laRegione
Stati Uniti
05.10.22 - 07:40
Aggiornamento: 18:14

Da Corea del Sud e Usa 4 missili nel Mar del Giappone

All’indomani del test nordcoreano di Pyongyang s’alza la voce (e non solo quella) di Seul e Washington

Ats, a cura di Red.Web
da-corea-del-sud-e-usa-4-missili-nel-mar-del-giappone
Keystone
Il decollo di un missile Atacms

Corea del Sud e Stati Uniti hanno lanciato 4 missili terra-terra nel Mar del Giappone (Mare d’Oriente) in risposta alla provocazione della Corea del Nord. Lo hanno annunciato le forze armate di Seul, secondo quanto riporta la Yonhap. Un altro missile si è però schiantato al suolo.

Un giorno dopo il lancio del missile balistico a raggio intermedio (Irbm) della Corea del Nord, i due Paesi hanno lanciato i quattro missili nell’ambito di esercitazioni congiunte, ha reso noto l’esercito di Seul.

Le forze armate sudcoreana e statunitense hanno lanciato due missili Army Tactical Missile System (Atacms) a testa, che hanno colpito con precisione bersagli fittizi e hanno dimostrato la capacità degli alleati di scoraggiare ulteriori provocazioni, ha affermato il Joint Chiefs of Staff (Jcs).

Stando al ‘Washington Post’, è stato lanciato anche un missile balistico sudcoreano a corto raggio Hyumoo-2, che si è tuttavia schiantato all’interno di una base dell’aeronautica militare alla periferia della città di Gangneung, nel Nord-Est del Paese, gettando nel panico i residenti della città costiera già scossa a causa dei test missilistici sempre più provocatori della Corea del Nord.

L’esplosione e il successivo incendio provocati dal missile, scrive il giornale, hanno indotto molti a credere che si trattasse di un attacco nordcoreano. Successivamente, lo Stato Maggiore di Seul ha reso noto che si è trattato di un incidente e che non ci sono stati feriti. Ha fatto inoltre sapere che sta indagando sulle cause del "volo anomalo" del missile.

Ieri il Nord aveva effettuato il primo test balistico in otto mesi, lanciando un missile Irbm per circa 4’600 chilometri che aveva sorvolato il Giappone. In risposta, gli alleati hanno tenuto esercitazioni aeree nel corso della giornata e un caccia F-15K sudcoreano ha sparato due proiettili Jdam a un poligono di tiro su un’isola del Mar Giallo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
2 ore
L’Ue sempre più tecnologica: arrivano i droni 2.0
Potranno essere impiegati per servizi di emergenza, mappatura, ispezione e sorveglianza, consegna urgente di medicinali o anche come ‘aerotaxi’
Thailandia
3 ore
Tutti i monaci positivi all’antidroga: chiude il tempio buddista
Accade in Thailandia. I religiosi sono risultati positivi al test anti-metanfetamina e inviati in una clinica specializzata
Estero
18 ore
La protesta cinese è un foglio bianco
Migliaia di persone in piazza in diverse città per protestare contro le misure anti-Covid, tra esasperazione e censura. Resta da capire se c’è dell’altro
Estero
18 ore
Guerra: il Papa rilancia il negoziato, ma condanna la Russia
Critiche da Mosca: ‘Questa non è più russofobia, ma una perversione della verità’
ITALIA
18 ore
A Ischia si scava nel fango, ora è allarme maltempo
I soccorritori sono alla ricerca di quattro persone, disperse dopo la frana di sabato
Estero
1 gior
Riesumato il corpo di Saman, integro e con gli stessi abiti
Esame autoptico della 18enne pachistana che si ritiene sia stata uccisa a Novellara dai familiari per contrastare una relazione amorosa
Cina
1 gior
In Cina la polizia picchia e arresta un reporter della Bbc
Ed Lawrence è stato preso a calci e trattenuto per diverse ore per poi essere rilasciato. Il portavoce di Pechino: ‘Non si è qualificato come giornalista’
Estero
1 gior
C’è un’ottava vittima nella frana ad Ischia
Individuato il corpo di un uomo nella zona di Casamicciola Terme devastata dall’alluvione di sabato mattina
italia
1 gior
Sette morti a Ischia, tra loro un bimbo di 22 giorni
Ancora cinque dispersi dopo la colata di fango che ha travolto Casamicciola. Tra le vittime anche due bambini di 6 e 11 anni
Estero
1 gior
Proteste anti-Covid in Cina: ‘Via Xi e il Pcc’
Rabbia e cortei in diverse città contro la politica della ‘tolleranza zero’, il potere trema. Intanto la tv di Stato filtra i Mondiali di calcio
© Regiopress, All rights reserved