laRegione
ragni-consegnati-per-posta-un-mercato-senza-controllo
Depositphotos
22.05.22 - 07:00
Aggiornamento: 18:44
Ats, a cura de laRegione

Ragni consegnati per posta: un mercato senza controllo

L’interesse per gli aracnidi è aumentato durante la pandemia. A causa del commercio illegale molte specie sono a rischio estinzione.

Il commercio globale di aracnidi, in particolare di tarantole e scorpioni imperatore, avviene su internet con poca o nessuna visibilità o controllo. Lo riporta uno studio pubblicato giovedì sulla rivista scientifica Nature communications biology. Il documento sottolinea la sua natura largamente illegale e le minacce alla biodiversità. Infatti la crescente popolarità del commercio di "animali esotici" del gruppo degli invertebrati ha "quasi portato diverse specie all’estinzione", si legge.

Gli autori, guidati da Benjamin Marshall dell’Università britannica di Sterling, hanno seguito per un mese, durante l’estate del 2021, il commercio globale di oltre 1’200 specie di aracnidi da 111 siti online operanti in nove lingue.

Tre quarti degli aracnidi offerti online erano ragni e il resto erano principalmente scorpioni. Erano disponibili oltre 400 specie di tarantole e oltre 200 specie di scorpioni della famiglia dei butidi.

Scatole con ragni a sorpresa

Lo studio ha rilevato che la novità e l’unicità di alcune specie viene spesso promossa per facilitarne la vendita, in particolare nel caso dei ragni saltatori e delle tarantole. Alcuni siti web offrono ora "scatole misteriose" di ragni, il cui contenuto sarà scoperto dal potenziale proprietario al momento dell’apertura.

Di moda e adatti agli habitat urbani

Oltre alla mancanza di norme relative alle specie commercializzate, vi sono effetti specifici alle caratteristiche di questi animali. Secondo lo studio, sono considerati "cool". Lo spazio ridotto di cui necessitano li rende inoltre particolarmente adatti agli habitat urbani.

Interesse riacceso durante il Covid

Secondo lo studio, il loro commercio ha visto una rinascita durante i periodi di confinamento dovuti all’epidemia di Covid-19. Questo interesse è stato notevolmente facilitato dalla possibilità di far recapitare un animale, anche illegalmente, per posta.

Tre quarti delle specie di aracnidi in vendita online non sono elencate nei registri commerciali Cites o Lemis. Ciò è particolarmente preoccupante per la biodiversità, poiché molte delle specie recentemente identificate dalla scienza sono già in commercio, rendendo difficile lo studio della loro distribuzione.

Prelevati direttamente dalla natura

Poiché molti aracnidi vengono prelevati direttamente dalla natura e non allevati, gli autori temono che "molte specie di ragni e scorpioni si stiano avviando all’estinzione".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
commercio illegale posta ragni scorpioni
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
1 ora
Alpinista precipita per 400 metri e muore sull’Ortles
La vittima è un turista della Repubblica Ceca. L’incidente è avvenuto verso le 5.30 di questa mattina.
Estero
1 ora
Estradato Morabito: il boss dovrà scontare 30 anni
Il 56enne si trovava in Brasile. È considerato uno dei più importanti trafficanti di droga al mondo.
Estero
1 ora
Dopo gli scandali, Johnson nomina due nuovi ministri
Steve Barclay sarà capo gabinetto di Downing Street. Nadhim Zhawi avrà il ruolo di cancelliere dello Scacchiere.
Regno Unito
11 ore
Johnson travolto dagli scandali, il governo perde pezzi
Lasciano altri due ministri di peso. A far traboccare la goccia le accuse al premier di aver mentito sulle molestie attribuite all’alleato Pincher
Estero
11 ore
Sparatoria in Illinois, il bilancio delle vittime sale a 7 morti
Una persona è morta in ospedale in seguito alle ferite riportate, secondo quanto riferito dalla NBC Chicago.
Estero
12 ore
Giallo sull’invito in Russia “rifiutato da Xi”
La motivazione ufficiale del No del presidente cinese è la pandemia, ma sullo sfondo restano i dubbi sulla solidità della partnership Mosca-Pechino
Estero
12 ore
Assalto russo al Donetsk, pioggia di bombe su Sloviansk
Colpito il mercato di uno degli ultimi centri del Donetsk ancora in mano ucraina
Estero
14 ore
British Airways: cancella altre centinaia di voli
La causa, come per altre compagnie aeree, è la carenza di personale
Estero
14 ore
Hacker annuncia un maxifurto di dati a un miliardo di cinesi
Se confermata, sarebbe una delle più grandi violazioni di dati della storia
Estero
15 ore
‘In montagna d’estate con più prudenza’. E c’è chi chiede regole
Dopo la tragedia sulla Marmolada, si parla dei rischi attuali creati dal cambiamento climatico e della necessità di limiti e restrizioni alla fruizione
© Regiopress, All rights reserved