Madrid, ne sono stati notificati altri, pure all’indirizzo del premier Pedro Sánchez. Indagini in corso

giallo-su-sei-pacchi-bomba-in-spagna
Keystone

In Spagna è giallo pacchi bomba: sono almeno sei gli ordigni - apparentemente rudimentali e di origine ancora non chiara - su cui si concentrano indagini delle autorità. L’allerta si è attivata, in particolare, dopo che una delle buste sospette è deflagrata mercoledì all’ambasciata ucraina a Madrid, provocando ferite lievi all’impiegato incaricato di aprirla. Ma la situazione non sembra circoscritta a questo episodio, visto che nel giro di poche ore è stato poi notificato il recapito di bombe carta anche ad altri indirizzi noti, come quello del premier Pedro Sánchez e dell’ambasciata Usa in Spagna. In nessuno di questi casi sono stati segnalati danni a persone o cose.

Ipotizzato terrorismo

Dopo quanto accaduto mercoledì, il tribunale dell’Audiencia Nacional ha aperto un’inchiesta: il reato ipotizzato è "terrorismo". Al fascicolo sono stati poi aggiunti gli altri episodi accomunabili: il primo in ordine cronologico è quello che riguarda Sánchez, reso noto oggi ma risalente allo scorso 24 novembre. Sono invece stati intercettati tra ieri sera e stamattina pacchi-bomba recapitati alla fabbrica di armi Instalaza, con sede a Saragozza, alla base militare di Torrejón de Ardoz (Madrid) e al Ministero della Difesa.

L’ipotesi che sullo sfondo di questi eventi ci sia il filo conduttore della guerra in Ucraina non è stata confermata da parte degli inquirenti. Indizi che fanno pensare a un presumibile legame tra i vari episodi in questione però ci sono: poco prima che venisse confermato il caso dell’ambasciata Usa, il segretario di Stato alla Sicurezza spagnolo Rafael Pérez spiegava che le altre buste avevano "un aspetto simile", di color marrone, e contenevano tutte materiale pirotecnico "di fabbricazione artigianale". Pacchi bomba che, a quanto pare, sarebbero stati inviati "dal territorio nazionale", in grado di produrre "fiammate improvvise" più che vere e proprie esplosioni.

‘Il nostro sostegno all’Ucraina non cambia’

Sulla questione si è pronunciata la ministra della Difesa spagnola Margarita Robles, nel frattempo in visita a Odessa. "Né questi invii né nessun’altra azione violenta possono cambiare il nostro impegno chiaro e irremovibile nel sostegno all’Ucraina", ha detto. "Qualsiasi minaccia o atto terroristico, ancor più se diretti contro una missione diplomatica, è totalmente condannabile", è invece la posizione dell’ambasciata russa a Madrid. Intanto, il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha riferito che ieri e oggi altre due ambasciate ucraine all’estero hanno ricevuto lettere con "minacce molto precise". In Spagna, la sicurezza di edifici pubblici e sedi diplomatiche è stata rafforzata.

Leggi anche:

Bomba-carta all’ambasciata ucraina a Madrid, un ferito

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
3 ore
In Iran l’ayatollah concede la grazia a migliaia di prigionieri
Esclusi dal provvedimento gli accusati di ‘spionaggio, contatto con agenti stranieri, omicidio, distruzione e incendio doloso di proprietà di Stato’
Estero
3 ore
In Germania caccia al lupo ‘killer’ della pony di Von der Leyen
L’esemplare Gw950m è ricercato nella regione di Hannover dove è inserito nella lista degli animali da abbattere, ma finora si è dato alla fuga
Estero
6 ore
È morto l’ex presidente del Pakistan Musharraf
Aveva 79 anni ed era malato da tempo. Era salito al potere nel 1999 con un colpo di Stato per poi dimettersi nel 2008 per evitare l’impeachment
Confine
7 ore
Como, malore e infortunio allo stadio durante la stessa partita
Un 23enne è stato colto da arresto cardiaco, mentre un 46enne è caduto procurandosi un trauma facciale. Entrambi sono stati soccorsi e portati in ospedale
Estero
8 ore
‘Almeno 3 i palloni-spia cinesi sopra gli Usa sotto Trump’
Lo ha dichiarato un alto funzionario della difesa statunitense. Ieri è stato abbattuto l’apparecchio avvistato sopra una base americana
Estero
8 ore
Scholz: ‘Kiev non userà armi occidentali per colpire in Russia’
Il cancelliere tedesco rassicura sulle intenzioni della leadership ucraina dopo le dichiarazioni del rappresentante di Zelensky al Parlamento
Estero
8 ore
Sequestra e sevizia una escort costringendola a sniffare coca
Un uomo è stato arrestato a Desio, nei pressi di Monza. A salvare la ragazza, una chiamata ai carabinieri di un’amica che non era riuscita a rintracciarla
Estero
8 ore
Il Pakistan blocca Wikipedia: ‘Contenuti blasfemi’
L’enciclopedia partecipativa online segue lo stesso destino di Facebook e YouTube
Estero
1 gior
Australia, 16enne uccisa da uno squalo in un fiume
Non è nota la specie che ha azzannato la ragazza mentre nuotava nel fiume Swan uccidendola. L’ultimo attacco mortale in un fiume risale al 1960
iran
1 gior
Teheran rilascia il regista Panahi dopo 7 mesi di carcere
Libero il vincitore del Leone d’Oro 2000. Foto scioccanti di un altro attivista durante lo sciopero della fame
© Regiopress, All rights reserved