laRegione
25.08.22 - 16:02
Aggiornamento: 20:24

Ricollegata la centrale atomica di Zaporizhzhia

L’impianto, il più grande d’Europa, era stato ‘totalmente scollegato’ dalla rete nazionale ucraina. Putin mobilita altri 137mila uomini.

Ats, a cura di Red.Web
ricollegata-la-centrale-atomica-di-zaporizhzhia

Roma – La centrale nucleare di Zaporizhzhia è sempre più esposta alla guerra, con il rischio di un disastro di proporzioni inimmaginabili. Il nuovo segnale di allarme è arrivato quando l’impianto si è disconnesso dalla rete elettrica ucraina, per la prima volta in 40 anni di attività. Tra le accuse reciproche di Mosca e Kiev di aver provocato l’incidente con i continui bombardamenti sulla zona. Il collegamento, dopo alcune ore, è stato ripristinato, ma gli esperti temono che di questo passo la sicurezza del sito possa venire compromessa.

A questo punto la speranza, espressa dal direttore generale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) Rafael Grossi, è che la sua agenzia possa ispezionare l’impianto «a giorni». La preoccupazione maggiore è che i meccanismi di sicurezza possano saltare se l’impianto perdesse tutta la sua potenza.

A Mosca intanto Vladimir Putin ha risposto firmando un decreto per aumentare gli effettivi delle forze armate di 137mila unità, per arrivare a oltre 1 milione e 150mila, una crescita del 10%. Il presidente russo può contare anche sulla sempre più stretta partnership con la Cina. Pechino ha comunicato che l’interscambio con Mosca toccherà un nuovo record quest’anno, e soprattutto si stanno ultimando i preparativi per le imminenti esercitazioni militari congiunte.

L’‘Economist’, infine, traccia un bilancio delle sanzioni, negativo per l’Occidente: dopo un primo momento di sbandamento, l’economia russa si è stabilizzata, il colpo del ko non c’è stato, "mentre in Europa la crisi energetica potrebbe innescare una recessione".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
IRAN
27 min
Teheran manda al patibolo e spara ai genitali
Un ragazzo che ha partecipato alle proteste antigovernative è stato mandato al patibolo. Intanto gli agenti colpiscono le donne mirando alle parti intime
Italia
1 gior
Evade dai domiciliari per ‘badare alle galline’, assolto
Vista la tenuità del fatto, il giudice ha chiuso un occhio, non senza ammonire l’83enne: ‘Mi raccomando, non esca più’
Perù
1 gior
Castillo scioglie il Parlamento, ‘è in atto un golpe’
L’annuncio è stato formulato alcune ore prima dell’inizio di una seduta del Parlamento in cui si sarebbe discussa la destituzione del presidente
Germania
1 gior
Volevano colpire il Bundestag, arrestati 25 terroristi
Tra gli attentatori, appartenenti tutti a un gruppo di estrema destra, anche un principe e un’ex deputata di AfD. Arresti anche in Italia e Austria
italia
1 gior
Giorgia Meloni è la settima donna più potente al mondo
Questo secondo la classifica di ‘Forbes’. Accanto a lei anche Ursula von der Leyen, Christine Lagarde, Kamala Harris e - simbolicamente - Mahsa Amini
Francia
1 gior
Obsolescenza programmata, dalla Francia una denuncia per Apple
Il colosso americano degli smartphone accusato di limitare le possibilità di riparazione delle sue apparecchiature
Francia
1 gior
La Francia risparmia Co2 e chiude tre tratte a corto raggio
Via libera da Bruxelle per la soppressione di collegamenti aerei Orly-Bordeaux, Orly-Nantes e Orly-Lione
Spagna
1 gior
Scontro tra due treni in Catalogna, 155 feriti
L’incidente è avvenuto presso la stazione di Montcada i Reixac-Manresa. Dove uno dei due convogli era fermo
Iran
1 gior
Ucciso mentre festeggia la sconfitta, arrestato capo polizia
Il 27enne, per strada ad acclamare il kappaò contro gli Stati Uniti, era stato freddato con un colpo alla testa
Argentina
1 gior
‘Meglio andare in prigione che essere una marionetta’
‘Non mi ricandiderò’. Così l’ex presidente argentina Cristina Fernandez de Kirchner dopo la lettura della sentenza di condanna a sei anni di prigione
© Regiopress, All rights reserved