laRegione
diplomazia
28.07.22 - 21:03
Aggiornamento: 23:00

Telefonata Xi-Biden: ‘Gli Usa scherzano col fuoco su Taiwan’

Washington: “La nostra posizione non cambia ma niente atti unilaterali”

Ansa, a cura di Red.Estero
telefonata-xi-biden-gli-usa-scherzano-col-fuoco-su-taiwan
Dialogo a distanza tra Joe Biden e Xi Jinping (Keystone)

Un colloquio di oltre due ore per tenere aperti i canali di comunicazione ma anche uno scambio "diretto e onesto" per ridisegnare la cornice dei rapporti tra Usa e Cina. Dopo la loro quinta conversazione a distanza, Xi Jinping e Joe Biden hanno concordato che il loro prossimo incontro sarà di persona per continuare a gestire quelle differenze che rimangono tra le due super potenze su diversi fronti: da Taiwan alla guerra in Ucraina ai dazi imposti da Donald Trump sui beni cinesi.

Botta e risposta

Su Taiwan la tensione resta alta. Il presidente americano ha rassicurato il leader cinese sul sostegno degli Stati Uniti alla politica dell’ ‘Unica Cina’ ma lo ha anche avvertito che non saranno tollerati colpi di mano. "La politica Usa" sull’isola "non è cambiata", si legge nella nota ufficiale diffusa dopo il colloquio di due ore e 17 minuti tra i due leader. Biden ha tuttavia voluto sottolineare a Xi che Washington si oppone "fermamente agli sforzi unilaterali per cambiare lo status quo o minare la pace e la stabilità attraverso lo Stretto". Un alto funzionario della Casa Bianca ha spiegato che su Taiwan c’è stata una conversazione "diretta e onesta ma restano delle differenze". E proprio per gestire queste differenze, ha chiarito la fonte dell’amministrazione, è necessario mantenere aperti i canali di comunicazione "come hanno fatto i due Paesi negli ultimi 40 anni".

Xi Jinping da parte sua non è andato per il sottile e ha avvertito gli Stati Uniti che "chi gioca con il fuoco si brucia", una metafora che la Casa Bianca si è rifiutata di confermare. "Entrambi i lati dello Stretto dell’isola appartengono ad un’unica Cina", ha tuonato il presidente cinese ribadendo la "ferma opposizione al separatismo" e "all’interferenza di forze esterne". "Non lasceremo mai spazio alle forze indipendentiste", ha messo in chiaro il leader di Pechino.


Bandiere di Taiwan (Keystone)

L’altra questione che in questi mesi ha contribuito a deteriorare i rapporti tra i due Paesi è quella dei dazi imposti da Donald Trump su miliardi di dollari di prodotti cinesi. Biden è convinto che le tasse decise dall’amministrazione precedente siano state una delle cause dell’inflazione record negli Stati Uniti e dell’impennata dei costi ma non ha ancora preso la decisione di annullarle e non ha affrontato l’argomento nel suo colloquio con Xi. Il presidente americano, ha invece, espresso le preoccupazioni di Washington "verso alcune pratiche scorrette della Cina che danneggiano lavoratori e famiglie americane". Tra i due leader non è stata affrontata neanche la questione del price cap sul petrolio dalla Russia, un’idea poco gradita a Pechino che una settimana fa l’ha definita "troppo complicata".

Guerra in Ucraina

Infine la guerra in Ucraina. L’argomento è stato affrontato da Xi e Biden, secondo quanto riferito da funzionari della Casa Bianca ma non è chiaro se il presidente americano abbia chiesto al leader cinese di prendere una posizione contro la Russia, come invece aveva fatto nella loro ultima conversazione il 18 marzo minacciando conseguenze in caso di aiuti a Mosca. Ora la Casa Bianca ritiene che questa sia una linea rossa non ancora superata da Pechino, tuttavia la Cina non ha mai condannato la Russia per l’invasione dell’Ucraina. Nella nota ufficiale diffusa dai media statali cinesi non c’è molto di più riguardo al conflitto. Xi ha genericamente parlato del ruolo di primo piano che i due Paesi devono svolgere "nel mantenimento della pace e della sicurezza e nella promozione dello sviluppo e della prosperità globali". Questa, ha sottolineato il presidente cinese, "è la responsabilità delle due maggiori potenze, Cina e Stati Uniti".

Il prossimo incontro sarà di persona

Alla fine del colloquio i due leader, che si conoscono sin dai tempi in cui Biden era vice presidente, hanno concordato sul "valore degli incontri di persona" e hanno dato mandato ai loro team di organizzarne uno al più presto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Kenya
3 ore
Vaga per giorni tra i leoni: salvato un bimbo di 4 anni
Una sorta di ‘favola di Natale in Kenya’. Disperso da fine novembre, il bambino è stato ritrovato miracolosalmente salvo
IRAN
15 ore
Teheran manda al patibolo e spara ai genitali
Un ragazzo che ha partecipato alle proteste antigovernative è stato mandato al patibolo. Intanto gli agenti colpiscono le donne mirando alle parti intime
Italia
1 gior
Evade dai domiciliari per ‘badare alle galline’, assolto
Vista la tenuità del fatto, il giudice ha chiuso un occhio, non senza ammonire l’83enne: ‘Mi raccomando, non esca più’
Perù
1 gior
Castillo scioglie il Parlamento, ‘è in atto un golpe’
L’annuncio è stato formulato alcune ore prima dell’inizio di una seduta del Parlamento in cui si sarebbe discussa la destituzione del presidente
Germania
1 gior
Volevano colpire il Bundestag, arrestati 25 terroristi
Tra gli attentatori, appartenenti tutti a un gruppo di estrema destra, anche un principe e un’ex deputata di AfD. Arresti anche in Italia e Austria
italia
1 gior
Giorgia Meloni è la settima donna più potente al mondo
Questo secondo la classifica di ‘Forbes’. Accanto a lei anche Ursula von der Leyen, Christine Lagarde, Kamala Harris e - simbolicamente - Mahsa Amini
Francia
1 gior
Obsolescenza programmata, dalla Francia una denuncia per Apple
Il colosso americano degli smartphone accusato di limitare le possibilità di riparazione delle sue apparecchiature
Francia
2 gior
La Francia risparmia Co2 e chiude tre tratte a corto raggio
Via libera da Bruxelle per la soppressione di collegamenti aerei Orly-Bordeaux, Orly-Nantes e Orly-Lione
Spagna
2 gior
Scontro tra due treni in Catalogna, 155 feriti
L’incidente è avvenuto presso la stazione di Montcada i Reixac-Manresa. Dove uno dei due convogli era fermo
Iran
2 gior
Ucciso mentre festeggia la sconfitta, arrestato capo polizia
Il 27enne, per strada ad acclamare il kappaò contro gli Stati Uniti, era stato freddato con un colpo alla testa
© Regiopress, All rights reserved