laRegione
la guerra in ucraina
08.09.22 - 21:53

Ue: niente accordo sul prezzo del gas

Molti scettici, a partire dai Paesi Bassi. Se ne riparla a ottobre

Ansa, a cura di Red.Estero
ue-niente-accordo-sul-prezzo-del-gas
Ursula von der Leyen (Keystone)

Non è ancora tempo per il price cap sul gas. La misura, invocata da mesi dal governo italiano, continua a spaccare l’Europa e i governi hanno bisogno di altro tempo per riflettere su una decisione che, vista la sua delicatezza - sia sotto il profilo tecnico sia per l’impatto geopolitico -, dovrà inevitabilmente essere assunta dai capi di Stato e di governo. E quindi a ottobre. Prima a Praga e poi a Bruxelles. Quando i leader si troveranno faccia a faccia al tavolo di trattativa per due volte nel giro di quindici giorni.

Nel frattempo, dall’altra sponda dell’Atlantico Joe Biden ha sollecitato gli alleati al coordinamento davanti alla "manipolazione" dell’energia da parte di Mosca, nell’auspicio di poter garantire forniture sostenibili e convenienti per il Vecchio Continente. E ai ministri dell’Energia europei, attesi domani a Bruxelles in seduta straordinaria, non resta dunque che trovare l’accordo su altri interventi più immediati per quello scudo Ue a tutela di famiglie e imprese schiacciate dal peso di bollette astronomiche.

Il tutto mentre il gas ha chiuso la giornata sulla borsa di Amsterdam a 220,54 euro al megawattora dopo essere precipitato fino ad un minimo di 192,92 euro. La fuga in avanti della presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, sull’introduzione del price cap al gas russo e le riunioni tecniche di questi giorni non sono servite ad appianare tutte le divergenze sulla misura. Che resta il nodo più delicato sul tappeto. Anche considerando che c’è chi, Italia in testa, chiede più ambizione, con un price cap generalizzato a tutte le importazioni di gas via tubo.

Ma qualcosa, pur con prudenza, inizia a muoversi. L’Olanda, finora apertamente contraria, nelle ultime ore ha fatto sapere per bocca direttamente del suo primo ministro Mark Rutte di avere ancora "domande" e "preoccupazioni" ma di guardare "con favore" alla proposta di Bruxelles. Mentre Berlino, tradizionalmente scettica, resta più defilata. Per arrivare all’accordo a Ventisette - e, magari, andare oltre come auspica Roma - sembra allora chiaro che servirà altro tempo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
2 ore
La protesta cinese è un foglio bianco
Migliaia di persone in piazza in diverse città per protestare contro le misure anti-Covid, tra esasperazione e censura. Resta da capire se c’è dell’altro
Estero
2 ore
Guerra: il Papa rilancia il negoziato, ma condanna la Russia
Critiche da Mosca: ‘Questa non è più russofobia, ma una perversione della verità’
ITALIA
2 ore
A Ischia si scava nel fango, ora è allarme maltempo
I soccorritori sono alla ricerca di quattro persone, disperse dopo la frana di sabato
Estero
8 ore
Riesumato il corpo di Saman, integro e con gli stessi abiti
Esame autoptico della 18enne pachistana che si ritiene sia stata uccisa a Novellara dai familiari per contrastare una relazione amorosa
Cina
11 ore
In Cina la polizia picchia e arresta un reporter della Bbc
Ed Lawrence è stato preso a calci e trattenuto per diverse ore per poi essere rilasciato. Il portavoce di Pechino: ‘Non si è qualificato come giornalista’
Estero
13 ore
C’è un’ottava vittima nella frana ad Ischia
Individuato il corpo di un uomo nella zona di Casamicciola Terme devastata dall’alluvione di sabato mattina
italia
1 gior
Sette morti a Ischia, tra loro un bimbo di 22 giorni
Ancora cinque dispersi dopo la colata di fango che ha travolto Casamicciola. Tra le vittime anche due bambini di 6 e 11 anni
Estero
1 gior
Proteste anti-Covid in Cina: ‘Via Xi e il Pcc’
Rabbia e cortei in diverse città contro la politica della ‘tolleranza zero’, il potere trema. Intanto la tv di Stato filtra i Mondiali di calcio
la guerra in ucraina
1 gior
‘I russi stanno per lasciare la centrale di Zaporizhzhia’
Kiev sicura della ritirata dei soldati di Putin. Intanto due terzi dei Paesi della Nato sarebbero a corto di armi da inviare all’Ucraina
Confine
1 gior
Fiscalità dei frontalieri, l’accelerazione fa sperare per luglio
Il governo italiano ha approvato il disegno di Legge che porta alla ratifica, ora tocca al parlamento. Mattarella domani in visita nella Confederazione
© Regiopress, All rights reserved