laRegione
26.08.22 - 21:52

Ucraina, allarme di Zelensky: ‘Sull’orlo del disastro nucleare’

Ad accrescere la confusione la distribuzione di compresse di iodio nella città di Zaporizhzhia, controllata da Kiev, a 45 km dall’impianto nucleare

Ansa, a cura di Red.Web e di Eloisa Gallinaro
ucraina-allarme-di-zelensky-sull-orlo-del-disastro-nucleare
Keystone

Sotto il tiro incrociato delle bombe vere, di quelle presunte e del fuoco di fila della disinformazione, la centrale nucleare di Zaporizhzhia illustra il livello di tensione tra Mosca e Kiev, mentre in Europa sale la preoccupazione e si guarda con qualche speranza alla visita, che si annuncia complicata, degli ispettori dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea).

La Russia "ha portato l’Ucraina e il resto d’Europa sull’orlo di un disastro nucleare", ha attaccato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. L’artiglieria ucraina ha colpito l’area dello stoccaggio di isotopi radioattivi, hanno denunciato a loro volta le autorità municipali di Energodar, la città occupata dalle truppe russe dove sorge l’impianto.

Dopo l’allarme suscitato dalla disconnessione di ieri dalla rete elettrica ucraina, per la prima volta in 40 anni, a causa di incendi provocati da bombardamenti di cui Kiev e Mosca si sono accusati a vicenda, e le voci contrastanti che si sono rincorse per gran parte della giornata, oggi la compagnia nazionale di Kiev per l’energia Energoatom ha annunciato che la centrale è stata riconnessa e serve tutta l’Ucraina.

Durante i lavori per ricollegare i due reattori funzionanti, sui sei esistenti, Energoatom aveva rassicurato sul livello di sicurezza della centrale che riceve l’energia necessaria al suo fabbisogno interno "attraverso una linea proveniente dal sistema elettrico ucraino", smentendo le dichiarazioni alla televisione statale di Mosca di Vladimir Rogov, funzionario filorusso dell’area, secondo il quale l’energia sarebbe stata fornita solo alle zone occupate.

Lo stesso Rogov, qualche ora prima, aveva denunciato lo scoppio di un incendio nell’area della centrale. Ma più tardi le autorità filorusse che governano l’area, citate dall’agenzia di stampa ufficiale russa Tass, hanno rassicurato: "Non c’è nessuna ragione per sfollare i residenti dalle zone liberate della regione di Zaporizhzhia, la situazione della centrale è sotto controllo".

Ad accrescere la confusione è arrivata anche la distribuzione di compresse di iodio alla popolazione della città di Zaporizhzhia, questa controllata da Kiev, che si trova a 45 chilometri dall’impianto nucleare.

Situazione che resta estremamente preoccupante

"La situazione intorno alla centrale nucleare di Zaporizhzhia rimane estremamente preoccupante", ha avvertito l’Alto rappresentante per la politica estera dell’Ue Josep Borrell. E il presidente francese Emmanuel Macron ha messo in guardia contro "l’utilizzo di impianti nucleari civili come strumento di guerra" perché "la guerra in ogni caso non deve minare la sicurezza nucleare del Paese, della regione e di tutti noi".

Continua intanto la corsa a ostacoli dei preparativi per la missione dell’Aiea che potrebbe tenersi all’inizio della prossima settimana, secondo indiscrezioni del quotidiano statunitense Wall Street Journal. Dal ministero per l’energia ucraino arrivano accuse alle forze russe che starebbero cercando di impedire la missione degli ispettori. Da parte sua Mikhail Ulyanov, rappresentante permanente russo presso le organizzazioni internazionali a Vienna, ha comunicato genericamente su Telegram che "sono in corso i preparativi per la visita della missione dell’Aiea".

Cautela, ma anche un briciolo di ottimismo, sono stati espressi dal direttore generale dell’organizzazione, Rafael Grossi, secondo il quale si tratta di una "missione difficile", ma che potrebbe aprire la strada alla presenza permanente di esperti nella centrale.

Sul terreno proseguono gli attacchi russi anche se, secondo i servizi segreti britannici, in generale l’offensiva è in una fase di stallo a causa delle scarse performance dei generali di Mosca e della forte resistenza ucraina.

Due civili sono rimasti uccisi e tre feriti durante i bombardamenti russi nella regione di Kharkiv. Sotto tiro anche l’area di Dnipropetrovsk, nel sud del paese, dove l’amministrazione militare ucraina ha contato nove attacchi missilistici e di artiglieria.

Nubi fosche continuano ad addensarsi sull’orizzonte di quella pace che sembra allontanarsi sempre di più: i negoziati con la Federazione russa sono una "condanna a morte", ha sentenziato Mikhailo Podolyak, il consigliere più ascoltato di Zelensky, in un’intervista al quotidiano statunitense The Hill. Il presidente "è nettamente contrario", ha tagliato corto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
6 min
Inondazioni e terremoti presentano il conto
Danni a seguito di catastrofi naturali per 260 miliardi di dollari l’anno scorso: cifre in calo rispetto al 2021, ma superiori alla media decennale
Messico
12 ore
‘I morti continuano ad arrivare e le persone a scomparire’
In Messico traboccano gli obitori. È la conseguenza dell’ondata di violenza legata al traffico di droga. E dei tempi lunghi per l’identificazione
Italia
14 ore
Dopo caro-benzina e caro-elettricità, ecco il caro-panettone
Natale (e Capodanno) più caro per gli italiani (e non solo loro). Che complessivamente dovrebbero spendere 340 milioni di euro in più rispetto al 2021
India
14 ore
Coccodrilli con le valigie in mano pronti a traslocare
Complice la sovrappopolazione, che sta causando continui conflitti tra i rettili, migliaia di loro saranno trasferito da Chennai al Gujarat
Estero
16 ore
Schianto di primo mattino a Forcola. Muore un diciottenne
A bordo della vettura c’erano altri due giovani, entrambi rimasti gravemente feriti. I tre stavano andando a scuola a Sondrio.
Italia
16 ore
Rapina una farmacia. Ma dimentica la ricetta della moglie
Maldestro furto per un 57enne nel Milanese. Sul bancone ha infatti lasciato il foglietto con cui i carabinieri sono risaliti alla sua identità
Brasile
16 ore
Pelé non risponde alla chemio: trasferito in un altro reparto
Dopo il ricovero di martedì, ‘O Rei’ spostato nel reparto delle cure palliative dell’ospedale ‘Albert Einstein’ di San Paolo
Italia
16 ore
Eredità... stupefacente a Sesto Fiorentino
Nell’appartamento del fratello deceduto spuntano un laboratorio per la droga e 2,4 chili di marijuana
Russia
19 ore
Mosca se ne fa un baffo del ‘price cap’ sul petrolio
Per l’ambasciata russa negli Stati Uniti, malgrado il tetto al prezzo dell’oro nero russo, il greggio continuerà a essere richiesto
Indonesia
20 ore
La terra trema sull’Isola di Giava, in Indonesia
L’epicentro del terremoto, di magnitudo 5,7, è stato localizzato a 18 chilometri a sud-est della città di Banjar
© Regiopress, All rights reserved