laRegione
mar mediterraneo
12.09.22 - 21:19

Sei migranti morti per fame e sete, due sono bambini

La barca era partita dalla Turchia con una trentina di persone a bordo: tra le vittime un dodicenne e tre donne. Erano tutti siriani

Ansa, a cura di Red.Estero
sei-migranti-morti-per-fame-e-sete-due-sono-bambini
Barcone alla deriva nel Mediterraneo (Keystone)

Altri morti di fame e sete nel tentativo di raggiungere l’Europa, altri innocenti abbandonati in mezzo al Mediterraneo su barconi che a stento rimangono a galla e che vagano per giorni alla deriva. Dopo Loujin, la siriana di sei anni morta di stenti il 6 settembre sull’imbarcazione dove era con la madre, il padre e la sorellina di un anno e mezzo, altri sei migranti, due bimbi di uno e due anni, un dodicenne e tre donne secondo il racconto dei loro compagni di viaggio, non ce l’hanno fatta a resistere alle condizioni estreme e inumane della traversata.

L’ennesima tragedia - "orribile e inaccettabile" ripetono l’Organizzazione internazionale delle migrazioni e l’Alto commissariato per i rifugiati dell’Onu - si è scoperta quando la motovedetta della Guardia Costiera italiana ha sbarcato i 28 sopravvissuti a Pozzallo, dopo averli recuperati ad 80 miglia della Sicilia da un mercantile battente bandiera liberiana che li aveva soccorsi davanti alla Libia.

Ore sotto il sole

La barca, hanno raccontato i migranti, era partita il 30 agosto dalla Turchia con a bordo poco più di trenta persone, la stragrande maggioranza siriani e afghani. Quando è finito il carburante, la barca è andata alla deriva per giorni, spinta dalle correnti fino al largo della Libia dove poi è stata soccorsa dal mercantile. Ore e ore sotto il sole durante il giorno e al freddo durante la notte, con cibo e acqua che si riducevano sempre di più, fino a finire. "Pensiamo che siano morti di fame e di sete" dice senza mezzi termini la rappresentante dell’Unhcr Claudia Cardoletti.

Le vittime sarebbero tutte siriane: oltre ai due bimbi piccoli, ci sarebbero un adolescente di 12 anni e tre donne, tra le quali la nonna e la madre di alcuni bimbi che invece sono sopravvissuti. Una coppia avrebbe perso entrambi i figli minori, ma non è chiaro se i due bambini piccoli fossero fratelli o se uno dei due era il fratello del dodicenne. I loro corpi, però, non erano né sul barchino né in acqua quando il mercantile li ha soccorsi su indicazione della Guardia Costiera Italiana.

Dei 28 sopravvissuti, due si trovano a Malta: nella giornata di ieri la stessa Guardia Costiera ha disposto l’evacuazione "per gravi motivi sanitari" di una bimba insieme alla madre. Era in "grave stato di disidratazione". Ma anche gli altri 26 non stanno meglio. "Sono disidratati e in condizioni psicofisiche drammatiche" dicono i membri delle organizzazioni umanitarie che hanno prestato la prima assistenza a terra. Ancora più diretto il sindaco di Pozzallo Roberto Ammatuna: "sono in condizioni terribili, come quelle dei sopravvissuti ai lager nazisti".

Altri barconi in difficoltà

E quella di Pozzallo non sarebbe l’unica tragedia. Alarm Phone sostiene di aver ricevuto una telefonata da un barcone con a bordo 250 persone che si troverebbe nella zona Sar di Malta partito dal Libano una settimana fa. "Hanno finito il carburante - scrive in un tweet - cibo e acqua potabile sono finiti due giorni fa". La persona che ha chiamato, inoltre, "ha detto che sua figlia di 3 mesi è morta di sete". (ANSA).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
la guerra in ucraina
15 ore
Biden pronto a parlare con Putin
Conferenza di pace a Parigi il 13 dicembre, l’annuncio durante la visita di Macron a Washington
coronavirus
15 ore
La Cina allenta la morsa, ‘sì all’isolamento a casa’
Aperture di Pechino dopo le proteste, mentre si prepara l’addio a Jiang Zemin
Estero
15 ore
Giallo su sei pacchi bomba in Spagna
Oltre all’ordigno esploso all’ambasciata ucraina a Madrid, ne sono stati notificati altri, pure all’indirizzo del premier Pedro Sánchez. Indagini in corso
la guerra in ucraina
15 ore
“La Nato non entrerà nel conflitto”
Mosca accusa l’Alleanza: ‘Ci fanno la guerra’. Stoltenberg risponde seccamente. Macron spinge per un negoziato: ‘Lo ritengo possibile’
Estero
18 ore
Svezia, vendesi casa... con il proprietario morto sotto il letto
Nessuno in due anni si era accorto del decesso dell’80enne ex padrone di casa, probabilmente a causa del cattivo odore e del disordine degli ambienti
Italia
20 ore
Chat neonazista con foto di abusi e piani di stragi: tre arresti
Nel canale Telegram gestito da due genovesi si programmava un attentato al parlamento italiano. Fra le accuse anche quella di istigazione al suicidio
Italia
21 ore
Maxisequestro di marijuana in provincia di Brescia
Nel mirino della Guardia di Finanza un’azienda che coltivava canapa legalizzata. Ma con Thc superiore al limite: confiscate due tonnellate
Città del Vaticano
22 ore
Congo e Sud Sudan nei piani di viaggio del Papa
Rinviata già a luglio a causa di problemi al ginocchio, la visita in Africa del Pontefice sarà recuperata tra fine gennaio e inizio febbraio
Italia
1 gior
Frana di Casamicciola, individuati altri due corpi
All’appello mancano ancora due persone. E nel pomeriggio è prevista una nuova riunione del Centro Coordinamento Soccorsi
Confine
1 gior
Falsi test positivi per il green pass, 11 indagati a Varese
I tamponi venivano effettuati da due infermieri conniventi all’esterno di una farmacia estranea alla vicenda. Costo totale: 500 euro
© Regiopress, All rights reserved