laRegione
12.07.22 - 22:43

“Trump mobilitò estremisti, assalto a Capitol Hill premeditato’

Secondo la commissione d’indagine c’era un rapporto diretto tra l’entourage dell’ex presidente e i gruppi di estrema destra come Proud Boys e Oath Keepers

trump-mobilito-estremisti-assalto-a-capitol-hill-premeditato
L’invasore più famoso, Jake Angeli (Keystone)

C’era un rapporto diretto tra l’entourage di Donald Trump - non nuovo ai flirt con i suprematisti bianchi - e i gruppi di estrema destra come Proud Boys, Oath Keepers e Three Percenters che assaltarono il Congresso il 6 gennaio 2021 per ribaltare l’esito del voto: è il fil rouge della settima udienza pubblica della commissione d’indagine parlamentare.

I legami con i gruppi estremisti, documentati anche da messaggi criptati, passarono attraverso figure come quelle dell’ex consulente Roger Stone e dell’ex consigliere per la sicurezza nazionale Michael Flynn, nonché dell’ex stratega Steve Bannon, in attesa di processo per oltraggio alla Camera per il suo rifiuto di testimoniare in aula. La commissione ‘6 gennaio’ ha raccolto prove che i vari gruppi di estrema destra volevano protestare contro l’insediamento di Joe Biden.

Il tweet incendiario

Ma a saldare la loro alleanza fu un incendiario tweet di Trump del 18 dicembre 2020, in cui, dichiarando "statisticamente impossibile" la sua sconfitta alle elezioni di novembre, invitava i sostenitori a partecipare al comizio che sarebbe poi sfociato in rivolta: "Grande protesta a D.C. il 6 gennaio. Venite, sarà folle!". Quel cinguettio, secondo la commissione, fu "apertamente omicida" e "servì come chiamata all’ azione, in alcuni casi come chiamata alla armi, per molti dei supporter più leali di Trump". E che non fosse un appello spontaneo ma una deliberata strategia decisa in anticipo lo prova una bozza del tweet scritta dallo stesso Trump, conservata negli Archivi nazionali e mostrata in udienza.


Trump sullo schermo durante i lavori della commissione (Keystone)

Alcuni organizzatori del comizio del 6 gennaio sapevano del piano per attaccare il Congresso, tanto che uno di loro, Kylie Kremer, avvisò che il presidente a breve avrebbe sollecitato "inaspettatamente" di marciare sul Capitol. Tra le deposizioni registrate quella dell’ex avvocato della Casa Bianca Pat Cipollone, che ha corroborato le scioccanti accuse di Cassidy Hutchinson, l’ex braccio destro dell’allora chief of staff Mark Meadows, e ha messo in fuorigioco il suo ex boss sulle accuse di brogli: "Non c’erano evidenze sufficienti per ribaltare l’esito del voto, avrebbe dovuto riconoscere la sconfitta". Il legale ha inoltre definito una "terribile idea" per il Paese la proposta di alcuni consiglieri dell’allora presidente di sequestrare le macchine che processavano le schede elettorali, discussa in una "folle" riunione alla Casa Bianca il 18 dicembre tra insulti, urla e caos, come hanno raccontato alcuni testimoni. Cipollone ha infine concordato che Mike Pence "non aveva l’autorità legale per ribaltare il voto", contraddicendo Trump.

Doccia scozzese

Una doccia scozzese per l’ex presidente, che recentemente si è spinto anche a telefonare (invano) a un misterioso testimone non ancora sentito, rischiando ora un’indagine per tentata corruzione, come ha rivelato la commissione. Il tycoon ora è sempre più tentato di annunciare la sua (terza) candidatura alla Casa Bianca già in luglio, con un anticipo senza precedenti per un candidato presidenziale. Lo scopo è evidente: spegnere le giovani stelle emergenti repubblicane, come il governatore della Florida Ron DeSantis, congelare i donatori del Gran Old Party, ipotecare il suo dominio sul partito e difendersi meglio dalle accuse delle inchieste sui suoi tentativi di ribaltare il voto, a partire da quella della Camera, attaccandola come una indagine politica contro un avversario elettorale.

L’indagine comincia a pesare anche sui sondaggi: secondo una rilevazione New York Times-Siena College, il 64% di elettori repubblicani sotto i 35 anni e il 65% di quelli che hanno almeno una laurea voterebbero contro di lui in eventuali primarie presidenziali, dove tuttavia resta per ora il frontrunner con il 49% delle preferenze, davanti a DeSantis (25%). I repubblicani tremano all’idea che il tycoon annunci la sua nuova discesa in campo prima di Midterm perchè - come sottolinea in un editoriale anche il Wsj - rischia di distogliere l’attenzione dai numerosi problemi di Joe Biden, compromettendo la loro ottima possibilità di riconquistare l’intero Congresso. Sarebbe invece il sogno dei dem, che tuttavia vorrebbero cambiare cavallo per la Casa Bianca, anche se in un sondaggio del Nyt Biden batterebbe ancora Trump 44% a 41%.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Italia
11 ore
Scassinano 21 bancomat e rubano circa un milione: arrestati
Tra i reati contestati fabbricazione e porto illegale di esplosivi in pubblico, ricettazione, rapina aggravata e furto d’auto
eutanasia
1 gior
Cappato ha accompagnato un altro italiano a morire in Svizzera
La moglie: ‘Gravemente malato, non voleva più soffrire’. Dopo l’autodenuncia del tesoriere dell’associazione Luca Coscioni, un’altra indagine
la guerra in ucraina
1 gior
Putin alle madri russe: ‘I vostri figli sono eroi’
Secondo il presidente in rete circolano “false notizie, inganni e menzogne”, utilizzate come “armi da combattimento”
Estero
1 gior
Le proteste a Foxconn, tra il Covid e l’iPhone
Scontri senza precedenti si sono registrati nei pressi della megafabbrica cinese che produce gli smartphone di Apple. C’entra il coronavirus, ma non solo
Francia
1 gior
Macron si difende dalle accuse,‘non ho nulla da temere’
Il presidente francese nel mirino dei giudici per finanziamento illecito
Estero
1 gior
‘Il Papa vuole la mia morte’, la chat del cardinale a processo
Il cardinale Giovanni Angelo Becciu è imputato in Vaticano per la gestione di alcuni fondi della Santa Sede, in relazione a un affare immobiliare a Londra
Estero
1 gior
Un pitone attacca un bimbo di 5 anni, il nonno lo salva
Il serpente ha morso il bambino e ha tentato di soffocarlo fra le sue spire, ma l’intervento dell’anziano ha evitato il peggio
Confine
2 gior
Frontalieri, al via in Italia il disegno di legge
Il nuovo accordo ritorna ora all’esame del Parlamento. Ma la strada è ancora lunga.
Estero
2 gior
Zelensky avverte l’Onu: ‘Milioni di persone al gelo’
I missili russi privano città e villaggi della corrente elettrica, dell’acqua e del riscaldamento: ‘Crimine contro l’umanità’.
Estero
2 gior
La Russia multerà pesantemente la diffusione di ‘cultura gay’
Al varo la nuova legge che sanziona la ‘propaganda delle relazioni non tradizionali’ anche fra gli adulti e non solo fra i minori come in precedenza
© Regiopress, All rights reserved