laRegione
usa-trump-nei-guai-dopo-rivelazioni-su-assalto-capitol-hill
Keystone
Scandal
29.06.22 - 20:36
Ats, a cura de laRegione

Usa, Trump nei guai dopo rivelazioni su assalto Capitol Hill

L’assistente dell’ex chief of staff lo ha accusato di aver istigato i suoi fan a marciare per ribaltare il voto pur sapendo che alcuni erano armati

L’ex presidente americano Donald Trump sembra davvero nei guai dopo la deposizione bomba della super testimone nelle audizioni pubbliche dell’inchiesta parlamentare sull’assalto del Capitol Hill del 6 gennaio 2021.

La 26enne Cassidy Hutchinson, assistente dell’ex chief of staff Mark Meadows con accesso alle segrete stanze del potere, lo ha accusato di aver istigato i suoi fan a marciare sul Capitol per ribaltare l’esito del voto pur sapendo che alcuni erano armati. E di aver tentato di unirsi a loro afferrando il volante della limousine presidenziale dopo che il Secret Service si era opposto.

"Un epitaffio", una "smoking gun", insistono vari analisti, paragonando l’effetto politico-giudiziario devastante della testimonianza della Hutchinson a quello della deposizione di John Dean, il consigliere di Richard Nixon che mezzo secolo fa accusò l’allora presidente di essere personalmente coinvolto nel Watergate.

L’audizione, secondo molti esperti legali, spiana la strada ad un’inchiesta penale e mina la ricandidatura del tycoon nel 2024, già insidiata da giovani leader repubblicani emergenti pronti a raccogliere la sua eredità, primo fra tutti il governatore della Florida Ron De Santis.

Era stato lo stesso avvocato della Casa Bianca Pat Cipollone ad avvisare dei rischi giudiziari per Trump se avesse marciato insieme ai suoi sostenitori, intenzione confermata dalla super testimone: "ci accuseranno di ogni crimine immaginabile", le disse.

Gli esperti ritengono che la deposizione della Hutchinson tolga all’ex presidente l’alibi di aver agito in buona fede, nella convinzione dell’esistenza di brogli elettorali, e lo scudo del primo emendamento sulla libertà di espressione.

E già elencano i possibili reati: ostruzione di una procedura parlamentare (la certificazione del voto), cospirazione per truffare gli Stati Uniti (lavorando per ribaltare l’esito delle elezioni) e incitamento alla rivolta. Peraltro c’è già un precedente, in un caso civile, dove un giudice ha concluso che Trump e uno dei suoi legali, John Eastman, hanno commesso probabilmente i primi due reati.

Sale quindi la pressione sul riluttante ministro della giustizia Merrick Garland perché apra un’inchiesta penale contro Trump, che potrebbe portare al primo processo contro un ex presidente, con effetti socio-politici dirompenti e duraturi.

Egli deve prendere prima tre decisioni. La prima è valutare se ci siano prove sufficienti per convincere una giuria che Trump ha commesso crimini oltre ogni ragionevole dubbio.

La seconda è scegliere se mantenere il pieno controllo dell’inchiesta, rendendo conto politicamente del suo operato dopo essere stato confermato dal Senato in modo bipartisan. Oppure nominare un procuratore speciale per evitare conflitti di interesse, cioè l’accusa di usare la giustizia come un braccio armato contro un avversario (potenzialmente anche futuro) del presidente. Tanto più dopo che Joe Biden ha definito Trump "un pericolo per la democrazia".

La terza decisione, la più difficile, è se una mossa del genere servirebbe l’interesse nazionale: c’è il rischio di dividere ulteriormente un paese già fortemente polarizzato, di sollevare accuse di vendetta politica minando l’indipendenza del Dipartimento di giustizia, di rafforzare il tycoon trasformandolo in un martire e innescando future rappresaglie tra amministrazioni di colore diverso.

Non agire però sarebbe altrettanto pericoloso, perché incoraggerebbe le illegalità di futuri presidenti. A partire da Trump, se dovesse vincere ancora. Per Garland è un vero dilemma: qualunque sia la sua decisione, le conseguenze saranno sismiche.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
assalto capitol hill cassidy hutchinson donald trump stati uniti
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Italia
4 min
Maxi sequestro di marijuana in provincia di Bari
Nella centrale per il confezionamento clandestino, trovati 900 kg di stupefacente. In manette due persone
Stati Uniti
16 min
Scontro tra due Cessna nei cieli della California
Secondo la Federal Aviation Administration, a bordo c’erano in totale tre persone. Ancora da stabilire il numero di vittime
Stati Uniti
2 ore
Trump aveva sottratto carte su sicurezza nazionale
È quanto indicano i documenti procedurali legati alla perquisizione della villa in Florida dell’ex presidente degli Stati Uniti
stati uniti
10 ore
‘Trump ha sottratto carte relative alla sicurezza nazionale’
È quel che rivela la Cnn citando i documenti del giudice Reinhart: l’ex presidente avrebbe cercato di ostruire un’indagine federale
austria
11 ore
Tempesta di vento: 5 morti, tra cui 2 bambini
Due vittime anche in Italia per il maltempo. Inondazioni in Cina, incendi con almeno 38 morti in Algeria.
la guerra in ucraina
12 ore
Erdogan da Zelensky: ‘La Turchia sta con Kiev’
L‘incontro con il capo di Stato turco e il Segretario dell’Onu Guterres. Allarme rosso su Zaporizhzhia: ’Non diventi una nuova Chernobyl’
pacifico
12 ore
Usa e Taiwan lanciano negoziati commerciali, ira della Cina
Sale ancora la tensione con Pechino dopo la visita di Pelosi a Taipei
Estero
14 ore
Per eludere fisco e obblighi vaccinali si inventano una nazione
Lo Stato Teocratico Antartico di S. Giorgio, con tanto di capo di Stato, governo, ministri concede ‘documenti’ e vantaggi fiscali. Ma non esiste
Confine
17 ore
Multe ricevute a Como, i ticinesi puntuali nei pagamenti
Il 90% delle sanzioni vengono subito saldate. Nei mesi scorsi avevano fatto discutere le critiche del sindaco agli automobilisti elvetici
Cuba
18 ore
Sedici i morti nell’incendio all’area di stoccaggio di petrolio
A causare il rogo del 5 agosto nella provincia occidentale di Matanzas era stato un fulmine. Fra le vittime molti Vigili del fuoco
© Regiopress, All rights reserved