laRegione
19.06.22 - 09:47
Aggiornamento: 16:19

In Francia aperti i seggi per il secondo turno elettorale

Atto finale del duello fra Macron e Mélenchon, con il presidente che vede a rischio la maggioranza assoluta per governare in tranquillità

in-francia-aperti-i-seggi-per-il-secondo-turno-elettorale
Keystone

Si sono aperti alle 8 in Francia i seggi per il secondo turno delle elezioni legislative.

La coalizione presidenziale Ensemble! ha l’obiettivo dichiarato, ma molto difficile per i sondaggi, di ottenere almeno 289 seggi, la maggioranza assoluta. Molti di meno dei 341 che aveva finora e che le hanno consentito di governare senza intralci parlamentari.

Al contrario, Nupes, l’Unione popolare della gauche unita dietro il "tribuno" radicale Jean-Luc Mélenchon – già combattivo in Parlamento con appena 17 deputati – si troverà secondo i sondaggi con un drappello della sinistra unita moltiplicato per 10, fra 160 e 190 seggi.

C’è di che temere battaglie parlamentari interminabili sulle riforme, blocchi sui principali provvedimenti con tutte le armi consentite dal regolamento.

Senza contare che anche il Rassemblement National di Marine Le Pen, stando alle previsioni, aumenterà dagli 8 deputati avuti finora a 15-30, il che consentirà per la prima volta all’estrema destra, con il sistema maggioritario, di costituire un gruppo parlamentare e di pesare nel dibattito.

Tremano anche ministri già nominati, primi fra tutti la responsabile della transizione ecologica Amélie de Montchalin e quello degli affari europei Clément Beaune: se perderanno, nelle rispettive circoscrizioni in cui sono in forte pericolo, dovranno dimettersi. Sorte che toccherà sicuramente alla prima bocciata del governo, la sottosegretaria all’Oltremare Justine Benin, battuta secondo i primi risultati dalla Guadalupa dall’avversario della Nupes.

Intanto, l’afa che metteva in pericolo ancora di più l’affluenza – dopo il record negativo al primo turno di domenica scorsa con il 52,49% di astensionismo – si è spostata verso l’Est della Francia, lasciando il posto in gran parte del Paese a nubifragi e temporali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
1 ora
C’è un’ottava vittima nella frana ad Ischia
Individuato il corpo di un uomo nella zona di Casamicciola Terma devastata dall’alluvione di sabato mattina
italia
14 ore
Sette morti a Ischia, tra loro un bimbo di 22 giorni
Ancora cinque dispersi dopo la colata di fango che ha travolto Casamicciola. Tra le vittime anche due bambini di 6 e 11 anni
Estero
15 ore
Proteste anti-Covid in Cina: ‘Via Xi e il Pcc’
Rabbia e cortei in diverse città contro la politica della ‘tolleranza zero’, il potere trema. Intanto la tv di Stato filtra i Mondiali di calcio
la guerra in ucraina
15 ore
‘I russi stanno per lasciare la centrale di Zaporizhzhia’
Kiev sicura della ritirata dei soldati di Putin. Intanto due terzi dei Paesi della Nato sarebbero a corto di armi da inviare all’Ucraina
Confine
20 ore
Fiscalità dei frontalieri, l’accelerazione fa sperare per luglio
Il governo italiano ha approvato il disegno di Legge che porta alla ratifica, ora tocca al parlamento. Mattarella domani in visita nella Confederazione
Gallery
Italia
1 gior
Ondata di fango a Ischia: alla ricerca disperata dei dispersi
Mancano ancora all’appello undici persone. Oltre 150 gli sfollati sull’isola, mentre è stata confermata la morte di una giovane donna
Italia
1 gior
Scassinano 21 bancomat e rubano circa un milione: arrestati
Tra i reati contestati fabbricazione e porto illegale di esplosivi in pubblico, ricettazione, rapina aggravata e furto d’auto
eutanasia
2 gior
Cappato ha accompagnato un altro italiano a morire in Svizzera
La moglie: ‘Gravemente malato, non voleva più soffrire’. Dopo l’autodenuncia del tesoriere dell’associazione Luca Coscioni, un’altra indagine
la guerra in ucraina
2 gior
Putin alle madri russe: ‘I vostri figli sono eroi’
Secondo il presidente in rete circolano “false notizie, inganni e menzogne”, utilizzate come “armi da combattimento”
Estero
2 gior
Le proteste a Foxconn, tra il Covid e l’iPhone
Scontri senza precedenti si sono registrati nei pressi della megafabbrica cinese che produce gli smartphone di Apple. C’entra il coronavirus, ma non solo
© Regiopress, All rights reserved