laRegione
america latina
29.09.22 - 20:41
Aggiornamento: 21:38

Ortega attacca la Chiesa cattolica: ‘È una tirannia’

Il padre padrone del Nicaragua si scaglia anche contro l’Ue. Il vescovo: ‘Solo bugie’

Ansa, a cura di Red.Estero
ortega-attacca-la-chiesa-cattolica-e-una-tirannia
Daniel Ortega sul palco (Keystone)

La guerra del Nicaragua contro la Chiesa cattolica non conosce limiti. Dopo aver definito "terroristi" e "golpisti" i sacerdoti, il presidente sandinista Daniel Ortega ha attaccato la Chiesa "è una dittatura perfetta". Una dichiarazione durissima, uno schiaffo alla mano tesa di Papa Francesco, che solo due settimane fa aveva assicurato l’avvio di "un dialogo" con Managua, al termine di un anno di crisi sfociata in arresti ed espulsioni di preti e religiosi.

Le violente dichiarazioni del ‘padre padrone’ del Nicaragua, al potere dal 2007, sono un modo per rispedire al mittente gli appelli del mondo cattolico a riportare la democrazia e a porre fine alla repressione del dissenso nel Paese. Appelli che secondo l’esecutivo sandinista sono una morale che il Vaticano non dovrebbe fare. "Chi elegge i sacerdoti? Chi elegge i cardinali? Chi elegge il papa? È una dittatura perfetta, una tirannia perfetta", ha accusato Ortega in un discorso in occasione del 43mo anniversario della fondazione della polizia. "Direi a Sua santità il Papa, con grande rispetto, alle autorità cattoliche - io sono cattolico - come cristiano, non mi sento rappresentato", ha aggiunto, riferendosi alla "storia terribile" della Chiesa, citando l’inquisizione e gli abusi contro i bambini indigeni in Canada.

La risposta della Chiesa

"Li sentiamo parlare di democrazia", ha provocato Ortega, chiedendo che il Papa sia eletto dalla gente, così come accade con un capo di governo. Affondo a cui ha risposto il vescovo ausiliare dell’arcidiocesi di Managua, Silvio Baez: "Quanta ignoranza, quante bugie e quanto cinismo! Un dittatore che impartisce lezioni sulla democrazia", ha scritto in un tweet il prelato, in esilio dal 2019 per motivi di sicurezza. Ma le dure affermazioni di Ortega sono solamente l’ultimo capitolo dei difficili rapporti tra Managua e la Chiesa cattolica, accusata di sostenere l’opposizione, anche in presunti tentativi di golpe.

A marzo scorso, i sandinisti hanno espulso dal Paese il nunzio apostolico Waldemar Stanislaw Sommertag e 18 suore dell’ordine delle Missionarie della Carità fondato da Madre Teresa di Calcutta. Le autorità hanno messo agli arresti otto sacerdoti, tra cui il vescovo Rolando Álvarez, e hanno chiuso media e radio cattolici. Le processioni sono state vietate, e in alcuni casi ci sono state restrizioni per le messe.

Nonostante la repressione, il Papa non vuole chiudere la porta a Managua, non a caso nel viaggio di ritorno dal Kazakistan, a metà settembre, Francesco aveva affermato che "c’è dialogo" con il governo sandinista, "e col dialogo" occorre "risolvere i problemi". Ma Ortega preferisce alimentare le tensioni, isolandosi ancora di più dal resto del mondo, come testimoniato dalle notizie stampa secondo cui l’ambasciatrice dell’Unione europea, Bettina Muscheidt, sarebbe stata dichiarata persona non grata ed espulsa. Una circostanza tuttavia non ancora confermata dalla Commissione europea, ma da leggere come rappresaglia per gli appelli di Bruxelles all’Assemblea dell’Onu affinché si "ponga fine alla repressione degli oppositori politici" in Nicaragua.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Confine
54 min
Truffa anziani in Valtellina, arrestata una 70enne ticinese
Il fermo alla dogana di Chiasso Brogeda. La donna è sospettata di aver messo a segno numerosi colpi in diverse province del Nord Italia
Confine
5 ore
Il traffico di orologi è la nuova frontiera del contrabbando
Aumentano in frontiera i sequestri di merce con le griffe delle celebrate marche svizzere. L’ultimo qualche giorno fa al valico di Ronago
la guerra in ucraina
21 ore
Biden pronto a parlare con Putin
Conferenza di pace a Parigi il 13 dicembre, l’annuncio durante la visita di Macron a Washington
coronavirus
21 ore
La Cina allenta la morsa, ‘sì all’isolamento a casa’
Aperture di Pechino dopo le proteste, mentre si prepara l’addio a Jiang Zemin
Estero
22 ore
Giallo su sei pacchi bomba in Spagna
Oltre all’ordigno esploso all’ambasciata ucraina a Madrid, ne sono stati notificati altri, pure all’indirizzo del premier Pedro Sánchez. Indagini in corso
la guerra in ucraina
22 ore
“La Nato non entrerà nel conflitto”
Mosca accusa l’Alleanza: ‘Ci fanno la guerra’. Stoltenberg risponde seccamente. Macron spinge per un negoziato: ‘Lo ritengo possibile’
Estero
1 gior
Svezia, vendesi casa... con il proprietario morto sotto il letto
Nessuno in due anni si era accorto del decesso dell’80enne ex padrone di casa, probabilmente a causa del cattivo odore e del disordine degli ambienti
Italia
1 gior
Chat neonazista con foto di abusi e piani di stragi: tre arresti
Nel canale Telegram gestito da due genovesi si programmava un attentato al parlamento italiano. Fra le accuse anche quella di istigazione al suicidio
Italia
1 gior
Maxisequestro di marijuana in provincia di Brescia
Nel mirino della Guardia di Finanza un’azienda che coltivava canapa legalizzata. Ma con Thc superiore al limite: confiscate due tonnellate
Città del Vaticano
1 gior
Congo e Sud Sudan nei piani di viaggio del Papa
Rinviata già a luglio a causa di problemi al ginocchio, la visita in Africa del Pontefice sarà recuperata tra fine gennaio e inizio febbraio
© Regiopress, All rights reserved