laRegione
21.07.22 - 18:02
Aggiornamento: 20:59

Italia, Mattarella scioglie le Camere: al voto il 25 settembre

Il presidente della Repubblica italiana ha firmato il decreto di scioglimento del Senato e della Camera dei deputati

italia-mattarella-scioglie-le-camere-al-voto-il-25-settembre
Keystone

Il presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella, dopo aver sentito i presidenti dei due rami del parlamento, ai sensi dell’articolo 88 della Costituzione, ha firmato il decreto di scioglimento del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati, che è stato controfirmato dal presidente del Consiglio dei ministri.

Il decreto di scioglimento sarà consegnato ai presidenti del Senato della Repubblica Maria Elisabetta Alberti Casellati e della Camera dei deputati Roberto Fico dal segretario generale della Presidenza della Repubblica Ugo Zampetti.

"Come è stato ufficialmente comunicato, ho firmato il decreto di scioglimento delle Camere affinché vengano indette nuove elezioni entro il termine di settanta giorni indicato dalla Costituzione. Lo scioglimento anticipato del Parlamento è sempre l’ultima scelta da compiere, particolarmente se, come in questo periodo, davanti alle Camere vi sono molti importanti adempimenti da portare a compimento nell’interesse del nostro Paese. Ma la situazione politica che si è determinata ha condotto a questa decisione", afferma il presidente della Repubblica nella dichiarazione resa subito dopo aver firmato il decreto.

"La discussione, il voto e le modalità con cui questo voto è stato espresso ieri al Senato - ha aggiunto - hanno reso evidente il venir meno del sostegno parlamentare al Governo e l’assenza di prospettive per dar vita a una nuova maggioranza. Questa condizione ha reso inevitabile lo scioglimento anticipato delle Camere. Il Governo ha presentato le dimissioni. Nel prenderne atto - ha sottolineato il capo dello Stato - ho ringraziato il presidente del Consiglio Mario Draghi e i ministri per l’impegno profuso in questi diciotto mesi.

"È noto che il governo, con lo scioglimento delle Camere e la convocazione di nuove elezioni, incontra limitazioni nella sua attività. Dispone comunque - secondo Mattarella - di strumenti per intervenire sulle esigenze presenti e su quelle che si presenteranno nei mesi che intercorrono tra la decisione di oggi e l’insediamento del nuovo Governo che sarà determinato dal voto degli elettori."

"Ho il dovere di sottolineare - ha stigmatizzato il capo di Stato - che il periodo che attraversiamo non consente pause negli interventi indispensabili per contrastare gli effetti della crisi economica e sociale e, in particolare, dell’aumento dell’inflazione che, causata soprattutto dal costo dell’energia e dei prodotti alimentari, comporta pesanti conseguenze per le famiglie e per le imprese."

"Interventi indispensabili, dunque, per fare fronte alle difficoltà economiche e alle loro ricadute sociali, soprattutto per quanto riguarda i nostri concittadini in condizioni più deboli. Indispensabili - ha rimarcato ancora Mattarella - per contenere gli effetti della guerra della Russia contro l’Ucraina sul piano della sicurezza dell’Europa e del nostro paese. Indispensabili per la sempre più necessaria collaborazione a livello europeo e internazionale."

"A queste esigenze si affianca - con importanza decisiva - quella della attuazione nei tempi concordati del Piano nazionale di ripresa e resilienza, cui sono condizionati i necessari e consistenti fondi europei di sostegno. Né può essere ignorato il dovere di proseguire nell’azione di contrasto alla pandemia, che si manifesta tuttora pericolosamente diffusa. Per queste ragioni mi auguro che - pur nell’intensa, e a volte acuta, dialettica della campagna elettorale - vi sia, da parte di tutti, un contributo costruttivo, riguardo agli aspetti che ho indicato; nell’interesse superiore dell’Italia", ha concluso il presidente della Repubblica.

Al voto il 25 settembre

Nel corso della riunione del governo italiano è stato comunicato ai ministri che si andrà a votare il 25 settembre. Lo riferiscono i ministri presenti alla riunione.

"Voglio ringraziare prima di tutto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per la fiducia accordatami e per la saggezza con cui ha gestito questa fase di crisi. Voglio poi ringraziare voi tutti, per la dedizione, la generosità, il pragmatismo che avete dimostrato in questi mesi", ha detto aprendo la riunione il premier Mario Draghi.

"Dobbiamo essere molto orgogliosi del lavoro che abbiamo svolto, nel solco del mandato del presidente della Repubblica, al servizio di tutti i cittadini - ha affermato -. L’Italia ha tutto per essere forte, autorevole, credibile nel mondo. Lo avete dimostrato giorno dopo giorno in questi mesi di governo".

"Ora dobbiamo mantenere la stessa determinazione nell’attività che potremo svolgere nelle prossime settimane, nei limiti del perimetro che è stato disegnato", ha sottolineato il premier. "Dobbiamo far fronte alle emergenze legate alla pandemia, alla guerra in Ucraina, all’inflazione e al costo dell’energia. Dobbiamo portare avanti l’implementazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza - anche per favorire il lavoro del governo che ci succederà".

Draghi ha aggiunto che "porterò con me un ricordo molto bello di queste riunioni, degli scambi che ho avuto individualmente con voi. Ci sarà ancora tempo per i saluti. Ora rimettiamoci al lavoro".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
33 min
Marco Cappato si autodenuncia per la morte di un malato di Sla
L’attivista italiano ha accompagnato Massimiliano, malato di sclerosi multipla, a morire in Svizzera
Estero
1 ora
Corruzione e riciclaggio scuotono il Parlamento europeo
L’indagine ha coinvolto soprattutto assistenti parlamentari. Sequestrati 600mila euro e attrezzature informatiche e telefoni cellulari
Estero
6 ore
Unesco: ‘Il mondo è sempre meno libero di esprimersi’
La categoria più toccata da querele e azioni giudiziarie? I giornalisti
Kenya
13 ore
Vaga per giorni tra i leoni: salvato un bimbo di 4 anni
Una sorta di ‘favola di Natale in Kenya’. Disperso da fine novembre, il bambino è stato ritrovato miracolosamente salvo
IRAN
1 gior
Teheran manda al patibolo e spara ai genitali
Un ragazzo che ha partecipato alle proteste antigovernative è stato mandato al patibolo. Intanto gli agenti colpiscono le donne mirando alle parti intime
Italia
2 gior
Evade dai domiciliari per ‘badare alle galline’, assolto
Vista la tenuità del fatto, il giudice ha chiuso un occhio, non senza ammonire l’83enne: ‘Mi raccomando, non esca più’
Perù
2 gior
Castillo scioglie il Parlamento, ‘è in atto un golpe’
L’annuncio è stato formulato alcune ore prima dell’inizio di una seduta del Parlamento in cui si sarebbe discussa la destituzione del presidente
Germania
2 gior
Volevano colpire il Bundestag, arrestati 25 terroristi
Tra gli attentatori, appartenenti tutti a un gruppo di estrema destra, anche un principe e un’ex deputata di AfD. Arresti anche in Italia e Austria
italia
2 gior
Giorgia Meloni è la settima donna più potente al mondo
Questo secondo la classifica di ‘Forbes’. Accanto a lei anche Ursula von der Leyen, Christine Lagarde, Kamala Harris e - simbolicamente - Mahsa Amini
Francia
2 gior
Obsolescenza programmata, dalla Francia una denuncia per Apple
Il colosso americano degli smartphone accusato di limitare le possibilità di riparazione delle sue apparecchiature
© Regiopress, All rights reserved