laRegione
LIVE CONCLUSO - 26.05.2022 00:33
Speciale Ucraina

Zelensky apre ai negoziati. Ma a patto che la Russia si ritiri

Orrore a Mariupol: rinvenuti duecento cadaveri tra le macerie di un rifugio. Segui il live de laRegione

Il presidente Volodymyr Zelensky ha annunciato che l’Ucraina tornerà ai colloqui con la Russia quando le truppe russe si ritireranno completamente.

Orrore a Mariupol, dove circa 200 corpi sono stati trovati tra le macerie di un rifugio su Myru Avenue, dice il portavoce del sindaco della città.

Lo Stato maggiore dell’esercito ucraino avverte che i russi si preparano a riprendere l’offensiva nell’area di Vasylivka a Zaporizhzhia.

Per l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, 3’942 civili sono morti e 4’591 sono rimasti feriti in
Ucraina dall’inizio dell’invasione russa.

Il primo treno merci con un carico di grano dall’Ucraina è arrivato in Lituania attraverso la Polonia. Per le esportazioni,
Kiev cerca rotte alternative ai porti bloccati dalla guerra, l‘ipotesi di usare navi per forzare il blocco. La Commissione Ue: ’Putin usa il tema alimentare come arma e l’impatto si sente anche in Africa e Asia; 20-25 milioni di tonnellate di grano devono lasciare l’Ucraina in meno di 3 mesi’.

Ansa / Ats, a cura de laRegione
19:31

Kiev: 'Nssuna cessione di territori'

Mikhail Podolyak, consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, ha affermato che accettare di cedere i territori e di siglare un nuovo accordo di Minsk è impossibile, in quanto si ritorcerebbe contro l'Ucraina poiché la Russia userebbe la pausa nei combattimenti per prepararsi a ulteriori offensive. "Porterà a una guerra più grande e sanguinosa", ha detto. Lo scrive Kyiv Independent.

17:30

Mosca: 'Non ci ritireremo dall'Oms'

La Russia non ha intenzione di ritirarsi dall'Organizzazione mondiale della sanità (Oms). Lo ha detto oggi alla Tass Pyotr Ilyichev, direttore del Dipartimento delle organizzazioni internazionali del ministero degli Esteri russo. "No, assolutamente nessun ritiro dall'Oms. La Russia non si ritirerà di propria iniziativa", ha detto in risposta a una domanda.

16:23

Putin visita per la prima volta i feriti della guerra in Ucraina

Il presidente russo Vladimir Putin è arrivato all'ospedale militare centrale Mandrika di Mosca per visitare per la prima volta alcuni dei soldati feriti nella guerra in Ucraina.

Lo riferisce l'agenzia Ria Novosti. Putin, che indossa un camice bianco, è accompagnato dal ministro della Difesa Serghei Shoigu.

15:50

Berna, avviato il procedimento di confisca del patrimonio Yuriy Ivanyushchenko

Il Consiglio federale ha deciso di avviare un procedimento amministrativo di confisca di valori patrimoniali bloccati in Svizzera a seguito della rivoluzione ucraina del febbraio 2014. Esso riguarda la fortuna di Yuriy Ivanyushchenko - vicino all'ex presidente Viktor Janukovyč - e della sua famiglia, che ammonta a oltre 100 milioni di franchi.

15:23

Kiev: ‘Non revocare le sanzioni in cambio dello sblocco dell'export di cibo’

"La Russia sta ricattando il mondo chiedendo di revocare le sanzioni in cambio dello sblocco delle esportazioni alimentari dell'Ucraina. Qualsiasi politico o funzionario straniero che possa pensare di accettare questo gioco dovrebbe prima visitare le tombe dei bambini ucraini uccisi e parlare con i loro genitori". Lo scrive su Twitter il ministro degli esteri ucraino Dmytro Kuleba.

15:00
Il Segretario generale della Nato Jens Stoltenberg mostra i documenti della richiesta di adesione di Svezia e Finlandia a Bruxelles, Belgio, 18 maggio 2022.

Adesione alla Nato, delegazioni di Svezia e Finlandia in Turchia

Ankara appoggerà la candidatura dei Paesi scandinavi solo se questi rinunceranno al sostegno al gruppo armato Pkk

Leggi tutto l'articolo

14:36

Putin facilita la cittadinanza russa ai residenti del sud dell'Ucraina

Il presidente russo Vladimir Putin ha semplificato l'acquisizione della cittadinanza russa per i residenti delle regioni di Kherson e Zaporozhzhia, nel sud dell'Ucraina, con un decreto pubblicato oggi sul portale delle informazioni legali della Federazione russa. Lo riporta l'agenzia di stampa russa Ria Novosti.

Il documento è "sulla determinazione a fini umanitari delle categorie di persone legittimate a richiedere l'ammissione alla cittadinanza della Federazione russa secondo una procedura semplificata".

Kherson è stata la prima grande città ucraina a essere completamente occupata, Zaporizhzhia è ancora sotto il controllo ucraino, ma quasi circondata.

13:54

La Russia approva una legge che abolisce il limite di arruolamento a 40 anni

Il parlamento della Russia ha approvato un progetto di legge che prevede di abolire il limite di 40 anni per chi desidera arruolarsi nelle forze armate: lo riporta il giornale in linea in lingua inglese con sede a Mosca Moscow Times.

Il documento deve essere firmato dal presidente russo Vladimir Putin per diventare legge.

13:42

La Bielorussia conferma la vendita di armi a Mosca

Il premier bielorusso ha confermato oggi che Minsk sta fornendo armi alla Russia. Lo riporta il Kyiv Independent, secondo cui Roman Golovchenko ha detto che la Bielorussia e la Russia hanno istituito programmi congiunti per superare le sanzioni occidentali che complicano la vendita di armi.

13:28

Russi alla periferia di Severodonetsk

"Le truppe russe si sono già avvicinate molto a Severodonetsk, quindi possono sparare anche con i mortai. La città viene continuamente bombardata, 24 ore su 24. Ci sono pesanti combattimenti alla periferia della città, mentre bombe e missili vengono sganciati dai bombardieri, la situazione è molto difficile".

Lo rende noto il capo dell'amministrazione militare regionale del Lugansk Sergiy Gaidai, citato dall'agenzia di stampa Ukrainian Independent Information Agency (Unian). "Anche i russi hanno perdite, l'unica cosa è che ce ne sono molti - ha affermato -. I nostri combattenti sono semplicemente scioccati dal fatto che vengano fuori da dovunque".

13:11

Un camion con grano rubato a Berdiansk-Melitopol verso la Russia

Un convoglio di camion di grano, rubato alla compagnia Ascet Shipping, è stato avvistato sull'autostrada di Melitopol. Anche i residenti di Berdiansk hanno contato più di 30 camion con rimorchi carichi di cereale vicino all'impianto Azovkabel.

Lo denuncia la commissaria per i diritti umani del parlamento ucraino Liudmyla Denisova, citata dall'agenzia di stampa statale ucraina Ukrinform, affermando che i russi portano il grano rubato nelle città occupate, passando per la Crimea.

Secondo Denisova, stanno cercando di portare via il grano dal porto di Mariupol usando la ferrovia, per questo motivo sono stati avviati con urgenza i lavori di riparazione della linea.

12:54

Nell'Unione europea congelati beni per 10 miliardi ad oligarchi russi

Nell'ambito dei diversi pacchetti di sanzioni dell'Unione europea alla Russia per l'aggressione all'Ucraina sono stati congelati sino ad ora beni per 10 miliardi agli oligarchi russi. Lo ha indicato il commissario Ue alla giustizia Didier Reynders nella presentazione alla stampa delle decisioni di oggi della Commissione Ue.

12:18

Per l'ntelligence di Kiev, i russi hanno il pieno controllo del Mar d'Azov

I russi "sono diventati cauti, ma il loro raggruppamento navale oggi purtroppo ha il pieno controllo del Mar d'Azov, questo è chiaro, insieme allo Stretto di Kerch, e ora stanno bloccando i nostri porti sul Mar Nero".

Lo ha scritto su Telegram il servizio stampa della Direzione principale dei servizi segreti del Ministero della difesa ucraino citando un rappresentante della Direzione principale, Vadym Skibitskyi, riportato dall'agenzia di stampa statale ucraina Ukrinform.

Secondo Skibitskyi, l'obiettivo della Russia è quello di infliggere perdite economiche all'Ucraina impedendo il funzionamento dei porti come zone economiche.

"I russi vogliono impedire la circolazione delle merci sia sul territorio ucraino che dal territorio dei nostri porti e sono pronti a utilizzare grandi navi da sbarco e altre navi in caso di operazioni in mare. Ma le nostre azioni li hanno costretti a limitare le attività della Flotta russa del Mar Nero in questa fase", ha dichiarato Skibitskyi.
 

11:28

‘Il porto di Mariupol riprende a operare regolarmente’

Il portavoce del ministero della difesa russo, Igor Konashenkov, sostiene che il porto di Mariupol è stato sminato e che ha "cominciato a operare in modalità regolare". Lo riporta l'agenzia di stampa non governativa russa Interfax.

Mariupol è una delle principali città portuali dell'Ucraina e una delle città più devastate dalla guerra. È attualmente controllata dalle truppe russe che hanno invaso l'Ucraina.

10:43

In 3 mesi in Ucraina sono scomparsi 1'918 bambini

Dall'inizio dell'invasione russa, il 24 febbraio, il Segretariato del Commissario per i diritti umani del Parlamento ucraino ha ricevuto richieste da parte dei parenti di cercare 1'918 bambini scomparsi: "la maggior parte di loro sono bambini delle regioni di Donetsk, compresa Mariupol, Kiev e Kharkiv ", scrive il servizio stampa dell'Ufficio del difensore civico su Telegram, citato da Ukrinform, in occasione della Giornata internazionale dei bambini scomparsi. "Costanti bombardamenti, evacuazioni forzate, deportazioni, movimenti caotici, fughe, rapimenti tra i fattori che hanno provocato questo fenomeno", si legge nel comunicato.

10:41

Bombe su Kramatorsk nella notte

Le forze russe hanno bombardato durante la notte la città ucraina di Kramatorsk (est). Lo ha reso noto su Facebook il sindaco, Alexander Goncharenko, precisando che non ci sono vittime. Lo riporta l'agenzia Unian. "Notte ansiosa a Kramatorsk attacco missilistico aereo su aree residenziali e settore privato - ha scritto Goncharenko -. Nessuna vittima".

10:40

Kiev, ‘29.450 soldati russi uccisi dall'inizio della guerra’

Sono almeno 29'450 i soldati russi uccisi in Ucraina dall'inizio dell'invasione, secondo l'esercito di Kiev. Nel suo aggiornamento sulle perdite subite finora da Mosca, l'esercito ucraino indica che dopo 91 giorni di conflitto si registrano anche 206 caccia, 170 elicotteri e 491 droni abbattuti.

Inoltre le forze di Kiev affermano di aver distrutto 1'305 carri armati russi, 606 pezzi di artiglieria, 3'213 veicoli blindati per il trasporto delle truppe, 112 missili da crociera, 201 lanciamissili, 13 navi, 2'217 tra veicoli e autocisterne per il trasporto del carburante, 93 unità di difesa antiaerea e 44 unità di equipaggiamenti speciali.

09:48
Scambio di prigionieri dell’Azovstal solo dopo il loro processo
Mosca è disposta a discutere di uno scambio di prigionieri ucraini e russi solo dopo che i combattenti ucraini che si sono arresi nell’acciaieria Azovstal di Mariupol saranno stati processati. Lo ha detto il vice ministro degli Esteri, Andrey Rudenko, citato dall’agenzia Interfax. (Foto: Keystone)
09:46

Mosca pronta al dialogo su forniture grano dall'Ucraina

La Russia è pronta al dialogo con tutti i partner internazionali sulle forniture di grano dall'Ucraina. Lo ha detto oggi il vice ministro degli Esteri, Andrey Rudenko, rispondendo a un appello in questo senso lanciato dall'Occidente a Mosca.

La Russia, ha inoltre affermato Rudenko, è pronta a fornire un corridoio umanitario per le navi che trasportano prodotti alimentari fuori dall'Ucraina.

09:27

I filo-russi sfondano le difese ucraine nel Lugansk

Le unità delle autoproclamate Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, con il supporto dell'esercito russo, hanno sfondato la difesa delle forze armate ucraine sullo Svetlodar Bulg, nella regione di Lugansk (est). Lo annuncia su Telegram l'ambasciatore dell'autoproclamata Repubblica di Lugansk in Russia, Rodion Miroshnik, citato da Ria Novosti. E ha aggiunto che "parte dell'autostrada strategica Lysichansk-Artemovsk è sotto il pieno controllo del fuoco delle forze alleate. Ciò ha portato alla quasi completa impossibilità di rifornire le truppe ucraine a Severodonetsk e Lysichansk. Avanziamo verso Maloryazantsevo, Volcheyarovka".

08:39

Zelensky: ‘Le armi a Kiev sono un investimento per la stabilità nel mondo’

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, parlando in un video messaggio del peggioramento della situazione nella regione del Donbass, ha chiesto ai Governi stranieri di continuare a fornire supporto militare sotto forma di armi ed equipaggiamenti perchè questo è "il miglior investimento per mantenere la stabilità nel mondo". Lo riporta il Guardian.

08:38

Numerose esplosioni a Zaporizhzhia

Numerose esplosioni sono state udite questa mattina a Zaporizhzhia, nel sud dell'Ucraina. Secondo quanto riporta il Kyiv Independent, le sirene anti-aeree hanno suonato intorno alle 3.20 ora locale (le 4.20 in Svizzera) e le esplosioni sono state segnalate dopo le 5.00 ora locale.

08:35
Mosca cancella Severodonetsk da faccia della Terra
“L’esercito russo ha deciso di distruggere completamente Severodonetsk. Stanno semplicemente cancellando Severodonetsk dalla faccia della Terra”. Lo ha detto in un video pubblicato su Telegram il capo dell’amministrazione militare regionale di Lugansk (est), Sergiy Gaidai. Lo riporta il Guardian. La città è sotto l’intenso fuoco di Mosca, che mira così di consolidare il controllo sulla provincia e avanzare ulteriormente verso est. (Foto: Keystone)
08:31
In serata l’esercito della Federazione Russa sta cercando di sfondare le difese delle forze armate dell’Ucraina e raggiungere i confini amministrativi della regione di Lugansk. Lo rende noto lo Stato Maggiore Generale delle Forze Armate ucraino come riporta Ukrinform. “Nella direzione di Donetsk, il nemico continua a condurre operazioni offensive attive, cercando di sfondare le difese delle nostre truppe e raggiungere i confini amministrativi della regione di Lugansk”. Attacchi aerei su infrastrutture civili a Kramatorsk, Lyman e Slovyansk. Verso Severodonetsk, i russi avanzano verso la città e i combattimenti continuano. “Gli ucraini stanno facendo un lavoro fantastico ma la situazione nel Donbass, dal punto di vista militare, è diventata molto difficile”, ha confermato una fonte Nato all’agenzia di stampa italiana Ansa, spiegando che è “essenziale” che l’Alleanza o i singoli Paesi membri continuino la fornitura di armi all’Ucraina. (Foto: Keystone)

L‘Ue accusa: ’Ci sono prove che la Russia ruba il grano ucraino’

Kiev non esclude la possibilità di scambiare, in futuro, il soldato condannato all’ergastolo. Segui il live de laRegione

Leggi tutto l'articolo

Leggi anche:

Adesione alla Nato, delegazioni di Svezia e Finlandia in Turchia

L‘Ue accusa: ’Ci sono prove che la Russia ruba il grano ucraino’

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
kiev mosca russiaucraina vladimir putin volodimir zelensky
© Regiopress, All rights reserved