laRegione
la-sfida-di-edimburgo-referendum-per-la-secessione-nel-2023
Keystone
28.06.22 - 16:33
Ats, a cura de laRegione

La sfida di Edimburgo: ‘Referendum per la secessione nel 2023’

La first minister scozzese Nicola Sturgeon annuncia un voto ‘consultivo’. ‘La democrazia scozzese non sarà prigioniera di Johnson o di un altro premier’

La first minister indipendentista scozzese Nicola Sturgeon rilancia la sfida al governo di Londra su un referendum bis per la secessione annunciando la presentazione di un progetto di legge locale al Parlamento di Edimburgo per la convocazione di un voto "consultivo" da tenersi secondo le sue intenzioni il 19 ottobre 2023. Il referendum dovrebbe riproporre lo stesso quesito respinto nel 2014. L’annuncio è stato fatto mentre la regina Elisabetta si trova a Edimburgo e malgrado il governo centrale britannico di Boris Johnson, che sulla carta dovrebbe dare il placet, abbia ripetutamente evocato il suo veto.

In base alle regole costituzionali del Regno Unito un referendum di questo tipo va autorizzato da Londra e non può essere convocato autonomamente di una delle quattro nazioni che lo costituiscono (Inghilterra, Galles, Irlanda del Nord o appunto Scozia). Un via libera che Johnson - come in passato la sua predecessora Theresa May - ha ribadito più volte di non voler dare, tenuto conto che la consultazione del 2014 fu convocata con l’impegno delle parti a far sì che fosse il voto di "una generazione". Sturgeon, leader degli indipendentisti dell’Snp (Scottish National Party), sostiene viceversa di aver il mandato democratico per chiedere un bis, sulla base della maggioranza conquistata in Scozia dal suo partito e del cambiamento di scenario prodotto dalla Brexit: ossia il divorzio dall’Ue, votato a maggioranza nel 2016 dagli elettori inglesi (e gallesi), ma solo da una minoranza di scozzesi.

Illustrando oggi la sua nuova ‘road map’ al Parlamento di Holyrood, a Edimburgo, la first minister ha precisato di volerne illustrare i dettagli in una lettera che si prepara a inviare a Johnson; e di essere "pronta e disponibile a negoziare" con lui i termini dell’atto necessario (in base alla cosiddetta Sezione 30) a conferire all’assemblea elettiva locale i poteri di convocazione d’un secondo voto referendario. "Ciò che non sono disponibile a fare - ha tuttavia aggiunto in modo sibillino - è consentire che la democrazia scozzese sia tenuta prigioniera da Boris Johnson o da qualunque altro primo ministro". "La mia determinazione - ha concluso - è di assicurare un processo che permetta al popolo della Scozia di esprimere la propria volontà attraverso un referendum legale e costituzionale da cui sia possibile stabilire democraticamente ed equamente la scelta della maggioranza. E i passi che ho illustrato oggi cercano di ottenere questo".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
edimburgo nicola sturgeon scozia
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Italia
1 ora
Maxi sequestro di marijuana in provincia di Bari
Nella centrale per il confezionamento clandestino, trovati 900 kg di stupefacente. In manette due persone
Stati Uniti
1 ora
Scontro tra due Cessna nei cieli della California
Secondo la Federal Aviation Administration, a bordo c’erano in totale tre persone. Ancora da stabilire il numero di vittime
Stati Uniti
3 ore
Trump aveva sottratto carte su sicurezza nazionale
È quanto indicano i documenti procedurali legati alla perquisizione della villa in Florida dell’ex presidente degli Stati Uniti
stati uniti
11 ore
‘Trump ha sottratto carte relative alla sicurezza nazionale’
È quel che rivela la Cnn citando i documenti del giudice Reinhart: l’ex presidente avrebbe cercato di ostruire un’indagine federale
austria
12 ore
Tempesta di vento: 5 morti, tra cui 2 bambini
Due vittime anche in Italia per il maltempo. Inondazioni in Cina, incendi con almeno 38 morti in Algeria.
la guerra in ucraina
13 ore
Erdogan da Zelensky: ‘La Turchia sta con Kiev’
L‘incontro con il capo di Stato turco e il Segretario dell’Onu Guterres. Allarme rosso su Zaporizhzhia: ’Non diventi una nuova Chernobyl’
pacifico
13 ore
Usa e Taiwan lanciano negoziati commerciali, ira della Cina
Sale ancora la tensione con Pechino dopo la visita di Pelosi a Taipei
Estero
15 ore
Per eludere fisco e obblighi vaccinali si inventano una nazione
Lo Stato Teocratico Antartico di S. Giorgio, con tanto di capo di Stato, governo, ministri concede ‘documenti’ e vantaggi fiscali. Ma non esiste
Confine
18 ore
Multe ricevute a Como, i ticinesi puntuali nei pagamenti
Il 90% delle sanzioni vengono subito saldate. Nei mesi scorsi avevano fatto discutere le critiche del sindaco agli automobilisti elvetici
Cuba
19 ore
Sedici i morti nell’incendio all’area di stoccaggio di petrolio
A causare il rogo del 5 agosto nella provincia occidentale di Matanzas era stato un fulmine. Fra le vittime molti Vigili del fuoco
© Regiopress, All rights reserved